22 ottobre 2007

Dialetto per principianti - lezione 2

Non pensavo che questo corso di rutiglianese sarebbe piaciuto così tanto ma comunque, meglio così, finalmente si riesce a rendere giustizia a questa lingua storica, questo nuovo esperanto dei blog. Eccoci quindi, dopo il successo della prima lezione, alla seconda. Oggi tratteremo per prima cosa gli articoli, riporterò l'articolo in italiano, la sua versione in rutiglianese ed una frase come esempio così vi insegno pure qualche parola nuova.

Articoli determinativi
Il - u "il ragazzo" = "u uagnoun"
lo - u "lo scienziato" = "u scienziàt"
la - a "la ragazza" = "a uagnèdd"
i - i "i calciatori" = "i jokatour du palloun" perchè "i calciatour" sono i muratori che mettono la calce.
gli - ji "gli scalatori" = "ji scalatour"
le - i "le ragazze" = "i uagnèdd"

Articoli indeterminativi
Un - nu "un amico" = "nu ameik" anche se esiste la traduzione di amico è preferibile usare il termine compagno, naturalmente non per ragioni politiche ma come rafforzativo dell'amicizia, un vero amico è "nu kmbagn"
Uno - nu "uno stronzo" = "nu strunz"
Una - na "una stronza" = "na stronz"

Ora si passa al secondo verbo da studiare:
VERBO AVERE - VERB AVE'
Il verbo avere in dialetto rutiglianese, a differenza che in italiano, può avere per alcuni tempi come ausiliario anche il verbo essere, tanto per rendere chiare le cose a voi che lo studiate :) Visto che però io sono un professore buono, quando si utilizza l'ausiliare essere ve ne scrivero anche quella versione, così, per completezza (ma quanto sono professionale?)

Modo indicativo Moud ndikateiv
Presente – Pr’send
io ho – ji agghj
tu hai – tu ie
egli/ella ha – jidd/jedd j’v
noi abbiamo – nu aveim
voi avete – vu aveit
essi hanno – jour jav’n

Passato prossimo – Pass’t norm’l (con ausiliare avere)
io ho avuto – ji agghj avout
tu hai avuto – tu ie avout
egli/ella ha avuto – jidd/jedd j’v avout
noi abbiamo avuto – nu aveim avout
voi avete avuto – vu avit avout
essi hanno avuto – jour jav’n avout

Passato prossimo – Pass’t norm’l (con ausiliare essere)
io ho avuto – ji so avout
tu hai avuto – tu si avout
egli/ella ha avuto – jidd/jedd je avout
noi abbiamo avuto – nu seim avout
voi avete avuto – vu seit avout
essi hanno avuto – jour so avout

Imperfetto – M’berfet
io avevo – ji avæv
tu avevi – tu aveiv
egli/jedd aveva – jidd/jedd avev
noi avevamo – nu avev’m
voi avevate – vu aviv’v
essi avevano – jour avev’n

Trapassato prossimo – Trapass’t norm’l (con ausiliare avere)
io avevo avuto – ji avæv avout
tu avevi avuto – tu aveiv avout
egli/ella aveva avuto – jidd/jedd avev avout
noi avevamo avuto – nu avev’m avout
voi avevate avuto – vu aviv’v avout
essi avevano avuto – jour avev’n avout

Trapassato prossimo – Trapass’t norm’l (con ausiliare essere)
io avevo avuto – ji jæv avout
tu avevi avuto – tu jeiv avout
egli/ella aveva avuto – jidd/jedd jev avout
noi avevamo avuto – nu jemm avout
voi avevate avuto – vu jivi’v avout
essi avevano avuto – jour jev’n avout

Passato remoto – Pass’t d’assè
io ebbi – ji avibb
tu avesti – tu avist
egli/ella ebbe – jidd/jedd avì
noi avemmo – nu avemm
voi aveste – vu avist’v
essi ebbero – jour aver’n

Trapassato remoto – Trapass’t d’assè
io ebbi avuto – ji avibb avout
tu avesti avuto – tu avist avout
egli/ella ebbe avuto – jidd/jedd avì avout
noi avemmo avuto – nu avemm avout
voi aveste avuto – vu avist’v avout
essi ebbero avuto – jour aver’n avout

Futuro semplice – Futour norm’l
io avrò – ji evè
tu avrai – tu avè
egli/ella avrà – jidd/jedd avavè
noi avremo – nu amavè
voi avrete – vu itavè
essi avranno – jour innavè

Futuro anteriore – Futour anderiour
io avrò avuto – ji evè avout
tu avrai avuto – tu avè avout
egli/jedd avrà avuto – jidd/jedd avavè avout
noi avremo avuto – nu amavè avout
voi avrete avuto – vu itavè avout
essi avranno avuto – jour innavè avout

Modo congiuntivo – Moud congiundeiv (Come per il verbo essere, anche per il verbo avere, del modo conguntivo si usano solo l'imperfetto e il trapassato, onde avitare di sfiatare troppo sull'interlocutore. Si può notare come noi rutiglianesi, quando parliamo in dialetto abbiamo il massimo rispetto per l'interlocutore)

Presente – Pr’send
che io abbia – ka ji ajiv
che tu abbia – ka tu ajiv
che egli/ella abbia – ka jidd/jedd ajiv
che noi abbiamo – ka nu ajiv’m
che voi abbiate – ka vu ajiv’v
che essi abbiano – ka jour ajiv’n

Passato – Pass’t
che io abbia avuto – ka ji ajiv avout
che tu abbia avuto – ka tu ajiv avout
che egli/ella abbia avuto- ka jidd/jedd ajiv avout
che noi abbiamo avuto – ka nu ajiv’m avout
che voi abbiate avuto – ka vu ajiv’v avout
che essi abbiano avuto – ka jour ajiv’n avout

Imperfetto – M’berfet
che io avessi – ka ji aviss
che tu avessi – ka tu aviss
che egli/ella avesse – ka jidd/jedd avess
che noi avessimo – ka nu aviss’m
che voi aveste – ka vu aviss’v
che essi avessero – ka jour avess’r

Trapassato – Trapass’t (con ausiliare avere)
che io avessi avuto – ka ji aviss avout
che tu avessi avuto – ka tu aviss avout
che egli/ella avesse avuto – ka jidd/jedd avess avout
che noi avessimo avuto – ka nu aviss’m avout
che voi aveste avuto – ka vu aviss’v avout
che essi avessero avuto – ka jour avess’r avout

Trapassato – Trapass’t (con ausiliare essere)
che io avessi avuto – ka ji fuss avout
che tu avessi avuto – ka tu foss avout
che egli/ella avesse avuto – ka jidd/jedd foss avout
che noi avessimo avuto – ka nu foss’m avout
che voi aveste avuto – ka vu foss’v avout
che essi avessero avuto – ka jour foss’r avout

Modo condizionale – Moud condizion’l
Presente - Pr'send
io avrei – ji avess
tu avresti – tu aviss
egli/ella avrebbe – jidd/jedd avess
noi avremmo – nu avess’m
voi avreste – vu avess’v
essi avrebbero – jour avess’r

Passato - Pass't (con ausiliare avere)
io avrei avuto – ji avess avout
tu avresti avuto – tu avess avout
egli/ella avrebbe avuto – jidd/jedd avess avout
noi avremmo avuto – nu avess’m avout
voi avreste avuto – vu avess’v avout
essi avrebbero avuto – jour avess’r avout

Passato - Pass't (con ausiliare essere)
io avrei avuto – ji jæv a jess avout
tu avresti avuto – tu jeiv a jess avout
egli/ella avrebbe avuto – jidd/jedd jiv’a jess avout
noi avremmo avuto – nu jemm a jess avout
voi avreste avuto – vu jiv’v a jess avout
essi avrebbero avuto – jour jev’n a jess avout

Modo imperativo – Moud imberateiv
Presente - Pr'send
abbi tu – jav tu
abbia egli/ella – jav jidd/jedd
abbiamo noi – aveim nu
abbiate voi – aveit vu
abbiano essi – av’n jour

Futuro - Futour
avrai tu – avè tu
avrà egli/ella – avavè jidd/jedd
avremo noi – amavè nu
avrete voi – itavè vu
avranno essi – innavè jour

Modo infinito - Moud infineit
Presente – Pr’send
avere - avè

Passato – Pass’t
avere avuto – avè avout

Modo participio - Moud particeijp
Presente – Pr’send
avente - avent

Passato – Pass’t
avuto – avout

Modo gerundio - Moud gerundj
Presente – Pr'send
avendo - avend

Passato – Pass’t
avendo avuto – avend avout

E adesso, per concludere, un po' di fraseologia che lo so che vi piace tanto. In questa lezione vi insegnerò delle frasi da usare quando si è affamati e si desidera sapere un posto in cui mangiare.

Salve buon uomo mi saprebbe indicare un buon ristorante che siamo veramente affamati? - Skous u mè ma deisc (mi dici) addouv s jakk'j (dove si trova) nu bell r'storand ka stogg veramend affam't?

La traduzione letterale di "u mè" sarebbe "il maestro" inteso però nel senso antico dell'artigiano che insegnava il lavoro all'apprendista; si è soliti, da queste parti, usarlo come modo per richiamare l'attenzione di tutti gli uomini adulti come segno di rispetto anche se, il soggetto a cui si fa la domanda, assomiglia ad una scimmia ammaestrata e non sarebbe capace nemmeno di insegnarci come catturare le formiche con un rametto. Vorrei anche sottolinearvi come, tanto per confondere le idee, "buon ristorante" diventi "bell ristorand" e "molto affamato" diventi "veramend affam't", chiaro segno dell'influenza dell'inglese "very"="molto". Ma se non fossimo molto affamati e volessimo solo qualcosa per attaccare lo stomaco?

Scusa ragazzo, mi sapresti dire dove posso trovare una salumeria che vorrei farmi un panino? - Scous uagliò, m pout desc a douv s jak'j na p'ttæk ka m voghj fè nu panein?
La salumeria è distante però c'è un panificio qui vicino dove potrà prendere un ottimo pezzo di focaccia - A p'ttæk je l'n'dn p'rò ste nu furn (forno) do ræt addouv t pout pghjè nu bell stuozz di f'kazz

Per oggi penso che basti, nella prossima lezione vedremo come chiedere i piatti per non rimanere digiuni. Studiate che da un momento all'altro potrei fare un compito a sorpresa.

91 commenti:

lucia ha detto...

FANTASTICO!!!
Sei un mito!
Studierò e sarò pronta per il compito.
:-D

Baol ha detto...

@ lucia: grazie....e tieniti pronta ;)

Angie ha detto...

Ma quante ZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZ!!!!
Un abbraccio!
;-D

Anna ha detto...

Io non ho bisogno di studiare! Il diploma me lo spedisci tu? :P

mitile ha detto...

Baol, ma ti fai aiutare da qualcuno? No, non intendevo un supporto psicologico, ma qualche esperto che ti aiuta con la fonetica! Sei pazzescamente preciso!
Cmq, sto capendo parecchie differenze con il materano. Tipo noi diciamo f'kozz! :D

Elle ha detto...

Il compito a sorpresa?! Oh mamma devo studiare...ma dai anche il voto e la pagellina finale? Sai ho un po' di mal di testa...questo dialetto è tosto! :)

giraffa.c ha detto...

u mè, queste lezioni mi stanno proprio appassionando! Mooo, ce je tutt sta pov'l? Sto imparando, vero??? Credo di meritarmi nu bell stuozz di f'kazz:-)

Baol ha detto...

@ angie: dai, in questo verbo son molte di più le v! Un abbraccio anche a te ;)

@ anna: sei sicura, anche una tua concittadina era sicura di essere bravissima ma è caduta su "m'nn't" alla scorsa lezione :)

@ mitile: no cara figlia di collega, faccio tutto da solo, anche per quanto riguarda l'aiuto psicologico (f'kazz o f'kozz bast ka je bun!)

@ elle: hehehehe....potrei anche mettere voti e pagelle sa...quindi studia :P

@ giraffa: BRAVA! Focaccia meritatissima ;)

Cate ha detto...

Io so già che copierò.
Ma tu fai finta che io non l'abbia detto.
:-O

kabalino ha detto...

cate, passami i bigliettini...please.

desaparecida ha detto...

porca miseria ero passata solo x dare la buonanotte!sono ancora sotto shock...nn sono riuscita a leggere tutto....compiti?ma io nn lo sapevo...
XCATE & KABALINO= fate copiare anche me....sono bravissima a passare bigliettini!

desaparecida ha detto...

porca miseria ero passata solo x dare la buonanotte!sono ancora sotto shock...nn sono riuscita a leggere tutto....compiti?ma io nn lo sapevo...
XCATE & KABALINO= fate copiare anche me....sono bravissima a passare bigliettini!

Simona ha detto...

ma è bellissimo! mi viene voglia di trasferirmi da voi!
sono già stata qualche giorno a Bitonto e conosco l'espressione: tutt'r'ueie au cane mazz (l'avrò scritto male sicuro). Può fare curriculum?

InTerysta ha detto...

Esimio Prof. Baol,

in qualita di segretario dell'accademia da Canigghje d R'tgghjaen, sono costretto ad intervenire su alcune questioni riguardanti il verbo avere:
Il verbo avere in qualità di ausiliario non prevede l'uso dell'
io ho – ji agghj, assolutamente agghj e c'podd devono restare in cucina...la prima persona singolare è categoricamente sostituita con l'ausiliare essere e di conseguenza anche i tempi composti vengono realizzati con l'incursione del verbo essere. Inoltre per maggiore informazione vorrei sottolineare come il verbo Avere inteso come Possesso è ssotituito da Tenere=T'nè e per dare lustro al nostro idioma preciso che tale uso deriva dallo Sspagnolo Tener il quale svolge la stessa funzione in terra iberica.

Esimio professore devo inoltre, mio malgrado, darle un Early Warning per codesta frase:
Salve buon uomo mi saprebbe indicare un buon ristorante che siamo veramente affamati? - Skous u mè m pout n'd'kè nu bell ristorand ka stogg veramend affam't?.....n'd'kè???? non esiste proprio, la corretta traduzione è: SKOUS U Mé M'A DEISC(POUT DEISC) ADDOUV S JAKKJ'E (POZZ AKKJè) NU BELL R'STORAND (TERMINE MODERNO) KA TENG VERAMEND FAEM?

Pofessore la informo che l'accademia da Canigghje mi ha chiesto di poterla incontrare di persona la prossima settimana per discuter di queste sue piccole deviazioni dall'ortodossia, pertato di prepari A PAGHé NU STUEZZ D F'KAZZ DO FURN S SOTT A PINAET!

Cordialmente....'ndo koul

MARGY ha detto...

u m�...MI FAI MORIRE!!!...

uahauhauauauaaua :)

Mad Riot ha detto...

Il romano è così facile invece...!

Baol ha detto...

@ cate&kabalino: ma...ma....mi avvisate pure che copierete?! Ma così non imparate niente :D

@ desaparecida: non è vero, avevo avvisato che avrei dato compiti e interrogato, vuoi che ti sposti di banco da vicino a cate e kabalino?!

@ simona: addirittura?! Comunque la frase bitontina non l'ho capita bene :)

@ InTerysta: Esimio professore, per quanto riguarda la fraseologia la correggerò immediatamente. Per quanto riguarda il verbo avere non sono daccordo invece, per il semplice motivo che ho sentito usare entrambi gli ausiliari e d anche la prima persona: il dialetto si sta imbastardendo con il tempo ed io seguo la versione moderna solo per aiutare di più i neofiti ad introdursi nel nostro humus (e sai bene che per i rutiglianesi la parola humus è la più adatta). Il dialetto arcaico lo lascio per l'eventuale corso avanzato (che vorrei tenere insieme a lei come nelle assolate giornate cesarine se lei si ricorda). Il verbo TENERE con il suo uso al posto di AVERE sarà l'argomento della lezione numero tre, non anticipi i tempi per favore :)
Un'ultima cosa: io mi pregierò di offrirle la focaccia però voglio farle notare che per "Canigghje" ha usato la "C" come "Ch" e sa benissimo che deve essere utilizzata la lettera "K", la parola quindi dovrebbe essere "k'nigghj" (non impelaghiamoci poi con "k'nigghjoul" che sarà spiegata in una futura lezione), per ciò detto, anche lei ha sbagliato e quindi: Ji p'gh a fkazz ma tu a paghè a birr!!! :D

@ margy: :D

Baol ha detto...

@ mad riot: ma forse perchè quello conosciuto è un accento più che un dialetto fatto di parole specifiche ;)

zefirina ha detto...

non sono completamente d'accordo provate a leggervi il belli o trilussa,
Ma nun c'è lingua come la romana
Pe dì una cosa co ttanto divario*
Che ppare un magazzino de dogana.


da "Le lingue der monno", G.G. Belli

Baol ha detto...

@ zefirina: ma io e mad mica dicevano che non è bella, anzi, tutt'altro e poi, poeti come quelli sarebbero stati capaci di far splendere qualsiasi lingua ;)

spiderfedix ha detto...

faccio già fatica a starti dietro...ma studierò!

Panzallaria ha detto...

è bellissimo! e poi a me capita spesso di scendere dalle tue parti e avere voglia di un panino. Finora avevo usato il sistema della bava alla bocca e la gestualità delle mani per farmi capire, ora credo che senz'altro mi sentirò più serena...

sei un mito, davvero
tu dovresti scrivere un libro tra un conticino e l'altro

buona giornata

Baol ha detto...

@ spiderfedix: Confido in te, applicati, non farmi dire "è intelligente ma non si applica" che in rutiglianese sarebbe "i kous i pout fè sc'kitt ka s sfeng!". E poi la mia mail ed il mio messenger sono sempre a disposizioni per piccole ripetizioni :)

@ panzallaria: Non mi sbagliavo allora, mi confermi che questo corso ha la sua utilità sociale :D
Grazie per i complimenti, chissà che un giorno tra un conticino ed un altro non mi venga voglia di scrivere più di un post ;)
Un abbraccio a te e a Tino ed un bacetto alla frollina.
La prossima volta che venite da queste parti fammelo sapere che vi faccio da traduttore ;)

Dyo ha detto...

Ma quando hai postato??? Sono ventiquattresima: pazzesco. La tua lingua assomiglia alla mia, ma differisce in qualcosa.
Micidiale: nu' stuozz d' fkazz...
Sei grande, Baol. :-D

pOpale ha detto...

Io penso che dovrò copiare se fai un compito a sorpresa ;)

daniela ha detto...

Mmm non sarò mai preparata, è troppo difficile!
Baolino ma come trovi il tempo di postare queste bellissime lezioni di dialetto? Eccome se ti ci vedo su Wikipedia, magari senza baffoni alla Saussure ma con una bella pappagorgia irsuta... che dici? :-)

La Francese ha detto...

ma se gesticolo mi capiscono uguale?

Baol ha detto...

@ dyo: graaaaaazie conterronea, un abbraccio!

@ pOpale: anche tu? Non pensavo fosse così complicato, dai, sarò buono :D

@ daniela: mi ritaglio il tempo...comunque ti ringrazio tanto :)

@ la francese: il gesticolare è FON-DA-MEN-TA-LE ;) chissà se un giorno mi impegnerò a fare le videolezioni di dialetto rutiglianese su youtube :P

Suysan ha detto...

io ho già bisogno delle ripetizioni........passo da te?

Baol ha detto...

@ suysan: guarda, la mia mail è il link "Scrivimi!" sotto tutti gli altri :)

Giu ha detto...

UHMMMMM....mi sono esercitata ma non mi riesce tanto bene questo dialetto rutiglianese! Resto più esperta in quello romagnolo!
Però davvero belli questi post!

MARGY ha detto...

..oh ma lo sai che più lo leggo e più ci ritrovo molto il biscegliese??..uff..eppure se lo sentissi lo capirei perfettamente!!...
cmq..lo sto studiando ..

PS: per quanto riguarda le video lezioni su youtube...già ti vedo pestato d'mazz't da parte di Youtube stesso!! uahuahauhauhaha
;)
ciao u mè..

Ginevra ha detto...

ussegnur dopo una giornata di delirio in ufficio non ce la faccio proprio a studiare il tuo bellissimo dialetto.
ho gli occhi in fico e alcune forme verbali mi sembrano un codice fiscale :-)

desaparecida ha detto...

ok mi hai sgamato nn ero attenta...ma sai il lavoro....i pensieri...la pipì del gatto....ma di solito leggo tutto e sono sempre attenta a ciò che dici,davvero!
si mettimi vicino lro 2 che mi sembrano + svegli di me....con la clausola di nn parlare di dott. house...se no sono spacciata!

DR.HOUSE ha detto...

GRAZIE! hai fatto il record di commento più veloce dall'atto del post su "un vicolo contromano" da sempre! Ti meriti un gongolo.

anche i miei cani preferiti sono i Labrador...credo che veramnete non si azzarderebbero mai ad uccidere una persona......e si, quando scrivevo probabilmente non ho proprio pensato a questa meravigliosa razza.

a presto:)...ti andrebbe uno scambio link?

Cate ha detto...

I bigliettini no,kaba.
Ho tutto sotto la suola delle geox.

kiara ha detto...

E' proprio una lingua a parte questa eh..
ahahhahhahah!
da morire..
Ciao!

ventodiprimavera ha detto...

Ti te si fora come un pergolo.
Lo gho dito e lo ribadisso.

Simona ha detto...

"Tutt' r'uaie a o cane mazz"..insomma com'è, mi hanno spiegato i miei parenti acquisiti di Bitonto, sta per: tutti i guai al cane magro.
Tu mi confermi? L'accendiamo?

tenebrone ha detto...

cari interysta e baol
1 - sul veramend usato come tanto non sono molto d'accordo direi piuttosto:
SKOUS U Mé [o uagliò (secondo l'eta dell'interlocutore)] M'A DEISC( ADDOUV S JAKKJ'E NU BELL R'STORAND (ma suggerirei anche nu r'storand c'm e cr'stij'n) KA TENG VERAMEND (credo sia preferibile na sort, o ancora meglio bonarij'dd) FAEM
2- u panificj non esiste: u furn!!!
3 - uè r'mmt v sceit a mangè a fkazz senza deisc nudd, u sè c v deik: fkazz e fkazzed, fkcazz e fkcazzoun... :-) ma per questo apriremo un blog a parte qualche volta, anzi va lo lancio sul mio vediamo finchè dura.

Dyo ha detto...

Baol, mi sa che sul forno Tenebrone ha ragione. Il dialetto rutiglianese contempla la parola "panificio"? Da noi è "furn".
:-)

Fabrizio ha detto...

Insomma, gli esami non finiscono mai...

Fab

Anonimo ha detto...

tutto molto bello (sopratutto: come ..azzo hai fatto a ricostruire TUTTI i tempi di tutti i modi?!)
ma volevo chiederti:
quello è il tuo occhio o posso dormire tranquilla?

Anonimo ha detto...

a con quell'affare sopra: leggi �

Anonimo ha detto...

incredibile!
qualcuno mi fa brutti scherzi?
brutti, poi...
scherzi?

Giovanna ha detto...

allora.... interessante la differenza i/ji per i/gli (in sicilia si dici "i scalatura" e "i iokatura".
Ma davvero usate tutti quei modi e quei tempi??
da noi "iu avissi" sta per:
io avrei, che io avessi;
"io appi" sta per io ho avuto , io ebbi, io ebbi avuto. E a essere sincere non li ho studiati tutti ma secondo me da noi ne usiamo solo la metà Troppo complicati i tuoi verbi...
ah, anche l'imperativo del verbo avere da noi non esiste... si va be, ma anche voi che ci fate con l'imperativo del verbo avere? ;)

Baol ha detto...

@ giu: già per il semplice fatto che ti sei applicata sei da elogiare...magari si fa un corso incrociato rutiglianese-romagnolo :)

@ margy: beh, ho un paio di amici di bitonto e ci intendiamo alla perfezione, forse hai ragione ;)
fai bene a studiare...vuoi venire volontaria per l'interrogazione?

@ desaparecida: sembri John Belushi in Blues Brothers con tutte queste scusa :) io ti lascio vicino a quei due però se iniziate a parlare del Dr. House almeno chiamatemi così chiacciero con voi :D

@ dr. house: egregio dottore la ringrazio per il premio ma, già non ho lo spazio per il cane, pensi se ce l'ho per un nanetto da giardino. Vada per lo scambio di link ;)

@ cate: ma mettendo i bigliettini sotto le geox tu tappi i buchini e quelle non respirano e poi muoiono....omicida di scarpe!!

@ kiara: è vero....mi sento tanto Giovanni di Aldo, Giovanni e Giacomo quando faceva il sardo e spiegava la sua "lingua" :D

@ ventodiprimavera: Laura!!! E' sempre un piacere ritrovarti...sì, hai ragione, sono fuori come un pergolato :D

@ simona: sì sì, l'accendiamo....è quella "a" prima della "o" che mi ha confuso :)

@ tenebrone: allora....intanto hai ragione su "forno" ed ho subito corretto, sul resto invece...beh...."uagliò" l'ho specificato dopo se non te ne sei accorto mentre il "veramend" beh....considera che ho specificato che è un corso di dialetto per principianti e quindi guarda, per ora, al dialetto semi-imbastardito dall'influenza dell'italiano, mi sono riservato i termini più difficili per lezioni successive. Solo un appunto: proprio tu sai benissimo che "varamend" o "na sort" e "bonarijedd" sono due quantitativi diversi! Però naturalmente ringrazio te e InTerysta siete i due che mi possono aiutare di più in questo compito improbo ;)
Quanto alla f'kazz....InTerysta nann'è scinnout angour! ;)

@ dyo: infatti ho corretto ;)

@ fabrizio: proprio vero Fab! ;)

@ anonimo/a: grazie anonima...quello è il mio occhio ma puoi comunque dormire tranquilla :D (gli altri due commenti non li ho capiti molto).

@ giovanna: Beh, quella sfumatura tra gli articoli è una delle cose interessanti del mio dialetto. No, non si usano tutti quei tempi, se ne utilizzano pochi anche da noi, l'imperativo poi si usa veramente poco, però mi divertiva cercare di ricostruirli tutti :)

MARGY ha detto...

.....ehm..no professò..ieri mia nonna non si è sentita bene...non ho potuto studiare...che, per caso, posso venire la prossima volta?...

(uff...non è mai stata credibile sta scusa...però la uso sempre, non si mai!)

:D

tenebrone ha detto...

va buh, faremo un seminario del comitato scientifico davanti allo stozzo di focaccia e al peroncino

Cate ha detto...

Vorrà dire che ne comprerò un'altro paio.
Qualcuno deve pur mandare avanti l'economia.
Mica stiamo qua a pettinare le bambole.

Anonimo ha detto...

rimbalzando sono arrivata pure quà quà, fatto male per la mazzata? era diretta a me la prossima volta suonaaaaaaaa le campane
:-) Rimbalzina

patty ha detto...

ji agghj capit...O NO??????...no mi sa di no...baol, mi sto agitando,quand'è che c'è il compito????no xchè mi sa che devo mettermi sotto...

MariCri ha detto...

Siccome sono a casa malata (ho la giustificazione!) ho più tempo per studiare, quindi mi sono procurata un libro di ricette pugliesi da mia suocera, dove oltra e delle ricette che ammazzerebbero causa colesterolo un bufalo texano, sono riportato proverbi e modi di dire.
A me è piaciuto tanto questo
"Cercà all'acquarul si l'acqua ei fresc". Ho intuito che cercare sta per chiedere, quindi l'ho tradotto così: "chiedere all'acquaiolo se l'acqua è fresca", come ad indicare una domanda che presuppone una risposta ovvia!
Ho indovinato? ho vinto quacheccosa?

stellavale ha detto...

Che ti stupisci? il dialetto è cultura.......

Baol ha detto...

@ margy: per questa volta metto un puntino accanto al tuo nome, però se ti giustifichi ancora ti metto 2 :D

@ tenebrone: le famose "lectio mangiorum" :D

@ cate: brava! Te si che sei una consumatrice avveduta ;)

@ rimbalzina: benvenuta Rim, no, non mi sono fatto male e poi dyo è un'amica :)

@ patty: su calma ora, non iniziare a spaventarti. La frase non è del tutto giusta ma apprezzo la buona volontà. Il verbo avere in realtà nel mio dialetto non viene usato come ausiliare, si usa più il verbo essere, quindi la tua frase sarebbe "ji so kapeit"...ricordate, usate la lettera "c" sono quando volete intendere il suono "ci" :)

@ maricri: interpretazione giustissima, sia del verbo "cercare" che del proverbio in sè; hai vinto la traduzione in rutiglianese del proverbio: "cerk all'acquarool (anche se questa parola da noi viene usata più per indicare una pioggerellina sottile) c l'acqu je fresck"

Baol ha detto...

@ stellavale: hai ragione ;)

Anonimo ha detto...

grazie del link!mi fa molto piacere, anche perchè sono alfabeticamente situata giusto dopo beppe grillo, dunque la posizione è di notevole visibilità.
complimenti per il dialèt, ti lascio in dono una frase in piemunteis, anche se la grafia non è correttissima (u alla francese):
Salve buon uomo mi saprebbe indicare un buon ristorante che siamo veramente affamati?
Ca 'm scùsa munsù, sa pas n'dua saria 'n bun restaurant, ca luma na fam da mòri?

blebo

desaparecida ha detto...

Grazie x l'alto paragone.....facciamo 1 cosa,se si tocca quell'argomento tu stai con loro a parlare ed io me ne vado!
ieri sera ho preferito vedere 1 dvd ("eros"...che neanche mi è piaciuto).Primo nei desideri...eh?!!

Inenarrabile ha detto...

Ehy ma io mica lo so se ce la faccio ad imparare tutte queste lingue, non è che mi arrivi pure in facoltà a farmi fare gli esami vero???

:-D

Dyo ha detto...

Baol, a parte che oggi, in auto, ti ho pensato parecchio (basta che parta "Bruci la città), mi è venuto in mente di chiederti se, da voi, per indicare una gran quantità si dice "uno sbonno", o se è solo un tarantinismo.
;-) Un bacione conterroneo.

johnson ha detto...

mmmmh, guarda un pò qua che è successo... lezioni di lingua, dibattiti politici, contest...
possibile che uno si allontana per un pò e, dopo aver lasciato un blog che era per pochi intimi, si ritrova ad aver a che fare con una blogstar di questa portata?
si stava meglio quando si stava peggio...
:P

Ross ha detto...

Commento per gli alunni del maestro Baol (maestro, non legga!)

Vendo al modico prezzo di 5000 euro iva inclusa l'attrezzatura completa del copiatore professionista:
- occhiali telescopici
- parrucca con bigliettini
- auricolare
- specchietto retrovisore (giustificato con problemi di torcicollo)
- pendolo per quiz vero o falso (poco scientifico)
- camicia psichedelica stile Hawaii per ipnotizzare il prof.
- zaino-computer con installato il software "Il copione X23"
- cintura con bigliettini
- orologio umts collegato con l'amico secchione della classe vicina
- suggerimenti sull'elastico delle mutande
- suggerimenti sui bordi delle scarpe
- scritte sotto la suola e scanner al laser
- foto del professore mentre è a casa dell'amante, per ricattarlo in caso di fallimento del tentativo di copiatura

Non si accettano assegni, solo contanti.

Baol ha detto...

@ blebo: "ca luma na fam da mòri" è bellissima :)

@ desaparecida: davvero? Io volevo dare come compito un riassunto in rutiglianese della puntata del Dr.House...:P

@ inenarrabile: nooooo....questo corso è come la scuola radio elettra...solo online....per ora :D

@ dyo: grazie per il pensiero conterronea...no da noi non si dice uno sbonno :)

@ johnson: ho quasi le lacrime a gli occhi per questo commento :) Jooooooooo, bentornato! Sai che tu avrai sempre un post di riguardo in questo blog :)

@ ross: ma se ti passo le tracce facciamo fifty-fifty? :D

MARGY ha detto...

....ciao u mè!! ;)
non so se in quel di Rutigliano faccia ancora fredo, ma oggi a Trani sembra sia tornata l'estate!!...
(ormai considero le nostre due città moooooooooolto ma moooolto lontane tra loro...a partire dal dialetto! )...

per dirla alla tranese:
euz!..c' fac keld iousc..!!

:D

ciao

Arwen ha detto...

fantastico!!! poi quando abbiamo dimestichezza con la lingua ti scriveremo in dialetto!

MARGY ha detto...

ps: ..ho saltato una D alla parola "freddo"...sorry!!

apepam ha detto...

Ehm.. ecco si parlava giusto di studio non applicato.. ahahahah
Buon weekend Baol :)

Baol ha detto...

@ margy: Ciao la bru!!! (Nel senso de "la bruna" non de "la brutta" sia chiaro!) Anche qui da me c'è un caldo scirocco rompiscatole.

io la frase te la dico in rutiglianese:
Azz! C fasc kall jousc!

@ arwen: non vedo l'ora :)

@ apepam: hahahha...infatti! Buon weekend anche a te apetta! :)

MARGY ha detto...

...è più bello il tranese...!!
:P

Baol ha detto...

@ margy: seeeee....mo mang tu! :D

desaparecida ha detto...

no vabbè se fai fare "quel "riassunto io sto accanto a loro....copio!

Baol ha detto...

@ desaparecida: e va beeeeeneeeeee....

Nicla ha detto...

Non ho capito cosa non hai capito. Forse non mi ricordo cosa ti avevo detto. Comunque sono napoletana :)

Baol ha detto...

@ nicla: mi sa che l'unica cosa che si capisce è che non ci siamo capiti :) vabbè, fa niente, benvenuta napoletana :)

Marina ha detto...

davvero efficente!!
complimenti...

Baol ha detto...

@ marina: grazie! :)

Marco ha detto...

Ottima didattica!

Baol ha detto...

@ marco: mi fa piacere che ti sembri buona...però così al prossimo compito tu devi prendere un buon voto :P

giulia ha detto...

oddioddio, stai attentando agli sforzi che sto facendo per togliermi l'inflessione romana!!

Baol ha detto...

@ giulia: quale metodo migliore di imparare un'altro accento per togliersi il primo? ;)

LA GURESSA ha detto...

Buongiorno Baol! Baci!

bdp ha detto...

o mamma..è difficilissimo! meglio che studio sennò il compito come lo faccio?! O____O

cmq baol, ho trovato una parola comune al dialetto rutiglianese e a quello bolognese :)

..indovina quale!

(indizio: è una cosa da mangiare che hai citato in fondo al post..)

Baol ha detto...

@ la guressa: buonasera mia cara, baci a te :)

@ bdp: brava, se studi vedrai che il compito andrà benissimo...la parola è focaccia? non mi dire....

bdp ha detto...

nono...è PANEIN!!! anche noi diciamo così!!!! :)

Baol ha detto...

@ bdp: davvero? O_o wow

bdp ha detto...

^____^

Cangurina ha detto...

salve mister zazazù...
facevo un giretto dalle tue parti e come una illuminazione ultraterrena , trovo l'anello mancante tra me e i miei parenti pugliesi. il tuo puliesario (potrebbe essermi utile a gravina?).
mi sto allenando, ho stampato a lavoro la prima e seconda lezione. poi mi registro e ti mando l'audio così mi fai sapere quando sono pronta a discutere di eredità in lingua pater (mio di pater eh).
grazie.grande zazazù ;)

Cangurina ha detto...

salve mister zazazù...
facevo un giretto dalle tue parti e come una illuminazione ultraterrena , trovo l'anello mancante tra me e i miei parenti pugliesi. il tuo puliesario (potrebbe essermi utile a gravina?).
mi sto allenando, ho stampato a lavoro la prima e seconda lezione. poi mi registro e ti mando l'audio così mi fai sapere quando sono pronta a discutere di eredità in lingua pater (mio di pater eh).
grazie.grande zazazù ;)

Baol ha detto...

@ cangurina: Beh...diciamo che non è propriamente simile al gravinese, però ci sono dialetti qui da noi anche più differenti, quindi qualcosa forse riuscirai a capire.
Tu sì che sei una studentessa modello, brava! Sto già pensando alla terza lezione ;)

Anonimo ha detto...

Perche non:)

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)