16 maggio 2014

Punti ciechi

Una delle caratteristiche delle merde come Guido è la ripetitività; e la ripetitività, va sa sé, implica prevedibilità. Ogni mattina colazione nello stesso posto, la solita battuta alla cassiera, il solito percorso in macchina, il solito parcheggio sotterraneo dove lasciare l’auto. Il fatto è che ci si fida troppo del sistema di telecamere di un parcheggio sotterraneo, si pensa che garantiscano sicurezza ma, in realtà, hanno tantissimi punti ciechi ed uno che fa il mio lavoro riesce sempre a trovarne; per questo, nonostante io, ora, sia qui non risulto in nessuno video della sorveglianza. Ho incrociato un paio di persone ma per loro ero soltanto un altro che tornava alla propria auto. Io li conosco bene i punti ciechi, alla fine ci vivo dentro, per questo io vedo arrivare Guido mentre esce dall’ascensore ma lui non mi nota nemmeno, sta chiacchierando con una tizia; come se non avesse fatto nulla a Beatrice ha già puntato un’altra preda, si capisce dai movimenti, dallo sguardo. So come fa; fa in modo, soprattutto all’inizio, di farsi trovare per caso, di esserci, di farsi riconoscere non come un estraneo ma come una figura familiare per poi essere sempre una parola davanti, una frase davanti; lui non conosce i punti ciechi, no, sente solo l’odore delle debolezze e come uno squalo per il sangue, appena ne scova una morde, strappa, dilania. Non conosce i punti ciechi Guido, per questo, quando ha ormai salutato, pronto per il prossimo round quanto prima, quando ormai ha raggiunto la sua auto, non mi sente arrivare alle sue spalle e le ultime parole che sente, prima della puntura sul collo, sono: “Ciao Guido, il capo ha detto che sei licenziato”.

9 commenti:

Wannabe Figa ha detto...

La prossima volta che incontro un Guido risparmio le mie solite battute del cazzo..

Rabb-it ha detto...

Oh già un nuovo capitolo, ma grazie!
^_^

Buon fine settimana.

Mareva ha detto...

Che irritazione Guido.

MikiMoz ha detto...

Guido non avrà vita facile.

Moz-

Francesco ha detto...

Guido e' panato, ma la sua sara' una morte lenta

amanda ha detto...

SOLO una puntura sul collo?

Baol ha detto...

@ Wannabe Figa: Ti auguro di non incontrarne mai...

@ Rabb-it: Se è per questo ce n'è anche un altro pronto ;)

@ Mareva: "Irritazione" è dire poco...

@ MikiMoz: Io direi che non avrà più vita...

@ Francesco: Hai capito perfettamente...

@ amanda: Quello è solo un narcotico...

Gata da Plar - Mony ha detto...

porcavacca ma che mi sono persa??? Baol aiutooooooooooo :DDD

Baol ha detto...

@ Gata: Avevo solo continuato i racconti...