08 ottobre 2007

Riascoltando...

Spesso mi chiedo perchè cercare di trovare delle parole giuste quando altri hanno già espresso meglio di me quello che voglio dire...

Fabrizio De Andrè

IL TESTAMENTO DI TITO

Non avrai altro Dio all'infuori di me,
spesso mi ha fatto pensare:
genti diverse venute dall'est
dicevan che in fondo era uguale.

Credevano a un altro diverso da te
e non mi hanno fatto del male.
Credevano a un altro diverso da te
e non mi hanno fatto del male.

Non nominare il nome di Dio,
non nominarlo invano.
Con un coltello piantato nel fianco
gridai la mia pena e il suo nome:

ma forse era stanco, forse troppo occupato,
e non ascoltò il mio dolore.
Ma forse era stanco, forse troppo lontano,
davvero lo nominai invano.

Onora il padre, onora la madre
e onora anche il loro bastone,
bacia la mano che ruppe il tuo naso
perché le chiedevi un boccone.

Quando a mio padre si fermò il cuore
non ho provato dolore.
Quanto a mio padre si fermò il cuore
non ho provato dolore.

Ricorda di santificare le feste.
Facile per noi ladroni
entrare nei templi che riguargitan salmi
di schiavi e dei loro padroni

senza finire legati agli altari
sgozzati come animali.
Senza finire legati agli altari
sgozzati come animali.

Il quinto dice non devi rubare
e forse io l'ho rispettato
vuotando, in silenzio, le tasche già gonfie
di quelli che avevan rubato:

ma io, senza legge, rubai in nome mio,
quegli altri nel nome di Dio.
Ma io, senza legge, rubai in nome mio,
quegli altri nel nome di Dio.

Non commettere atti che non siano puri
cioè non disperdere il seme.
Feconda una donna ogni volta che l'ami
così sarai uomo di fede:

Poi la voglia svanisce e il figlio rimane
e tanti ne uccide la fame.
Io, forse, ho confuso il piacere e l'amore:
ma non ho creato dolore.

Il settimo dice non ammazzare
se del cielo vuoi essere degno.
Guardatela oggi, questa legge di Dio,
tre volte inchiodata nel legno:

guardate la fine di quel nazzareno
e un ladro non muore di meno.
Guardate la fine di quel nazzareno
e un ladro non muore di meno.

Non dire falsa testimonianza
e aiutali a uccidere un uomo.
Lo sanno a memoria il diritto divino,
e scordano sempre il perdono:

ho spergiurato su Dio e sul mio onore
e no, non ne provo dolore.
Ho spergiurato su Dio e sul mio onore
e no, non ne provo dolore.

Non desiderare la roba degli altri
non desiderarne la sposa.
Ditelo a quelli, chiedetelo ai pochi
che hanno una donna e qualcosa:

nei letti degli altri già caldi d'amore
non ho provato dolore.
L'invidia di ieri non è già finita:
stasera vi invidio la vita.

Ma adesso che viene la sera ed il buio
mi toglie il dolore dagli occhi
e scivola il sole al di là delle dune
a violentare altre notti:

io nel vedere quest'uomo che muore,
madre, io provo dolore.
Nella pietà che non cede al rancore,
madre, ho imparato l'amore.

91 commenti:

La Guressa ha detto...

periodo mistico-triste?

Baol ha detto...

@ la guressa: capita...ho risentito questa splendida canzone che io adoro e, come al solito, mi ha fatto pensare.

La Guressa ha detto...

De André é un grande ma non é mai stato il mio preferito; e poi come sempre, da quando é morto, é diventato il preferito di molti..mah!..Peró, si, é un testo bellissimo e che fa riflettere.
Basta che non mi intristisci troppo uaglió!

A&D ha detto...

Bella come poche questa canzone! Ti lascia senza parole!
Un bacio e buon inizio settimana
Anna

PIDEYE ha detto...

Sensibile e attento come sei non potevi certo esimerti dallo scivere qualcoas su ciò che sta accadendo. E lo fai a modo tuo, originale come semore.Un bacio

Ps.attendo con ansia il mio premio di consolazione per il concorso;)

Angie ha detto...

Hai fatto bene..ogni tanto è giusto far parlare un vero Poeta al posto nostro..abbraccione!
:-)

ilaria ha detto...

Ogni tanto le parole del Poeta fanno bene. Una vera medicina da assumere con deliziosa regolarità.
Grazie di avermmi regalato "una dose"!

ilaria ha detto...

Ogni tanto le parole del Poeta fanno bene. Una vera medicina da assumere con deliziosa regolarità.
Grazie di avermi regalato "una dose"!

ilaria ha detto...

Ogni tanto le parole del Poeta fanno bene. Una vera medicina da assumere con deliziosa regolarità.
Grazie di avermi regalato "una dose"!

vipera76 ha detto...

Bella bella bella

Cate ha detto...

Io letteralmente ho adorato la buona novella...
Grazie per avermelo ricordato.
:)

spiderfedix ha detto...

mamma mia de andrè...lo adoro!
e sono d'accordo con te quando dici che uno come lui ha già espresso meglio quello che spesso proviamo!!

frapre ha detto...

baol:
la ricerca della parola è il fondamento della ratio e de andrè è stato un ottimo ricercatore.

frapre

Suysan ha detto...

Bella .........l'avevo messa nel dimenticatoio .......mi ha fatto piacere ricordarla

InTerysta ha detto...

leggi Baol e trovi De andrè, leggi Tazzozza e trovi Elio e le Storie Tese, due modi di fare poesia completamente differenti, ma pur sempre poesia :P.....ah, che testimoni che mi sono capato da dentro al mazzo!

Giu ha detto...

Semplicemente: STUPENDA!

Regina Madry ha detto...

Insuperabile. punto.

patty ha detto...

vedo che qua l'allegria regna sovrana!!!!dite che è l'autunno????no xchè tra noi che siamo alla fase ricordotriste e te che ascolti De Andrè non so chi è + allegro...che poi lui è bravissimo, ma ho sempre apprezzato le sue canzoni quando mi capitava di sentirle, non l'ho mai ascoltato tanto di mio...sarà che è permeato di una tale malinconia che mi deprime alla seconda canzone...

ilaria ha detto...

.. e per sottolineare il concetto l'ho scritto tre volte ...

Baol ha detto...

@ la guressa: non sia mai cara guressa! Poi farei di tutti per farti tornare il sorriso :)

@ a&d: grazie e buon inizio di settimana anche a te.

@ pideye: grazie pid sei molto gentile. Il tuo premio di consolazione è pronto, attendo di completare sia l'haiku per Angie&Apple che il post per pOpale e poi inizierò a postare ;)

@ angie: Proprio per quello ho lasciato parlare lui.

@ ilaria: prego, una "dose" di De Andrè fa sempre bene e non ha controindicazioni ;)

@ vipera76: mi fa piacere tu abbia apprezzato :)

@ cate: prego ;)

@ spiderfedix: anche io lo adoro :)

@ frapre: grazie frapre, lo penso anche io.

@ suysan: mi ha fatto piacere ricordartela :)

@ InTerysta: di meglio non potevi trovare O_o

@ giu: vero

@ regina madry: concordo

@ patty: non preoccuparti, vedrai che tutti noi torneremo all'amabile cazzeggio di sempre, però ogni tanto fa bene ;)

Bra ha detto...

De Andr� dovrebbe essere sui libri di testo nelle scuole.

Inenarrabile ha detto...

Affrontare certi argomenti è sempre difficile, hai fatto bene a scrivere il post in questo modo.

P.S.= Fabrizio De André è bravissimo e non a caso una delle mie canzoni preferite è sua, ne ha scritte tante e molto belle ma io sono affezionata a "Ho visto Nina volare", la conosci?

emily forlini ha detto...

Ciao Baol!!! Grazie del salutino, tutto bene tranne che sono incasinatissima col lavoro e il mio povero blog è abbandonato a se stesso.....sob sob...spero di riuscire a postare qualcosa domani...
questa canzone è bellissima!!!!!
baci

Elle ha detto...

Il grande De Andrè...non ha eguali :)
Mi sono permessa di linkarti...ho fatto male?
Un abbraccio

apepam ha detto...

Eh.. Faber******
:-)

Baol ha detto...

@ bra: non posso che essere d'accordo con te.

@ inenarrabile: cercavo un modo per trattare questo argomento e lui me ne ha dato la possibilità. Certo che conosco quella bellissima canzone.

@ emily forlini: aspetterò il tuo nuovo post allora :)

@ elle: ti ringrazio tanto per il link, ricambierò quanto prima :) un abbraccio

@ apepam: Grande Faber :)

Porzione ha detto...

Non riesco a trovare il link per scaricare l'interpretazione di Baol, dove è?

Derek Zoolander ha detto...

Ciao, Baol, mi riconosci?

skyeyes ha detto...

Succede spesso anche a me di trovare nelle canzoni frasi o parole che esprimono ciò che io sento o che vorrei esprimere...meglio ancora se sono quelle del mitico Fabry! :)

Porzione ha detto...

No baol, dimmi che è un fake. Ti prego.

Baol ha detto...

@ Porzione1: l'hanno cancellata...era contro la Convenzione di Ginevra :-S

@ derek zoolander: è un vero piacere averla qui, un piacere grosso grosso...ma io non ho mai visto il suo film :D

@ skyeyes: hai proprio ragione ;)

@ porzione2: ma soffri di crisi di identita o sei stato troppo vicino alla carogna? :D

Porzione ha detto...

E no, scusa: col tuo avatar potete fare occhio per occhio. C'ero quasi cascato, ma tu hai voluto strafare: hai voluto farmi credere che esiste qualcuno a cui pace fabrifibra.

Tazzozza ha detto...

madò baol che fai scopiazzi i mie post!
con tutti sti occhi non si capisce nulla..la pappagorgia era più originale!

MARGY ha detto...

io uso spesso le canzoni per "raccontarmi" con parole e musica...De Andrè non è mai stato nella sfera dei miei preferiti, ammetto che non lo conosco e che dopo la sua morte ( come ha scritto La guressa) il suo nome e i suoi testi me li ritrovo ovunque...ma non per questo non ammetto la sua enorme bravura e vena poetica di alto livello.
Concordo pienamente con chi ha scritto che bisognerebbe introdurlo nei libri di scuola...lo metterei tra i poeti più significativi del '900..
(..come l'America ha fatto con Bob Dylan... che ancora c'è!)
Grazie per avermi fatto conoscere anche questo bellissimo testo/ poema..
Margy

Baol ha detto...

@ porzione: se è per questo una volta sul blog di skyeyes di occhi ce n'erano tre :D

@ tazzozza: come ho detto a kabalino una volta, non è un plagio ma un tributo.

@ margy: succede spesso così, molto spesso è un tributo, a volte sciacallaggio. Mi fa piacere averti fatto scoprire questa stupenda poesia, nel disco "la buona novella" sono tutte poesie.

nandina ha detto...

Gran bella scelta (l'ho risentita di recente ad un concerto dei Mercanti di Liquore... bellissima!).
E bentornato.

Porzione ha detto...

Vedo che hai studiato. Passiamo alla seconda domanda: cosa scrisse Wellington nel suo blog a proposito del trattato di Tordesillas?

Dyo ha detto...

Sei il recordman dei commenti: arrivo sempre per ultima.
Hai ragione,sul testo di De André: ma in fondo è la storia dell'umanità, la storia di sempre. Corsi e ricorsi di vichiana memoria.
Buona giornata, conterroneo, vado a cambiare le batterie alla tastiera, prima di sbatterla sul pavimento. :-|

Derek Zoolander ha detto...

Baol anche io ho messo delle canzoni, così ho un blog alla moda.

Porzione ha detto...

@ dyo: Io ho alcune pole positions invece.

La Guressa ha detto...

eh ma dove sei oggi?

Porzione ha detto...

Oggi baol è su Zu!

Baol ha detto...

@ nandina: grazie per il bentornato, devo procurarmelo un cd di quel gruppo ;)

@ porzione: su wellington non sono preparato, avevo studiato pappagorgia per oggi. Che fai? Pubblicità sul mio blog? Ricordati che mi hai copiato il titolo...o lo devo prendere per un tributo? :D

@ dyo: ma quale recordman, si fa quel che si può ;) Non arrabbiarti con la tastiera, lei non sa quello che fa.

@ derek zoolander: Esimio sono lusingato da averle ispirato un post insieme a tazzozza...però le devo comunicare che il suo film è stato trasmesso troppo tardi su raidue :(

@ la guressa: son sempre qui cara ;)

Porzione ha detto...

Certo, seguo tattiche di marketing avanzato chiamate "Blog guerrilla".

Derek Zoolander ha detto...

Dovresti comprare il dvd.

La Guressa ha detto...

adesso cmq, so il tuo nome vero, dato che ho visitato il blog del fotomodello piú bello del mondo :-)

Dyo ha detto...

Porzione: al massimo io riesco ad essere seconda, come Toto Cutugno. :-/

Oramai la tastiera andava per conto suo, Baol: si era dotata perfino di pensiero autonomo.

zefirina ha detto...

infatti qudno trovo parole che mi si addicono le rubo...non m i vergogno a confessarlo
de andrè è un poeta dei nostri tempi

Baol ha detto...

@ porzione: sei maestro in questo :D

@ derek zoolander: io vorrei affidarmi al mulo...ti dispiace? :D

@ la guressa: ma non ce n'era bisogno mia cara, se vai nella mia colonna dei link, sotto sotto ce n'è uno "Scrivimi!", è il mio indirizzo mail che è il mio nome e cognome vero ;) (e se mi mandi una mail sono pure contento)

Baol ha detto...

@ dyo: ed adesso la tastiera come va? :)

@ zefirina: fai bene ;)

Porzione ha detto...

@baol&shrek: ehi amico, tu e il mulo su pulitevi il... viso!

pOpale ha detto...

La bellezza della poesia è che ti riempe senza farti sentire pesante.

Porzione ha detto...

Al contrario della parmigiana di melanzane.

Baol ha detto...

@ popale: concordo :)

@ porzione: sai che stai offendendo un capolavoro come la parmigiana di melanzane (se fatta bene naturalmente)?! Sei pazzo?!

apepam ha detto...

E buon pomeriggio..
:)

berso ha detto...

e' la prima canzone di De Andrè che mia madre mi fece ascoltare e che imparai quasi a memoria...
brava mamma.

Porzione ha detto...

@ baol: prova a sostenere ancora una volta una tesi così infamante e te la vedrai col mio avvocato.

P.S.
Il mio avvocato è Troncon.

Baol ha detto...

@ apepam: buon pomeriggio a te apetta :)

@ berso: sì sì, brava mamma anche da me :)

@ porzione: Beh, ma se rileggi il commento il mio dubbio è moooolto lecito :D

Ma l'avvocato è Raffaello Tonon? :D

Porzione ha detto...

No, Troncon l'armadio nazionale di rugby. Vuoi provare le sue lecite legnate vendicative?

Baol ha detto...

@ porzione: ma guarda, è un collega del mio pool difensivo: "lo studio di difesa FRATELLI BERGAMASCO", li conosci?

Porzione ha detto...

Pool difensivo? Quante querele ricevi, scusa?
Uaz uaz: insinuazioni zizzaniose....

relear ha detto...

E' proprio dell'uomo interpretare, fare propri i messaggi che gli arrivano, plasmarli a volte a propria immagine e somiglianza. "Il testamento di Tito" è appunto l'ottica di un grande artista, un poeta assoluto, è la sua versione dei fatti. Vorrei ricordare a tutti noi anche l'anno in cui uscì l'album "La buona novella" e il periodo storico. Erano gli ANNI DI PIOMBO, gli anni delle ideologie portate alle estreme conseguenze, De Andrè sceglie un registro più intimo e universale sceglie di raccontare la rivoluzione dell'uomo dal di dentro, dal tormento della pietra di paragone che scardinerà un impero e ne inizierà un altro. Vi prego di scusarmi ma è così raro poter parlare dell'infinito racchiuso dentro di noi, è così raro poter parlare del tempo in cui un ellepì era un libro e dovevi leggerlo tutto prima di giudicare. SCusatemi.

Baol ha detto...

@ porzione: lo faccio solo perchè fa molto fico :D

@ relear: non scusarti, il tuo commento è molto bello e la tua interpretazione ottima; lo stesso De Andrè, nell'intervista fattagli da Fernanda Pivano, sottolineava le cose che dici tu, questo cambiare registro proprio negli anni di piombo (che comunque aveva affrontato nell'ugualmente bello "storia di un impiegato"), parlando di Gesù come del primo "controcorrente" della storia. E' un vero piacere averti qui, spero che tornerai ;)

Porzione ha detto...

Madò Baol, non puoi pomiciare con chiunque commenti il tuo blog!

daniela ha detto...

Beh De Andrè non è commentabile.
Io non trovo parole di fronte a tanta bellezza. Soprattutto la chiusa di questo pezzo mi ha sempre fatto venire i brividi.

"Io nel vedere quest'uomo che muore,
madre, io provo dolore.
Nella pietà che non cede al rancore,
madre, ho imparato l'amore"

Standing ovation per il Poeta, e per te che ce l'hai fatto ricordare.

Baol ha detto...

@ porzione: ma che ne sai tu? A proposito...non è che, per caso, ti sei inventato tutta questa personalità multipla per pomiciare in giro senza che la "padrona" lo sappia? :D

@ daniela: grazie :)

nonsisamai ha detto...

bella questa corrispondenza... :)

Porzione ha detto...

Veramente , Baol, ora posso svelarti il segreto, Zu è la padrona. Non era sicura di riuscire a gestire il blog e noi l'aiutiamo.

desaparecida ha detto...

Baol...è 1 serata che mi ascolto Faber.....mi hai fatto pensare a così tante cose... della mia vita così legata alla "vita del mondo"...che ho pure scritto 1 post simile al tuo(credimi lo dico con la massima umiltà),dove simile sta solo ad 1 livello di condivisione.Grazie 1 abbraccio

Prescia ha detto...

ti dirò....
io amo questa canzone sotto due diversi punti di vista....
la adoro musicalmente..adoro...letterale....anche se con de andrè credo di poter dire lo stesso per tutte (in particolare la ballata dell'amore cieco e la città vecchia...)
ma la adoro per il testo...(e anche qui potrei dire quello che ho detto sopra....)
non è una questione di poesia....
non è una questione di grandi parole e grande testo....
è una questione di verità-....
questa canzone è VERITA'....
grazie baol....non la ascoltavo da tempo.... ;)

Dyo ha detto...

Ho cambiato le batterie ed è tornata ad ubbidire. ;-)
Buona giornata.

Baol ha detto...

@ nonsisamai: vero :)

@ porzione: così dicendo mi sa che non deponi a suo favore :D

@ desaparecida: un abbraccio a te :)

@ prescia: concordo in pieno :)

@ dyo: meno male :P

Porzione ha detto...

Baol, vile marrano, come mai Zu è l'unico blog dell'emisfero boreale a non comparire nei tuoi links? Paura che il tuo pubblico sappia la verità?

Annachiara ha detto...

Minchia Baol, ti lascio un attimo e ti fai il forum....

Baol ha detto...

@ porzione: veramente stavo per scrivere un post apposito...oltre al fatto che ho vieppiù detto che mi rompo le scatole ad aggiornare la lista dei link per via dell'html per questo quando ne ho un po' da aggiungere lo faccio....fosse che sei come Mel Gibson in "Ipotesi di complotto", lievemente paranoico? (oltre che schizofrenico e succube della carogna :P)

@ annachiara: eggià...vai via un attimo e perdo il cotrollo :(

MariCri ha detto...

Questo testo va dritto al cuore come solo De Andrè sapeva fare con le parole. io l'ho studiato all'università (era un corso di forme di poesia per musica tenuto da Roberto Vecchioni), credo che sia stato uno degli esami che mi ha lasciato di più per le emozioni che ho provato studiando questi testi che sono delle vere e proprie opere letterarie!
A presto. MCri

kabalino ha detto...

Grande Baol,
che questa é proprio bella...che irrazionalmente io ho sempre preferito Via del Campo, ma a livello di testo, La guerra di piero, Il testamento di Tito e La ballata dell'amore cieco sono un'altra roba...ma sulla poesia non si fanno differenze...che é bella tutta...

Fabrizio ha detto...

AH, mi ricordo di uno speciale su di lui, visto tempo fa in TV. Fantastico...

Saludos

Fab

L'avvocatessa ha detto...

Faber...

"Da ragazzo spiare i ragazzi giocare
al ritmo balordo del tuo cuore malato
e ti viene la voglia di uscire e provare
che cosa ti manca per correre al prato,
e ti tieni la voglia, e rimani a pensare
come diavolo fanno a riprendere fiato.

Da uomo avvertire il tempo sprecato
a farti narrare la vita dagli occhi
e mai poter bere alla coppa d'un fiato
ma a piccoli sorsi interrotti,
e mai poter bere alla coppa d'un fiato
ma a piccoli sorsi interrotti."


Credo non sia mai banale riportare il brano - il passaggio - il battito d'ali in cui De Andrè canta di ciascuno di noi...d'altra parte, ciascuno di noi professa qualcosa.

Saluti, Baol... ^_^
(e perdona la "variazione")

L'avvocatessa

Baol ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Baol ha detto...

@ maricri: Deve essere stato un corso veramente bello. Grazie di essere passata, a presto :)

@ kabalino: Ciao kabalino! Bentornato, non ci si iniziava a preoccupare un po' :)

@ fabrizio: penso di averlo visto anche io :)

@ l'avvocatessa: giusto! Grazie della visita ;)

Porzione ha detto...

@ baol: non hai risposto al commento cancellato.

@baol #2: Il Sofri qui http://www.wittgenstein.it/post/20071010_52246.html confessa di aver avuto una Prinz da piccolo. Credo sia ora tu faccia un post sulla tua vecchia ritmo buatta di marmellata metallizzata.

alicesu ha detto...

un capolavoro.
hai sentito anche la versione cantata dai modena?

Baol ha detto...

@ porziò: il commento cancellato era il mio che, per sbaglio avevo postato due volte! C'hai preso: mio padre aveva una ritmo color ruggine :)

@ alicesu: non l'ho mai sentita :( vedrò di rimediare :)

Penelope ha detto...

Ciao, complimenti per il blog...

Baol ha detto...

@ penelope: grazie :)

stellavale ha detto...

nei letti degli altri già caldi d'amore
non ho provato dolore.
L'invidia di ieri non è già finita:
stasera vi invidio la vita.

Questa sono io...

Baol ha detto...

@ stellavale: "Non avrai altro Dio all'infuori di me,
spesso mi ha fatto pensare:
genti diverse venute dall'est
dicevan che in fondo era uguale.

Credevano a un altro diverso da te
e non mi hanno fatto del male.
Credevano a un altro diverso da te
e non mi hanno fatto del male."

Io son più questa parte qui :)

Marco ha detto...

Concordo con il tuo commento e questa canzone, d'altronde, è stupenda. Saper riconoscere in ciò che hanno detto gli altri la forma perfetta di ciò che vogliamo dire noi è qualcosa mica di poco conto, se fatto con il cuore e la testa!

supermacvale ha detto...

De Andrè ci perseguita....
Che bello!!!

Baol ha detto...

@ marco: grazie per l'apprezzamento :)

@ supermacvale: è un ottimo perseguitare ;)