21 ottobre 2014

Thermarium

L’acqua è calda, traspira vapore, in controluce una lieve foschia bianca ammorbidisce i contorni delle cose. La vasca è quasi una piscina, si estende su tutta la superficie della grande stanza; ti liberi dell’accappatoio bianco in cui sei avvolta e hai quasi un brivido di freddo, o di pudore, ma dura giusto un istante. Metti un piede nell’acqua ed il calore si irraggia lungo la gamba, lo puoi quasi vedere risalire attraverso le vene, fino a raggiungere ogni cellula del tuo corpo; ti immergi fino al collo, ci sei solo tu e l’unico rumore è quello delle piccole cascate ai due lati della vasca che increspano lievemente la superficie. Chiudi gli occhi ed è come diventare tutt’uno con l’acqua in cui sei immersa, ti sembra di perdere anche il nome, di scioglierti. I pensieri che fino ad un momento fa pesavano sulle tue spalle si fanno liquidi, perdono consistenza e peso quasi che anche loro fossero soggetti al Principio di Archimede; alcuni cerchi di prenderli ma, come dotati di vita propria, sfuggono via nuotando, liquidi nel liquido. Il calore ti arrossa il volto come un imbarazzo improvviso, quasi che fuggendo, i pensieri, ti abbiano lasciata nuda a gli occhi di te stessa. Sorridi un po’ stupita di tale nudità dell’anima; di fronte a te una enorme vetrata, lungo tutta la parete, si affaccia sulla valle; i monti, dal verde delle conifere, sulle cime, digradano verso il rosso del fogliame d’autunno dentro un cielo di pennellate azzurro intenso. I pensieri sfuggiti ormai hanno perso anche il nome; ti immergi con la testa sotto il pelo dell’acqua prendendo un respiro profondo e lì ti chiami per nome, così, per ricordare chi sei.

32 commenti:

Mareva ha detto...

Il momento dell'immersione è meraviglioso. Smetti di essere ciò che eri un secondo prima.

andreapac ha detto...

Ciao, hai fotografato un ambiente piacevole e morbidoso. La cronaca poi fa immaginare il corpo che si libera e si concede al tepore della carezza totale.Io vado a Porretta Elvethia SPA e mi godo serate che fanno bene. buona prossima immersione

nico ha detto...

Chapeau omonimo! Descrizione stupenda, fotografia raccontata! E poi vuoi mettere, io e Maria adoriamo la SPA e le terme :-)

Rabb-it ha detto...

Un attimo... che prendo una cosa.
Eccola.

"Vi era il colore scuro dei sempreverdi, alcune macchie di un verde più chiaro, poi seguendo il profilo delle montagne più basse ecco le caducifoglie, che nella stagione giusta, e quella lo era, offrivano uno spettacolo tale da ispirare pittori paesaggistici a dar fondo alla tavolozza dei colori con sfumature che variavano con la luce, in vero incubo o delizia per i fotografi che mai riuscivano a far rivedere lo splendore inquadrato con l’obbiettivo stampato su carta.
Per quanta buona volontà e moderne tecnologie venissero loro in aiuto, le cose viste dal vivo hanno un sapore irripetibile."


No, niente... mi hai ricordato una cosa letta.
E so per certo che tu non la potevi aver letta a tua volta.
Sì lo so... devo scrivermi i post a casa mia.
Dopo.

Ah sì... questo è solo il prologo, vero? :-D

Francesco ha detto...

devo decidermi ad andare in posti così

Cristina ha detto...

".. ti immergi con la testa sotto il pelo dell’acqua prendendo un respiro profondo e lì ti chiami per nome, così, per ricordare chi sei." bello, davvero bello. :)

franco battaglia ha detto...

E' iniziata con le terme sensoriali di Chianciano, e ora Groupon ogni tanto rilancia golose occasioni di immersione e massaggi a prezzi miracolosi.. gran bella scoperta quella delle Spa. Ormai irrinunciabile.. ;)

ciku ha detto...

io prima. uguale uguale! solo che stavo nella mia vasca stretta e guardavo un ragno sul muro. ma ad aprire la finestra, tra le case dei vicini avrei intravisto il matajur... alla faccia di 'sti posti fighetti : )

S. ha detto...

che beatitudine se potessi ora, con la cervicale che mi duole, stare immersa così, in questo tepore...adoro le terme.
spero che le tue parole, abbiano un effetto suggestivo tale, da creare un effetto placebo...altrimenti un Oky e via
:(

iofemmina ha detto...

Io sento diecimila pensieri intelligenti nascere e morire bolliti subito dopo. La testa vuota, le mani calde, le gambe molli. "
Adesso provo a spostarmi e vado dove c'è quel get...ronf"

La Mora ha detto...

Ondeggiare sulla superficie, il corpo completamento disteso, le braccia sopra la testa e l'acqua che ti riempie le orecchie e attutisce i rumori.
Il tempo passa e tu non te ne rendi nemmeno conto.
I pensieri si fanno liquidi, per un attimo ti sembra persino che scivolino fuori da te, in quell'acqua che ti culla e ti protegge.
Solo tu e lei. Tutto il resto non conta.

Sarah ha detto...

Mi sono sentita immersa nel liquido primordiale. Bello Mimmo :)

amanda ha detto...

sembri la pubblicità delle terme di Merano :D

zefirina ha detto...

mi hai tanata!!! mi concedo ogni tanto una puntatina in una rilassante spa in Prati, hammam e poi immersione nella minipiscina calda e per finire massaggio, io veramente poi non mi ricordo nemmeno come mi chiamo quando ho fnito ;-)

diversamenteintelligente ha detto...

Io amo il tuo scrivere, quello che dici e come incolli le parole tra loro.

Quello che DETESTO profondamente (si, lo so, mi dirai cazzi tuoi!) e quella formatazzioen ai tuoi post.

Tipo cubo, rettangolo, senza spazio, senza qualcosa che separi e dia il giusto valore a quelle parole.

Ok me ne vado...

Fata Morgana ha detto...

oddio...
lo vorrei...
adesso.

Baol ha detto...

@ Mareva: Immagino sia così, non l'ho mai provato...

@ andrapac: Ma sai che non ho mai provato, in realtà?

@ nico: E fate bene Omonimo, devo prendere anche io questa bella abitudine :)

@ Rabb-it: M'è piaciuta, da dove è presa?

Baol ha detto...

@ Francesco: Anche tu, come me, non ci sei mai stato?

@ Cristina: Grazie :)))

@ franco battaglia: Dici che devo approfittare di Groupon??

@ ciku: Ma fai la guardia doganale?? :D

Baol ha detto...

@ S.: Ha funzionato l'effetto placebo oppure sei dovuta andare di Oki? ;)

@ iofemmina: Ma non è rischioso addormentarsi lì dentro??

@ La Mora: Ma poi ti chiamano prima che chiudano?

@ Sarah: E' bello sapere di aver fatto provare una sensazione che io, in realtà, non ho mai provato.
Bacio Sarah :*

Baol ha detto...

@ amanda: Dici che devo provare a batter cassa?? :D

@ zefirina: Ebbene sì, ho un infiltrato in quella SPA :D

@ diversamenteintelligente: Sai che non sei la prima persona che me lo dice? Ma io adoro la giustificazione, lascio che siano le parole ad esprimersi, non ho bisogno di una finta irregolarità, se voglio dare l'irregolarità.
Le volte che non l'ho usata, ho usato formattazioni davvero stralunate :)

@ Fata Morgana: Trovata? :)

Rabb-it ha detto...

È un pezzettino di una mia fanfction, sai.. quelle che stanno nell'Archivio. ;-)
Roba del 2004.

S. ha detto...

no purtroppo di Oki, almeno fase acuta, poi passo dal chiropratico...le temperature sono scese repentinamente
domenica al mare e poi adesso piumotti...odio il freddo
grrrrrr
ciao :)

Viviana B. ha detto...

E' ESATTAMENTE quello che provo quelle rare volte che mi concedo il lusso delle terme.
Sei proprio bravo, accipicchia!

Viviana B. ha detto...

E' ESATTAMENTE quello che provo quelle rare volte che mi concedo il lusso delle terme.
Sei proprio bravo, accipicchia!

Anna Asophia ha detto...

Che meraviglia
estraniarsi dal resto del mondo e sentire solo l'eco ovattato del tuo respiro sotto quel velo trasparente ...

Uffi, nella casa in cui sono adesso non c'è la vasca, e devo dire che mi manca un sacco, era un gesto quasi cerimoniale e sacro ...

Riesci a farmelo riassaporare
grazie.
Tea A.

Ernest ha detto...

solo a leggere mi sono rilassato...

Fata Morgana ha detto...

non ho trovato un bel niente accidenti!!!
sono stanca...

Baol ha detto...

@ rabb-it: Capito... :)

@ Viviana B.: Ma sai che non ci sono mai stato??

@ Anna Asophia: Mi fa piacere averti fatto riassaporare quelle sensazioni :)

@ Ernest: Anche io, a scriverlo ;)

@ Fata Morgana: Pure io :(((

paginasettesettesette ha detto...

Esattamente così (wow!)
Grande Mimmo :)

Baol ha detto...

@ paginasettesettesette: Concordi con me? Strano... :P

_macosinonvale_ ha detto...

Quell'istante in cui, circondato dal silenzio ovattato,ti senti al di fuori dal mondo.Come quando stai per perdere i sensi. Eppure, ognuno di noi, dovrebbe a volte prendere pausa da tutto, da tutti e anche da se stessi.
Poi si fa un bel respiro, e si riemerge. E tutto torna come prima.
Ma va bene così.

Baol ha detto...

@ _macosinonvale_: Anche io sono dell'idea che, ogni tanto,vada presa una pausa da tutto, che serva a stare meglio.