15 marzo 2012

Storie minime...e tre

Questa è la prima puntata

E questa è la seconda puntata

Lei

Non che avesse qualcosa contro i sorrisi, anche a lei era capitato di farne qualcuno, un paio di volte. L'ultima era stata quando aveva vinto la sua prima causa, mentre il giudice leggeva la sentenza aveva guardato il collega della parte avversa da dietro i suoi occhialetti tondi, e gli aveva sorriso. Ma forse quello andrebbe catalogato più come ghigno. Sua madre le diceva sempre che un bel sorriso era il migliore dei biglietti da visita ma lei si era sempre fidata delle tipografie. Semplicemente non capiva quel cameriere cosa avesse sempre da sorriderle; all'inizio aveva pensato che avesse avuto una piccola paresi facciale che gli aveva bloccato la bocca in quel modo ma una mattina lo aveva visto mentre parlava con un altro cameriere e le sue labbra erano normali poi aveva visto lei e si erano incurvate. Non aveva nemmeno la scusa di un ictus.

Lui

Gli era sempre piaciuto sorridere, sua madre amava ripetergli che un bel sorriso è il migliore dei biglietti da visita e lui preferiva non spendere soldi in tipografie. La volta del cornetto al pistacchio non avrebbe dovuto chiedere, in fondo mettono la lavagna con le scritte proprio per far scegliere i clienti; solo che, poco prima, ne aveva portato uno, ad un tavolo fuori, ad un ragazzo e quello lo aveva divorato con gusto immergendolo nel cappuccino. La ragazza che era con lui sbocconcellava un cornetto pera e cioccolata bevendo un ginseng in tazza piccola e ne aveva assaggiato un po' facendo una bella faccia di apprezzamento e tutti e due gli avevano sorriso. Erano belli, si toccavano le mani alla sprovvista e ridevano; anche a lui sarebbe piaciuto cogliere alla sprovvista la ragazza con gli occhialetti così da vederla senza la maschera, era convinto che quella durezza, in fondo, fosse una maschera; era una persona abbastanza fiduciosa, lui. Anche i colleghi volevano prenderla alla sprovvista ma lui li aveva fatti desistere, gli aveva detto che aspettarla in un vicolo buio con dei bastoni e diciotto cappuccini non sarebbe stata una cosa gentile.

34 commenti:

Maraptica ha detto...

Io dico che lei cede, prima o poi... e se non lo fa, non sa cosa si perde. Dovrebbe fermarsi a guardare con i suoi occhi i due tipi seduti fuori, che cornetto pera e cioccolato, cornetto al pistacchio... sono due scelte che solo due che si vogliono parecchio bene, possono fare! ;)*

Debora ha detto...

Cederà, quando ormai sarà troppo tardi.
Ci si accorge di quanto sia importante per noi una persona, solo dopo averla persa...

Melinda ha detto...

Baol dimmi il nome del bar, ci vado io dal cameriere sorridente, mangio tutti i cornetti che mi porta e gli sorrido felice e mi faccio cogliere alla sprovvista, tutto quello che vuole. Allora? Com'è? :D

ELLE ha detto...

devo ripassare un po' più spesso. E' sempre un piacere
Elle

albafucens ha detto...

niente illumina più di un sorriso un volto, un sorriso è calore e colore.

bello mi fa venire in mente questa frase

Che stupidi che siamo,
quanti inviti respinti, quanti…
quante frasi non dette,
quanti sguardi non ricambiati…
tante volte la vita ci passa accanto e noi non ce ne accorgiamo nemmeno.

“Le fate ignoranti”

un caro saluto

GIALLOSANMARINO ha detto...

....no sò se un sorriso sia il miglior bilietto da visita che uno possa presentare... sul mio bigliettino da visita c'è la mia grossa e grassa risata...e cmq io una bottarella (sessualmete parlando) dietro l'angolo ... magari si rilassa e apprezza!!! _marì

Caty ha detto...

Quanti sapori , a chiudere gli occhi si immaginano tutti , come il solito bar dove passi a far colazione e si fissano nella memoria voci e profumi...davverro la lettura è cibo per la mente :- grazie

Katie InHerAfterworld ha detto...

E continua a piacermi... :-) ancora ancoraaaa! :-D

Ernest ha detto...

:)

Grace (ma gnappetta della Val Gina) ha detto...

Ma a questi due nessuno ha ancora detto che ormai i biglietti da visita si possono relizzare e stampare anche a casa propria?
Pensano solo a sorridere o a non sorridere, puah! :P

zefirina ha detto...

quando è che la fai diventare simpatica???? altrimenti l'aspetto io nel vicolo ma senza cornetti al pistacchio, ma che te costa un sorriso???

Marica Bersan ha detto...

Che bello, la storia continua! Ma lei cederà? Sembra avere una scorza piuttosto dura da dover superare!

Granduca di Moletania ha detto...

Ormai sono innamorato perso di questa "Lei"; me la sogno tutte le notti. La immagnino semi svestita, con un body attillato in pelle nera, con un frustino in mano e una maschera che le cela il volto, mentre percuote a ripetizione il culo flaccido di un anziano benestante lombardo.
Che donna.

Lila ha detto...

che bello! continua :) mi piace moltissimo questo inseguimento tra due mondi, con due viste...

nita ha detto...

Questa ragazza con gli occhialiini mi fa venire in mente la Falcetti, che mi è pure simpatica.
Ok, non è più una ragazza, ma chissenefrega?
:))
Secondo me il ragazzo dei cornetti si illude: detto da una maestra. :((

Darjo ha detto...

Lui cambierà la vita a Lei :D

mr.Hyde ha detto...

sono profondamente attratto da quel ghigno..

metiu (invitato disperato) ha detto...

all'inizio un po' ci speravo, perché il cameriere è simpatico. ma questa tizia mi sembra proprio di legno. se c'è posto nel vicolo buio un cappuccino in testa glielo verso anch'io volentieri :)

elena ha detto...

il sorriso è una finestra sul cuore. lei riuscirà a sorridere solo quando aprirà il suo cuore....

albafucens ha detto...

"Un giorno senza un sorriso è un giorno perso"

Charlie Chaplin

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

stavolta mi hai fatto anche ridere, altro che sorridere, io non so se banalmente lei cede, aspetto di vedere la tua fantasia imprevedibile cosa partorisce...

Andrea ha detto...

Magari scopriremo che dietro all'algida occhialuta c'è un animo gentile ... apettiamo che cadano le maschere ... per ora continua a starmi antipatica :)
ciao
Andrea

Viviana B. ha detto...

Ah, ecco: una così solo l'avvocato poteva fare!

Baol ha detto...

@ Maraptica: Io, se la tipa cede, ancora non lo so, in realtà la storia si dipana mentre la scrivo. Mi diverte farla così antipatica, anche per smitizzare un po'. Una cosa è sicura però, dovrebbe davvero dare un'occhiata a quei due perché quei due, di bene, se ne vogliono un sacco, altrimenti non si sguarderebbero alla sprovvista ;*

@ Debora: Le tue sono sante parole ma quei due tizi sono entrambi molto particolari, come la vita :)

@ Melinda: Quel bar è troppo lontano per te e poi lui è un po' pollo (Questo commento mi è stato commissionato da Metiu, il casalingo disperato :D )

@ ELLE: Hehehehehe, ogni tanto anche i lettori di più vecchia data si riaffacciano, ciao!

@ albafucens: Quanta roba in sospeso? Tanta, forse troppa...

Baol ha detto...

@ GIALLOSANMARINO: Mary!!! Ma che consigli dai???

@ Caty: E non fa nemmeno ingrassare :D (spero)

@ Katie InHerAfterworld: Se mi verrà qualche altra idea la storia continuerà, mi divertono questi due personaggi :)

@ Ernest: ;)

@ Grace: Vaglielo a dire a Miss occhialetti che esiste 'sto servizio, quella secondo me si incazza a prescindere :)

@ zefirina: Non lo so se la faccio diventare simpatica, esistono anche le antipatiche senza causa generante :D
E poi, il sorriso a questa verrebbe come quello di Proietti in Febbre da cavallo!

Baol ha detto...

@ Marica Bersan: Mica lo so ancora se cederà, invento come viene :)

@ Granduca di Moletania: Lo dico sempre io che vieni un po' troppo spesso a mangiare alla mia taverna dove chiedi non il lardo di colonnata ma una colonnata di lardo :D

@ Lila: Quando mi viene qualche idea la storia procede, sì :)

@ nita: Hai ragione, anche la Falcetti le assomiglia, anche se avevo pensato più alla Gelmini, vista l'antipatia :D

@ Darjo: O lei i connotati a lui :D

@ mr.Hyde: Si scopre questa tua vena sadomaso eh? :D

Baol ha detto...

@ metiu: Mica lo so come si evolverà la storia...pensavo che tu fossi più da bastone nodoso amico mio :D

@ elena: Quella non c'ha le persiane, c'ha le tapparelle :-/

@ albafucens2: E' una bellissima frase che uso spesso anche io :)))

@ I Filibustieri: Mi fa molto piacere aver fatto ridere. Non so come continuerà :)

@ Andrea: Per come l'ho pensata io questa un anima non ce l'ha :D

@ Viviana B.: Poveri avvocati, come vengono maltrattati :P

metiu (invitato disperato) ha detto...

voto 10 per aver secretato l'indirizzo del bar alla mela aspirante fedifraga.
diavolo d'un baol!
:)

Baol ha detto...

@ metiu: Poi ci andiamo insieme, al bar :P

Anna Righeblu ha detto...

Eh ma, in questa seconda puntata sembra meno legnosa... cederà??? :)

GIALLOSANMARINO ha detto...

...ma scusa.... magari è semplicemente tesa ...magari è proprio quello che vorrebbe, magari dietro la sua stronzagggine si nasconde semplicemente una ragazza innamorata pazza che non sà da dove cominciare, max lui ci prende un NO secco!!!

NO???? MAHHH!!!! _marì

Baol ha detto...

@ Anna Righeblu: E' la terza puntata...e chissà cosa farà in seguito :)

@ GIALLOSANMARINO: Hehehehehe Mary, la cosa che mi diverte di più di questi post a puntate è il fatto che alcuni non si fanno convinti, la ragazza, essendo tale, deve per forza avere qualcosa di positivo, deve, per forza, aver subito, nel passato, qualcosa che l'ha resa così ed inveno no, l'intento è che, tralasciando aspetti terribili della vita che in questi racconti non c'entrano niente, voglio sottolineare che le stronze esistono e sono in mezzo a noi :DDD

Anonimo ha detto...

Inverti lei con lui...questa è la mia storia :') mi sono innamorata delle tue parole, dal primo istante che le ho lette. Complimenti.

Baol ha detto...

@ Anonimo: Grazie per i complimenti :)