20 dicembre 2009

La mia strada?

c'è chi mi vuole come vuole
un po' più santo
più criminale
e un po' più nuovo
un po' più uguale
mi vuole come vuole
c'è chi mi vuole per cliente
chi non mi vuole
mai per niente
e c'è chi vuole le mie scuse
che ciò che sono l'ha offeso
di un po': te come ti vogliono?
di un po' tu come ti vuoi? tu come ti vuoi?
sono vivo abbastanza
sono vivo abbastanza
per di qua
comunque vada
sempre sulla mia strada
c'è chi mi vuole… Click

E tu c’hai ragione Ligabue ma se non si capisce più qual è la strada? Confusa nell’intrico di bivi e viuzze che si sono accavallati giorno dopo giorno? E’ un bel problema no? Come perdersi nella nebbia e non sapere, per davvero, da che parte andare. Anche io sono vivo abbastanza, cosa ti credi? Ma ci sono giorni in cui la strada non la vedo nemmeno, come se fossi al centro dell’autostrada di Los Angeles perso tra tutte le curve degli svincoli e poi, oh, non sempre c’ho “ancora la forza” come vai cantando tu; alle volte ci sono giornate, periodi, in cui vorrei solo dire: “Ok, avete vinto, dove devo firmare?”. Non tutti i giorni si ha la forza di lottare, anche Don Chisciotte c’eran giorni che si rompeva i coglioni di attaccare i mulini a vento, Cervantes non li descrive solo per ragioni narrative ma ce li aveva anche lui i giorni così. Quei giorni in cui ti stanchi di dover rispondere la risposta giusta a tutti che tu li devi capire gli altri, e tu, “gli altri”, non lo sei mai e, citando Pirandello, non è che desideri di essere Nessuno ma, ogni tanto, non ti dispiacerebbe essere disperso nei Centomila.

37 commenti:

Zion ha detto...

Tutte le scelte sono dolorose, sia quelle fatte col cuore che quelle con la testa.
Ci sono persone che ti invidiano perchè vedono la tua vita "tutta in discesa", con la strada spianata. C'è chi ti dà del pazzo perchè ti ostini a guardare fuori dalla finestra della tua vita. C'è la vocina che ti dice di tuffarti nel mondo e poi ti dice manoseipazzolosaichenonlopuoifare.

Credo che uscirai dall'impasse solo quando prenderai una decisione e la seguirai fino in fondo orgoglioso di quello che fai. Qualunque cosa sia. I rimpianti non servono a niente.
Ti abbraccio.

albafucens ha detto...

Nella vita capita di sentirsi smarriti e che la nebbia cali ad offuscarci la vista, spesso ci troviamo di fronte ad un bivio senza sapere quale strada scegliere.. l'importante è fermarsi solo lo stretto necessario per ritemprarsi e poi andare dove ci porta l'istinto.
"gli altri" non lo sei mai.. racchiudono un'amara verità.
.. la prossima volta che capita di essere indecisi.. magari si potrebbe provare a lanciare una monetina, così possiamo sempre incolpare il fato anzichè noi stessi del risvolto delle nostre scelte.

volevo portarti un raggio di sole ma qui su blogspot.com non so come si fa a pubblicare le immagini

ti lascio quindi un abbraccio e un bacetto, maghetto perso nella nebbia .
ciao

Baol ha detto...

@ Zion: Grazie dell'abbraccio amica mia

@ albafucens: E' come se tu lo avessi postato, grazie :)

Anonimo ha detto...

i ritorni sono meno idilliaci di come ce li aspettiamo. tendiamo a dimenticare che la lontananza ci ha cambiati. Gli altri si aspettano di trovare quello che eravamo prima di partire e in qualche modo ce lo aspettiamo anche noi, ma non puo' essere cosi'. Bisogna trovare un nuovo equilibrio, ci vuole un po' di tempo. E in meZzo ci sono giorni di scazzo. a da passa' a nuttata.
valescrive

SCIUSCIA ha detto...

No Ligabue.

Baol ha detto...

@ valescrive: Per me è stato peggio del peggio che già mi aspettavo...
Grazie per le tue parole, passerà

@ SCIUSCIA: Beh, a me, in realtà, non dispiace :)

Pupottina ha detto...

che bel post!
Ligabua la fa facile!!!
buona domenica sera con atmosfera natalizia ^_________^

fabio r. ha detto...

sul concetto di "perdersi" e nono trovare la strada trovi in me la sponda più complice: io mi perdo persino con il gps lungo la vita! non ti dico che fatica... poi mi viene in mente un racconto brevissimo di Kafka:

Era mattino molto presto, le strade pulite e vuote, andavo verso la stazione. Quando confrontai l’ora del campanile col mio orologio, vidi che era molto più tardi di quanto potevo credere, mi dovevo affrettare e lo spavento di questa scoperta mi rese incerto sulla strada: non ero ancora pratico dei questa città, ma fortunatamente nelle vicinanze c’era un vigile, corsi verso di lui, e senza fiato, domandai la strada. Egli rise e disse: “Da me tu vorresti sapere la strada?” “Sì”, risposi io, “da solo non la posso trovare.” “Rinuncia! Lascia perdere!” disse lui e si allontanò con un grande salto, così come la gente che col proprio ghigno vuol essere lasciata sola.

Baol ha detto...

@ Pupottina: Eggià, parla davvero facile lui :)

@ fabio: Ora che me lo hai ricordato, credo di averlo letto tra i suoi "Racconti", ti ringrazio tanto

Simona ha detto...

Baol, cosa vuol dire "peggio del peggio che mi aspettavo"? Mo' mi preoccupi. Che succede?

berry write ha detto...

la strada giusta la si trova solo camminando ;)

Yuki aka Prisma ha detto...

Arrivo qui attraverso il blog del buon Fabio... Quanto capisco quel tuo volerti perdere nei Centomila... La mia vita - soprattutto quella interiore - è uno smarrimento continuo...

ziamaina ha detto...

Anch'io arrivo qui via Fabio.
Il Liga non è il mio preferito ma certe cose, lo ammetto, sono proprio dette bene.
[A parte che i tempi stringono e tu li vorresti allargare,
E intanto si allarga la nebbia e avresti potuto vivere al mare...
].
Dette, NON cantate.
Come ho scritto da Fabio, mi piacerebbe molto perdermi: partire (io che non amo viaggiare) e non tornare più, intraprendere una strada che mi è chiarissima.
Un'autostrada che aspetta solo me.
Da anni.
Il solo problema è che non ho i soldi per pagare il biglietto...

Chica ha detto...

...anch'io sono un buon orecchio..e ci sono...anche se un po' acciaccata dagli eventi...

un abbraccio..

Caty ha detto...

..ok , ok , son ripetitiva , ma non lo credo neanche se lo vedo che sei disposto ad arrenderti ....
e tanto per non perdere l'abitudine
http://www.youtube.com/watch?v=vrx5mwxMICg

un abbraccio

Aglaia ha detto...

che non fosse facile la scelta intrapresa,lo sapevi ma questo non rende mai più facili le cose...
resta comunque difficile e si deve avere forza e taaanta pazienza!
Ti abbraccio con affetto e spero che i giorni di festa lo siano anche per il cuore!:-)

desaparecida ha detto...

.

Claudio Cerri ha detto...

I momenti di smarrimento mi capitano spesso, dei giorni lotto contro i mulini e altri mi riposo per poi avere piu' energia da utilizzare per la lotta nei giorni successivi...va così... a presto baol e tanti auguri!

Baol ha detto...

@ Simona: Amica mia, niente di che, fase negativa prolungata...

@ berry: E se alla fine scopri che era quella sbagliata?

@ Yuki aka Prisma: Grazie a bro Fabio che ti ha fatto arrivare qui allora :)

@ ziamaina: Ti capisco, si sta sempre lì ad aspettare che arrivi il giorno di sciopro dei casellanti e l'autostrada non si paghi :/

@ Chica: Grazie :*

@ Caty: Grazie per la fiducia...e per il video :)

@ Aglaia: Grazie, ricambio l'abbraccio e ti auguro delle meravigliose feste.

@ desaparecida: Grazie.

@ Claudio Cerri: Ma non sarebbe più semplice farseli amici, i mulini a vento?

ANNA ha detto...

Auguri di un sereno e felice Natale! un abbraccio caro amico! :)

berry write ha detto...

così almeno ti togli il dubbio, no?

Tintarella di... Luna ha detto...

eh... e bravo Baol...casso siamo umani e non i robot biotici paladini della giustizia che descrivono canzoni , libri e film.Ci sono i giorni in cui canti a squarciagola in macchina e va tutto bene, ti senti il padrone del mondo,ci sono giorni per sognare, giorni per stringere i pugni e lottare, altri giorni è vero firmeresti un armistizio con la vita, oppure non ti alzeresti da letto , neppure se pagato, giorni in cui cerchi conforto nelle braccia altrui e giorni in cui niente e dico niente darà la pace!!
Buone feste Baol!!

Alberto ha detto...

La vita è dura, non sempre, ma è dura. Ed è vero che qualche volta vorremmo annegare il nostro io stanco nel mare degli altri.

Carlotta ha detto...

Caro Baol,
non sai come capisco le tue parole, le percezioni..vorrei potermi esprimere meglio, ma in quetso momento non ci riesco, sono in una bolla d'aria, d'acqua o di sapone, o che ne so. Non riesco a respirare fino in fondo e vivo un'impasse e ho molto tempo per pensarci e lo sfrutto male. QUindi capisco. E quando la gente mi incontra e mi dice e adesso che fai? dove vai? Non ne ho idea...Ci si riabitua a tutto, anche a questo se si vuole. Prima o poi smettiamo di notare le cose che sembra ci stiano stretti, basta volerlo. La nostra dimensione la troviamo se vogliamo. Ovunque.
Dovrebbero fare gruppi di supporto per quelli che ritornano. Ecco io ho 33 anni oggi, non ho una casa, non ho un lavoro, non ho uno straccio di relazione, ho vissuto in quattro paesi diversi e in 5 città diverse, con una serie innumerevole di traslochi e di cose da lasciare e ricominciare..Ed ero convinta che le mie radici mi avrebbero riportato qui. E' meno peggio di quel che pensavo, contrariamente a quel che dici tu. Ma forse non abbastanza "meno peggio" di quel che vorrei..Cambio idea almeno una volta al giorno, incluso la destinazione. E sai cosa è la cosa peggiore? che per ora sono capace solo di stare a guardare...Passerà forse...Un abbraccio

Baol ha detto...

@ ANNA: Ricambio gli auguri, un abbraccio forte cara amica mia.

@ berry: Già...

@ Tintarella: Già, non siamo automi...
un abbraccio e buone feste a te!

@ Alberto: O, almeno, farci una nuotata...

@ Carlotta: Passerà, sì, forse...un abbraccio forte

DARK ha detto...

Caro....non immagini quanto condivido e sento sulla pelle questo post....
E c'hai ragione!
Mi sa che Ligabue se la passa meglio....
Sai che ti dico?
Auguro a te ed a me...che il 2010 possa indicarci la strada...schiarire le nubi...e per lo meno, farci vedere da che parte stiamo andando!
Ne approfitto per farti tanti tanti auguri di buon Natale!
Un bacio.^___^

Pupottina ha detto...

probabilmente non riuscirò più a passare nei prossimi giorni, quindi, BUON NATALE

^______________^

Guernica ha detto...

Ligabue ha sempre una risposta per tutto!
Buon per lui, sano eterno ottimista.
E' che quando si riesce per merito o per spinta risulta molto più facile nutrire l'ottimismo.
Comunque...bando alle polemiche!

Buon Natale caro.
Spero solo possa essere un anno più positivo per tutti!

Baol ha detto...

@ DARK: Che dire di più? Ricambio il tuo augurio :)

@ Pupottina: Auguri anche a te...

@ Guernica:Che poi, non è nemmeno colpa sua...grazie per gli auguri, ricambio di cuore!

TopGun [Ace In The Storm] ha detto...

Bello questo post.

oditi in cuffia ed a palla, Sulla mia strada Live Verona '08.
Ovvero questo video quì.

mettendolo in alta risoluzione mi sono ricavato un mp3 perfetto tra l'altro.

ciao.

p.s. ho detto bel post? bel post. vorrei averlo scritto io.

Zelda ha detto...

Si, Ligabue a volte la fa un pò facile....
Preferisco ,in momenti, cosi', il buon Lorenzo di 'Fango'( einvece lascerei da pèarte i Baustelle, quando gira cosi')
Riposiamoci un attimo, un abbraccio, carissimo Baol

Baol ha detto...

@ TopGun: Bella versione!
(cosa usi per estrarre l'mp3?)

@ Zelda: Hai ragione...i Baustelle, meglio di no ;)

TopGun [Ace In The Storm] ha detto...

Il mio metodo Home Made è semplicissimo.
giusto due minuti per sistemare tutto.

1) installare il download manager flashget (versione 1.96)
puoi anche evitare di metterlo ma io preferisco, velocizza tutti download ed un utility comodissima

2) Installare l'estensione per firefox flashgot

a questo punto, quando aprirai un video da youtube (quando possibile è meglio chiaramente aprirlo in HD) in basso a destra appare un iconcina tipo spezzone di pellicola.
è flashgot che riconosce il flusso video. tu la clikki e ti scaricherà il video in flv oppure mp4 a seconda se è in risoluzione normale o HD.

3) Scarichi AoA Audioextractor basic che come tutto il resto è software gratuito, apri il video prima scaricato ed estrai la traccia audio con il bitrate che preferisci.
Io tengo settato Mp3,128 kbps, 48000hz, stereo, e sono soddisfattissimo.

una volta messo tutto apposto, ci vorrà un secondo per ricavare la traccia audio.

Ciao.

Baol ha detto...

@ TopGun: Grazie! :)

TopGun [Ace In The Storm] ha detto...

di nulla.
scusa per la spiegazione un pò lunga :P

Anonimo ha detto...

mi piace questo post. vedo me stessa. anni passati fuori, poi rientro mai deciso sul serio ma che ancora si protrae.

e ricominciare. ricrearsi. ma senza mai fermarsi troppo a guardare se stessi da fuori. ok, fai qualcosa che ti fa sentire meglio (una chiacchierata un dipinto due risate) senza impantanarti nel mare dei se andassi o se facessi. fai e basta. qui, lì. dove ti portano le occasioni.

non pensare di poter davvero pianificare la tua vita seduto a un tavolo e poi realizzarla punto per punto. non per tutti funziona così. ogni istante hai mille opzioni più o meno evidenti, mille momenti in cui scegli per stabilire chi sei e come ti vuoi, in cui anche una sensazione, un colore, uno sguardo decidono per te. se ci pensi è confortante.

buona fortuna
m.grazia

Baol ha detto...

@ TopGun: ;)

@ m.grazia: Sì, lo so che la vita difficilmente si progetta a tavolino, grazie per le tue parole e per l'augurio.
Un abbraccio