11 marzo 2014

In ambasce

C'era stranamente silenzio dove, solitamente, è tutto un po' troppo concitato; come se anche il suono gli desse tempo e modo di interpretare parole scritte.

Quando rompi il salvadanaio sai esattamente quello che ci troverai dentro?
Sarà sempre troppo poco oppure sarà abbastanza?

Cominciò a pensare che, forse, il salvadanaio poteva tenerlo ancora un po', accumulare ancora qualcosa. Il silenzio era quasi fastidioso, un telefono squillava, non era il suo.

Alcune di queste monete sono preziose?
Più di quanto il conio racconti?

Leggeva in braille il mucchietto di parole scritte, monete di scambio di un poco rasente al nulla.

Come ti dici sempre tu, "Meglio poco, di una cosa, che il nulla", no?

Una voce, fuori, chiama qualcuno per un saluto.

Ecco, un semplice saluto non è già qualcosa?

Rimise gli spiccioli in un salvadanaio nuovo, le parole nella sua testa a fare qualsiasi cosa; bene o male erano parole, magari asciutte ma, si sa, l'umidità fa venire i reumatismi.

Speriamo ancora un altro po', dai.

Si disse.

30 commenti:

Francesco ha detto...

Sono preoccupato

Io ho un salavadanaio, ma tutte queste considerazioni mica le faccio ! :-)

Rabb-it ha detto...

...
torno quando sono meno incavolata, non con te sia chiaro, che non ci ho capito molto e temo che sia meglio rileggere con... calma.

Però torno.

Minaccia o promessa? Forse entrambe!

^_^

Olivia B. ha detto...

quel meglio poco, di una cosa, che il nulla mi sfiora. non so perchè.
stasera ci dormo su.

Phiiiibi. ha detto...

non c'è l'ho mai avuto,non so come ci..si sente <<

meEJ simple ha detto...

non so che dire amico :-)
fai, fallo a sto punto se senti che è giusto.

poi ti cazzierò lo stesso, lo sai, che a te ci tengo, bacio amico mio.

zefirina ha detto...

mai rimettere gli spiccioli in un salvadanaio nuovo, io me li sarei spesi , e avrei ricominciato a metterne da parti altri nel tuo salvadanaio nuovo
:-)

pesa ha detto...

Ma darmelo un po' prima il consiglio di riprendere a leggere i blog altrui, no?
Posso scusarmi dicendo che da quando hanno eliminato il meraviglioso Google Reader non so come gestire i post arretrati, e Blogger fa un po' pena in quanto ad archivio.
Comunque non ho mai avuto un salvadanaio decente io, o meglio, li aprivo sempre troppo prima. Troppo prima.

Ernest ha detto...

sarà sempre abbastanza perché anche il poco è stato messo, è stato fatto...

Mareva ha detto...

Ma poi ad accumulare e basta non si corre il rischio che passi il momento per goderne?

stefania ha detto...

Nel dubbio che i risparmi fossero pochi o abbastanza ho sempre usato salvadanai col tappo sotto (da cui potevo anche solo sgraffignare qualcosa e, nel caso, rimpinguare).

amanda ha detto...

ma era pesante 'sto salvadanaio? no perché se era pesante una mazzata in capo gliel'avrei menata, altrimenti lascia l'ambascia

Fata Morgana ha detto...

sembra scritto per me.

Caty ha detto...

...mettiamoci poche parole piccole , come -oggi non si finiva più - ;ma tutto sommato vedere la collega sorridere è stato più di mille parole .

digito ergo sum ha detto...

il tuo abuso di sostanze è stupefacente (ti abbraccio)

LAMPUR ha detto...

Non ho un salvadanaio per gli spiccioli, ma da quando bloggo ho il salvadanaio delle parole, vecchie e nuove, ed anche quelle di scambio, in commenti a mille altri mondi della blogosfera, ogni volta nuovi e da leggere in braille o cento altre lingue che bussano alla tua curiosità, alla tua sorpresa. Una ricchezza che aumenta ogni giorno e della quale farò, comunque, tesoro.

albafucens ha detto...

Leggeva in braille il mucchietto di parole scritte... "bellissimo"

è come leggere tra le righe, andare oltre, cercare di decifrare quello che lo spazio bianco cela custodisce perchè spesso, è lì che si celano, sono custodite le parole più significative, quelle che non riusuciamo a dire, ma che speriamo vengano scoperte

e sì, anche un semplice saluto, è prezioso, poi se ci si aggiunge anche un abbraccio e un sorriso :)l'effetto è assicurato

Baol ha detto...

@ Francesco: Forse hai bisogno che lo apra qualcun altro, se vuoi provvedo io...per il 10% :D

@ Rabb-it: Beh? Non sei tornata??

@ Olivia B.: Ci hai dormito? Che risultato hai ottenuto? :)

@ Phiiiibi: Dovresti prenderne uno, è una bella sensazione ;)

Baol ha detto...

@ meEJ simple: So che ci tieni, amica mia, e so che mi cazzii ;)

@ zefirina: E' che ci sono cose a cui non posso rinunciare, non lo farò mai...

@ pesa: Con i salvadanai, come spesso con le persone, è sempre troppo presto, fino a quando non è ormai tardi.
Comunque anche io sono orfano di google reader, adesso uso feedly che non è male (certo, avresti dovuto esportare la tua lista di blog, lo hai fatto, vero???)

@ Ernest: Ecco, ci si dovrebbe accorgere che quello che si ha, anche se poco, a volte è abbastanza.

Baol ha detto...

@ Mareva: Infatti...bisogna godere di quello che si ha, se fa godere perché rinunciarci???

@ stefania: Ma i salvadanai con il tappo sono un bluff!!! :P

@ amanda: A volte il peso delle cose non dipende dalla mole...

@ Fata Morgana: Visto il tono dello scritto, mi dispiace, ma io ci ho messo anche un po' di ottimismo, se può servire...

Baol ha detto...

@ Caty: Adoro far sorridere...ci sono sorrisi che mi riscaldano l'anima.

@ digito ergo sum: Digitone!!! Ti invoco in un post e tu arriva...che piacere!!
T'embrase

@ LAMPUR: Non posso che essere completamente d'accordo con te, questo mio blog, le parole mie, degli altri, sono un tesoro!

@ albafucens: Le tue parole colpiscono sempre, grazie :)
spero si aggiungano il sorriso e l'abbraccio, allora...

stefania ha detto...

Ah ah ah! Ma io gioco a poker da quando avevo sette anni... altrimenti i soldi dove li prendevo?! ;)

Daniel ha detto...

Sai, l'ultima frase mi ha colpito molto. Spesso mi dico ciò.. dai, speriamo ancora un po'...
buon weekend
daniel

silvia ha detto...

Non ci ho capito niente

Baol ha detto...

@ Stefania: Spero, almeno, non sia il TExas Hold'Em!!

@ Daniel: Io cerco sempre di sperare...nelle cose che credo importanti.

@ silvia: E' una specie di raccontino con una considerazione sul fatto che, di una cosa che ci piace, ci fa stare bene, a volte bisogno accontentarsi del poco che si ha, altre volte no.

la Cri ha detto...

Personalmente un po' accumulo e un po' spendo.. :)

Baol ha detto...

@ la Cri: Gestione oculata delle parole :)

albafucens ha detto...

raddoppio allora :)

abbracci e sorrisi in quantità :)

stefania ha detto...

No! Non gioco alla texana!
Sono una tradizionalista :D

Rabb-it ha detto...

Ma no tornata ero anche tornata, solo che non mi era venuto nulla di intelligente, o di divertente, da scrivere e ho preferito leggere gli altri.

E mi ero persa la tua risposta.

Baol ha detto...

@ albafucens: Sai che sono ben accetti :-)

@ stefania: Ecco, allora se ne può parlare :D

@ Rabb-it: Succede :-)