11 gennaio 2011

Dei blog che chiudono

No, non temete (o festeggiate), non ho intenzione di chiudere il blog, solo che, nei commenti, mi è stato fatto notare come sembrasse che non volessi più questo blog ed allora mi sono soffermato a pensare. Sono 11 giorni che è iniziato il 2011 ed io non ho ancora scritto nulla e nemmeno in questo momento ho le idee molto chiare su cosa voglio scrivere. Non è il blog che mi pesa, a volte mi pesa la mancanza di voglia, a volte la rabbia mi fa venir voglia di mettere un grosso BLOG CHIUSO e amen ma poi mi fermo, mi fermo per tutto quello che questo blog significa per me. Più di 4 anni di parole e persone, persone che posso chiamare "amici" senza temere di esagerare; sono stato invitato a compleanni, a matrimoni, ho ricevuto parole di amicizia, di solidarietà, sono stato spronato ed io ho reso altrettanto. Ci sono blog che chiudono perché nascono, espressamente, a tempo, perché ci si è posti l'impegno di fare una cosa al giorno, per un anno, o cose simili. Ci sono blog che chiudono perché la vita ti porta a fare altro, perché arriva un momento in cui devi scegliere e scegli la cosa che, in quel momento, ti preme di più; magari poi ci ripensi, torni indietro sui tuoi passi, però, intanto te ne vai per un po'. Ci sono quelli che minaccia e chiudono e cambiano ma non ce la fanno a stare per troppo tempo lontani. I blog chiudono per tanti motivi, oppure siamo noi che non li leggiamo più, per i motivi più disparati, perché ci accorgiamo che di sentire le stesse identiche cose post dopo post ci siamo stancati; altri non li seguiamo più perché, dopo che ti contattano per chiedere di passare, dopo che li leggi, manco si degnano di ricambiare la visita, potrebbero anche essere le penne migliori del nostro tempo ma, francamente, me ne fotto. Altri non li leggi per invidia, sì, l'invidia che, sfortunatamente, è un sentimento molto umano. In più di 4 anni di blog, con tutte le persone che sono passate, da cui sono passato io, ogni tanto mi chiedo dove siano, che fine hanno fatto, per curiosità, a volte per preoccupazione. Ci sono tanti motivi perché chiudono i blog, perché chiudono in generale o perché chiudono per noi e sono tutti motivi leciti, personali, comprensibili però ultimamente c'è un blog che ha chiuso ed il cui motivo mi ha intristito e fatto incazzare: il blog è quello di Alby ed Ivonne, Alive2, la splendida famiglia la leggevo da poco, ci deliziava con lunghi post divertenti e poetici, ci raccontava e ci mostrava tutta la famiglia...solo che un pedofilo si è intrufolato sul loro sito e loro sono stati costretti a chiudere ecco, a me 'sta cosa mi fa proprio incazzare.

42 commenti:

Maraptica ha detto...

Tra tutte le motivazioni, in effetti, questa è una delle peggiori. Uno perchè dietro c'è un pervertito malato, due perchè spesso ciò che spinge a chiudere un capitolo della nostra vita non è una scelta volontaria ma forzata. E si sa, le cose forzate fanno muffa. Un bacio

Simona ha detto...

E hai ragione. Le persone che passano il tempo ad invadere la liberta' degli altri fanno arrabbiare molto anche me. La violazione dello spazio personale (in senso ampio) di un'altra persona e' inaccettabile.

Alessandra ha detto...

C'è proprio gente MALATA caro Baol, ce n'è proprio tanta. Condivido l'incazzatura.

Un bacione!!
Ale

Elfonora ha detto...

tristezza..

Charlie68g ha detto...

e perchè invece di chiudere il blog non hanno fatto in modo che si potesse rintraccciare il coglione?

mod ha detto...

Ti voglio bene anca mi!

:)))

fabio r. ha detto...

iper-tristezza! ma siamo pazzi? e che caspita succede?

p.s. io molto più modestamente e senza tanti problemi (x ora) mi sto accorgendo di aver pochino ormai da dire, quindi latito latito (come diceva Silvestri) e scrivo pochino ormai nel mio. mi si sta asciugando la vena, ma leggo eh! e passo! ciao bro!

Calzino ha detto...

che gran schifo.

...ma tu non ci lasciare eh.

Grace (ma nana) ha detto...

Scopro qui della chiusura del blog della famiglia più dolce e simpatica del web.
Ma che schifo..mi è salita una tristezza indescrivibile.
Ma quanti malati..anzi chiedo scusa ai malati..mi correggo..quanti pervertiti ci sono?
Un blog è impegnativo..dopo un po' che ci si scrive..davvero cominciano a mancare gli argomenti..
La ricerca forsennata di originalità diventa fonte di stress.
Sai quante volte ci sono passata.
Anche questo, ad esempio, è un momento di piatta.
L'ispirazione. LA MALEDETTA. Mi è sempre,però, tornata un attimo dopo aver comunicato ufficialmente l'intenzione di voler prendere una pausa.
Ora non faccio più dichiarazioni ..se ho da scrivere scrivo..altrimenti..o mi ecclisso per un po'..oppure mi affaccio con due righe di saluto.

Ho cliccato su Alive2

..cavolo..

Non è stato possibile trovare il blog che cercavi...

Come si fa a non incazzarsi?
:(((

Anna Righeblu ha detto...

Che rabbia! Di personaggi invadenti ne circolano davvero tanti nella blogosfera...
Moduli dei commenti e mailbox intasati da "immondizia" varia non sono una novità, e quando ti sei definitivamente scocciato di certe dinamiche - che hai descritto benissimo nella tua analisi - chiudi, è fisiologico!

Ciao Baol! :)

zefirina ha detto...

direi che fa incazzare tutti!!! che brutta cosa però accidenti questi figuri stanno sempre in agguato

riguardo alla prima parte del tuo post sono come si dice "empatica", mi sono resa conto che ora che in teoria avrei più tempo da dedicare al blog...faccio altre cose..... vabbè sono ancora in fase anarchica poi si vedrà

Stefania248 ha detto...

I blog vanno e vengono. In un anno e mezzo circa ne ho visti sparire alcuni. Altri ondeggiano.
Mi dispiace per Alive, non conoscevo questo blog.
Ma i guastatori sono sempre dietro l'angolo.
:(

Alberto ha detto...

Un bell'exursus sui blog che chiudono, ma anche su quelli che si perdono di vista, e quelli che perdono di vista noi. Come nella vita.

Ubi Minor ha detto...

sono cose che ti fanno tornare alla realtà che, purtroppo, è fatta anche di meschinità e ignominie. Chiudere un blog perché lo si è dovuto chiudere per forza è una sconfitta. La libertà personale ha perso.

Zion ha detto...

scusa ma cosa vuol dire che si é intrufolato? Li ha minacciati? Spero avvisino la polizia posale...sono lì apposta.

Lhasa ha detto...

Ci sono alcuni blog che si leggono senza lasciare commenti, come una pagina al giorno di un bel libro che vuoi far durare senza aggiungere nulla. Poco tempo fa Excite ha eliminato la sua piattaforma blog ed ho perso un po' di persone che leggevo da almeno 5 anni, ed è stato doloroso in maniera virtuale e concretissima.

Lucien ha detto...

Ogni tanto è utile fermarsi; non è facile perché col tempo ci si sente quasi in obbligo di scrivere sempre qualcosa. In ogni caso meglio sospendere che chiudere; quando si ha passione nello scrivere, prima o poi l'ispirazione e la voglia ritornano.

Ernest ha detto...

mi allineo alle parole di Alberto, per l'intruso non ci sono parole!

Vittoria A. ha detto...

Parole molto profonde sulle motivazioni di chiudere un blog e sul fatto che a volte, come nella vita, ci sente delusi o soli. Quello che mi fa infuriare e' il predatore che si intrufola nel blog della famiglia. Queste sono le cose che mi mettono sfiducia verso vita. Il rimedio e' proprio cio' che hai fatto tu, sostenere le persone, non farle sentire sole.

nico ha detto...

Un post tenero e bellissimo caro Baol, mi è piaciuto un sacco! :-)
Oltre che condividerne i contenuti, mi associo anche io all'incazzatura per Alby e Yvonne, ai quali voglio molto bene anche senza conoscerli dal vivo e a cui ho anch'io dedicato un post qualche giorno fa. Mi manca tanto il loro blog.
Ti concedo al massimo di smettere di scrivere per un po', penso sia normale, ma non di chiudere :-)))
Scherzi a parte, grazie di essere qui! Un abbraccio

Baol ha detto...

@ Maraptica: Hai ragione, pensare che siano stati costretti a chiudere fa veramente arrabbiare ma capisco quando, a volte, ci si sente dentro dirsi: "Basta, adesso chiudo!" :*

@ Simona: A volte ci sono persone che si sentono autorizzate ad invadere il tuo spazio ben oltre la concessione che tu hai fatto loro e sono davvero persone piccole. Quando poi non hanno avuto nessuna autorizzazione, arrivano ad essere persone disgustose.

@ Alessandra: MALATA è dire poco...

@ Elfonora: Profonda...

@ Charlie68g: Credo abbiano fatto le segnalazioni di dovere ma credo anche siano arrivati ad un punto in cui hanno dovuto dire basta.

Baol ha detto...

@ mod: Grazie per l'apprezzamento, credo che due lame, per il tizio che ha fatto chiudere il blog, si potrebbero anche usare, con moderazione...

@ fabio: Bro, stiamo andando sempre peggio...quanto a scrivere, secondo me a te ti sta fregando facebook :P

@ Calzino: Io ci sono, resisto, a volte latito ma spero sempre di tornare (ed infatti torno)

@ Grace: Già, come si fa? :(

@ Anna: Per fortuna, almeno fino ad adesso, i miei commenti vedono pochi spam (pure pochi commenti, a volte -_- )

Baol ha detto...

@ zefirina: non è una questione di avere o non avere tempo, bisogna anche averci la testa e poi, se stai latitando per cose piacevoli, è un gran bel latitare...basta che ogni tanto ti ricordi del blog!

@ Stefania248: Non sai in più di 4 anni quanti ne ho visti sparire io, alcuni sono ancora nel mio blogroll perché mi viene tristezza a toglierli e poi perché spero sempre che tornino :)

@ Alberto: E anche su quelli che decidiamo noi di perdere di vista :)

@ Ubi Minor: La penso come te ma credo anche che la famigliola abbia ponderato prima di fare questa scelta e che l'abbia fatta perché non era più possibile fare altro.

@ Zion: Non so bene come è andata la storia ma credo abbiano fatto le segnalazioni necessarie :/

Baol ha detto...

@ Lhasa: Lo capisco...però...non so, cerco sempre di lasciare una traccia del mio passaggio come per dire "hey, sono stato qui", mi fa piacere farlo.

@ Lucien: Infatti spero sempre che le mie siano, al massimo, lunghe pause :)

@ Ernest: Le parole ci sono ma è meglio censurarle altrimenti altro che chiudere di spontanea volontà, me lo chiude la buoncostume!

@ Vittoria: Io, di mio, ho poca fiducia nell'uomo e quando vengo contraddetto dai fatti sono sempre molto felice; spero che la mia vicinanza sia arrivata alla famigliola!

@ nico: Grazie nico, non penso che il mio blog chiuderà, insomma, non si sa mai ma cercherò di lasciarlo sempre abbastanza vivo. Grazie per le tue parole e per la vicinanza alla famigliola

elena ha detto...

che brutta cosa! ci credo che fa incazzare....

Saamaya ha detto...

Il mio BLOG è come una tasca: non sempre ho qualcosa da metterci, nè mani fredde da infilare. Ma non per questo cucio le tasche inoperose dei mie abiti.
Stanno.
Disponibili.

Se invece, fosse altrove la causa di una chiusura beh, allora sì che sarei furente pure io!!!

Irene ha detto...

Anch'io faccio parte di quelli che hanno chiuso il blog, ma per fortuna l'ho fatto di mia spontanea volontà e non per causa altrui... tristissima poi la motivazione che citi. Sono contenta che non chiudi il tuo, così passo a leggerti. ciao ciao

Aglaia ha detto...

Ecco siamo in due !
Maledetti esseri immondi....

Dual ha detto...

Buona domenica :)
Gio'

Queen B ♛ ha detto...

sono disgustata anche se non sono sorpresa, mentre per quanto mi riguarda se non scrivi più mi spiace :( un saluto
a presto (spero)

Baol ha detto...

@ elena: Già :(

@ Saamaya: Mi piace un sacco la tua similitudine delle tasche :)

@ Irene: Grazie :)

@ Aglaia: Sono cose che fanno davvero incazzare x-(

@ Dual: Buona domenica a te

@ Queen B: Non credo che chiuderò, al massimo le pause saranno più o meno lunghe, dipende da quanta voglia hanno le parole di uscire fuori...

TuristadiMestiere ha detto...

di gente fuori di testa in giro ce n'è tanta. Io ho dovuto chiudere il mio precedente blog (altro tema, altra piattaforma) per un problema simile (chiamiamola "grande invadenza", tanto per non farmi venire la bile) e ho vissuto il tutto con grande frustrazione. Il blog è rimasto lì, come una città depredata dopo l'assedio. Muto testimone di un abbandono. Tu però resta buono dove sei, che cavolo, ti ho scoperto da poco... ;)

Baol ha detto...

@ TuristadiMestiere: Spero di avere sempre qualcosa da dire, anche prendendo delle pause

Categong ha detto...

Io però ogni tanto ritorno! ;-*

albafucens ha detto...

condivido la tua inc.. :(((

arrivare a ledere l'altrui tranquillità è riprorevole, e trovarsi costretti a dover chiudere un blog e abbandonare uno spazio che per noi rappresentava un modo come un altro per relazionarci.. scherzare.. confrontarsi.. è triste, e soprattutto frustrante perché non ti dà modo di difenderti..

un abbraccio

Anonimo ha detto...

terribile chiudere il blog per un pedofilo. Brividi!

valescrive

katika ha detto...

chissà che trauma, poveretti!
è un peccato, però, che uno maiale abbia rovinato tutto.
per non dargliela vinta fossi in loro aprirei un nuovo blog, magari privato, con nome diverso, avvisando tutti gli amici bloggaroli.

Baol ha detto...

@ Categong: Architetto!!! Pensavo che finalmente il suo di Lei compagno fosse riuscito ad impalmarla e foste scappati in Papuasia...ed invece...molto piacere!!! :)

@ albafucens: Hai detto le parole giuste: ledere l'altrui tranquillità, intrufolarsi nella vita di altri senza essere invitati; succede troppo spesso anche con soggetti meno gravi di certi maniaci

@ valeriascrive: Già, davvero rivoltante :(

@ katika: Non sono riuscito a sentirli, credo che abbiano bisogno di tempo, mi dispiace un sacco non avere altri canali di collegamento, spero si facciano risentire

Rain-gioia ha detto...

Stanotte sono qui perchè mi mancava leggere, stanotte sono qui perchè forse non ho nessuno a cui voglio davvero dire cosa c'è che non va.

Baol ha detto...

@ Rain-gioia: Le parole che stanno qui sono sempre state messe per essere lette. Spesso dobbiamo prima dire a noi stessi cosa c'è che non va.

apepam ha detto...

solo ora mi accorgo di quanti anni sono passati baol, quanti anni!
E si continua...

Che tristezza però per la famigliola :(

bacio*

Baol ha detto...

@ apepam: Sì, sono molto triste anche io per la famigliola e spero che tornino presto...quanto al continuare, sì, si continua!