20 settembre 2006

La luna di carta

Ho appena finito di leggere "La luna di carta" di Andrea Camilleri e mi ritrovo qui a scriverci sopra, mi sono detto "perchè no?". Facciamo le cose per bene:
La luna di carta
Andrea Camilleri
Ed. Sellerio
€ 11,00
Fa parte della "serie" dei libri con protagonista il commissario Salvo Montalbano, non si discosta da gli altri ottimi libri, anzi aggiunge qualcosa all'evoluzione del personaggio, alla sua maturità, alla vecchiaia che avanza. La storia è, come al solito, interessante ed avvincente, scritta nel classico italo-siciliano di Camilleri. Forse il finale mi ha lasciato un attimo interdetto, ma non perchè non sia verosimile, probabilmente perchè mi è dispiaciuto chiudere lì il libro, avrei voluto "vedere" il commissario, ancora per un pò, dipanare i fili della storia. Forse però sarebbe diventata una storia meno verosimile di quella che è. La capacità di Camilleri di creare storie interessanti con personaggi veri è la caratteristica principale che rende godibili i suoi libri, oltre al fatto di scrivere dei dialoghi interessantissimi. Ed è proprio attraverso questi che Camilleri racconta, per bocca dei suoi personaggi, Montalbano su tutti, cosa pensa e come va il Mondo e l'Italia.

"Hai visto che gli sta capitando ai giudici di Mani Pulite? Gli viene rinfacciato che sono loro i responsabili dei suicidi e delle morti d'infarto di alcuni imputati. Sul fatto che gli imputati erano corrotti e corruttori e si meritavano il carcere si sorvola: secondo queste anime belle il vero colpevole non è il colpevole che, in un momento di vergogna, si suicida, ma il giudice che l'ha fatto vergognare. E ora basta parlare di questa storia, se l'hai capita, l'hai capita. Se non l'hai capita, io non ho più gana di rispiegartela. E ora lassami travagliare".

5 commenti:

ventodiprimavera ha detto...

ho capito...moriro' senza sapere cosa sia un baol...e anche senza sapere nulla di valzer. :(((((((((

Baol ha detto...

Leggi il libro è un consiglio da amico ;)

Baol ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
tenebrone ha detto...

scusate ma parlando di camilleri, quand'è che ricomincia viva radio due? :-D

porzione ha detto...

Credo che Viva radio 2 ricominci il 9 ottobre.
Comunque baol si dimostra comunista e forcaiolo. Quei poveri ladroni multimiliardari...
fortuna che ora la morale s'è evoluta: se uno ruba, non se ne vergogna più, se ne vanta.