23 ottobre 2009

Orsù, che dovrei fare?



Chi legge il mio blog, chi mi conosce, sa bene che passione ho per il Cyrano de Bergerac, ho anche "rubato" una sua battuta per rispondere all'anonimo nei commenti del precedente post (e Giulia, come mi aspettavo, mi ha beccato subito). Ho letto Cyrano per la prima volta tanti anni fa, spinto prima dalla visione di un film che ne era la versione in chiave moderna, fatta da quel genio di Steve Martin e poi dal bellissimo film di Rappeneau con Depardieau. Ho letto il libro, dicevo, attratto da questo romantico sognatore, l'ho letto nell'adolescenza; chi non è un romantico nell'adolescenza? Io poi, goffo, con un naso "importante" e follemente innamorato di una compagna di classe a cui dedicavo versi su versi, potevo non avere una specie di "affinità elettiva" con questo personaggio? Impossibile! Ho letto il libro sia in versi che in prosa, l'ho letto e l'ho amato, l'ho fatto mio, imparato le battute a memoria e le ho ripetute nella mia mente, ho rivisto il film tante e tante volte ed ogni volta sorrido al Cyrano beffardo e guascone e piango ai suoi sguardi a Rossana. Cyrano mi ha insegnato un bel po' di ironia e mi ha fatto convivere con tutti i miei sogni chiusi nei cassetti. Tutto questo per dirvi che sabato e domenica scorsi, forte dell'appoggio di uno dei miei migliori amici e del fatto che, lavorando nell'ambito teatrale, fosse riuscito a trovare con così breve preavviso due biglietti, sono andato a vedere la rappresentazione del Cyrano al teatro Argentina, a Roma. Mi sono svegliato presto sabato mattina e sono andato in stazione a prendere uno di quei costosissimi treni rossi che, senza fermarsi in mezzo, ha annullato la distanza tra Milano e Roma e mi ha portato dalla città in cui sto vivendo e che, stranamente, sento mia e spesso mi fa sorridere, ad una città che amo e che ogni volta mi fa rimanere a bocca aperta, nel bene e nel male. Mi mancava vedere il Cyrano in teatro, certo, ne ho perse tante versioni: quella di Proietti o anche quella di Allegri, il signore che nel video qui sopra, meravigliosamente, declama una tirata che sembra scritta venti minuti fa. Ne ho perse di versioni, sì, ma Popolizio non me le ha fatte rimpiangere e, come Cyrano dovrebbe essere, si ergeva più alto anche di attori più alti di lui, magia del teatro? Non so, so solo che ero lì, appoggiato alla balaustra con lo sguardo sognante che anticipavo le rime e le battute.
Quanto al resto, beh, ho rivisto cari amici ed incontratone di nuovi, gente che, comunque rimarrà sempre dentro di me e questo è bello, direi meraviglioso. Ho salutato la città dalla stazione con mezzo cuore, magari mi ricresce o magari lo ritrovo lì quando torno ma l'ho lasciata con gli occhi luminosi e luccicanti, in fondo, per me vedere il Cyrano è stato come tornare a tanti anni fa quando ero me stesso ma con le cicatrici ancora in formazione. Concludendo, se potete, cercate di salire sempre senz'aiuto.



Tanto per cambiare un attimo discorso, nella puntata di giovedì scorso del Dr. House, quella del 15 ottobre, il caro dottore dice al suo amico Wilson che mette le foto della Cuddy, nuda, sul suo blog, sbaglio o in questo post di più di un anno fa lo dicevo già io? Qualche avvocato si faccia avanti che facciamo una bella causa eh!

30 commenti:

enne di niente ha detto...

:-)
Io posso testimoniare la tua assoluta buona fede. Del resto, paper sings. :-))

enne di niente ha detto...

Scusa, Meim, stanotte ero rincoglionita di sonno, e ho pensato che le righe sotto Guccini non c'entrassero col post.
"Senilità", avrebbe detto Svevo.
Personalmente non sono stata mai attratta da Cirano, ma posso garantire che il tuo naso sta bene così com'è. E che tu sia stato un adolescente sognatore non mi riesce difficile da credere. Io a quell'età leggevo Melville, Poe e Hawthorne, ed ero una specie di anticristo.:p
Beh, ovviamente esagero, ma non potevo permettermi sogni nè tenerezze.
Scusa, tovarich, ha preso "il treno rosso"?
Evviva la gloriosa Rivoluzione Sovietica!

ps. Ti giuro che ho bevuto un caffè non corretto.;-)
Buona giornata, amico.

Fra ha detto...

anche io mi sono avvicinata al Cyrano letterario dopo aver visto Roxanne...deve essere stato un bellissimo spettacolo!
Grazie per i due video, bellissimi
Un abbraccio
fra
PS ammettilo che sei tu lo sceneggiatore del dottor casa!!!

Pippi ha detto...

bellissima la storia di Cyrano!!! il treno rosso è un fulmine ? eheh

:-)

Maraptica ha detto...

La parte recitata finale è... s t u p e n d a !!!

Lav. ha detto...

Giusto ieri pensavo a quanto mi piacerebbe chiamare mia figlia Rossana.
bacini!
Lavinia

Ross ha detto...

Una giornata da ricordare con piacere anche la tua, vedo.

P.S. Sentitelo: la costosissima Freccia Rossa, niente tappe intermedie, distanze annullate... che schiappa. Vuoi mettere l'emozione che ti viene dal fare 17 ore di viaggio incastrata nello scomodissimo sedile di un pullman, con gente ubriaca che ti russa nelle orecchie mentre cerchi di recuperare quelle due o tre ore di sonno necessarie alla tua sopravvivenza psico-fisica e di non pensare al volume raggiunto dalla tua vescica a causa di un autista che si è messo in testa di boicottare gli autogrill? :D

Franz ha detto...

Cyrano è divino, immagino la tua emozione!
Per la puntata del Dr. House, mi propongo come tuo difensore contro la produzione americana (e speramo bene...)

la volpe ha detto...

Ti avevo scritto un commento lunghissimo, ma non so come mai non è comparso....
Vuol dire che il fato ha voluto così ed io lo assecondo.
Non mi resta che augurarti un buon fine settimana.
bacioni

Baol ha detto...

@ enne di neiten: Bello l'anagramma eh! :D
"Trionfi la giustizia proletaria..."

E comunque io leggevo Lovecraft...pensa te...

@ Fra: Mammagaraaaaaa!!!!

@ Pippi: Veloce è veloce eh!

@ Maraptica: Allegri è bravo eh?! ;)

@ Lav.: Bellissimo nome :)

@ Ross: Abbella...fatti una notte in un InterCity notte diretto verso Bari...e poi, forse, avremo pareggiato! :)

@ Franz: Sai che gran causa che ne esce?!

@ la volpe: Che paracula...

:D

Simona ha detto...

Ciao Baol. Il teatro di qualita' e' una magia che non finisce mai di incantare. Sono andata molto a teatro quando ero teenager e abitavo a Perugia: ho dei ricordi emozionanti. Buon weekend!

giulia ha detto...

Adooooro la versione di Guccini, bellissima!
Forse mi sbaglio, ma mi pare che lo spettacolo di Proietti l'avevo visto in tv. Prova a vedere se lo trovi in dvd (= prova su Emule, ma che non si dica che te l'ho suggerito io, eh!).

ANNA ha detto...

Le tue parole sono le mie... anche io ho letto Cyrano durante l'adolescenza e avendo un naso importante pure io ed una certa dose di ironia ho scoperto una certa affinità con il protagonista che me l'ha reso caro negli anni e ancora oggi. Non l'ho mai visto in teatro, come te ho amato la versione cinematografica di Steve Martin che ho rivisto con piacere non molto tempo fa! Però il teatro è un'altra cosa... e mi riprometto che ci andrò! :) un bacione

Lucignolo ha detto...

Solo il mio abbraccio, fino a qui.

Per il Cyrano, storia struggente, non le parole d'altri ma solo le proprie, per dire, ma non pensare mai che troppo amore sia controproducente.

Se il sole ci nega i suoi raggi, apprezzeremo anche la sua luce di riflesso, purchè splenda.

(Si capisce che non ho letto il tuo post ?!)

Anonimo ha detto...

nell'adolescenza io leggevo sartre e moravia.....poi, crescendo, ho smesso di leggere...:)

tu almeno eri un sognatore.
bella roma!
valescrive

MAURIZIO ha detto...

Anch'io lo sento molto affine il Cyrano... non solo per il naso. B week end Baol

Zelda ha detto...

maddai...è il mio libro preferito di sempre...
arriva il momento in cui è cosi' nobile l'amore da non volerlo avvilire con lenocinii.
Che meraviglia.

Anna Righeblu ha detto...

Per Cyrano un viaggio si può fare...
Buona domenica Baol

MonstruM ha detto...

E allora voglio una recensione in 3 cartelle del film "Chiedimi se sono felice" e di come Cyrano de Bergerac diventi Siranò de Bergerak...eheheh

Comunque riferito al mio post, in sintesi hanno scoperto un nuovo pesce che adoro...

Pupottina ha detto...

buona domenica

Annachiara ha detto...

E caro il mio Baol romanticone...Cyrano rappresenta un po' quel vorrei ma non posso tipico dell'adolescenza...in cui tutti noi, nel bene e nel male, siamo incappati almeno una volta! Forse domenica ci vado anch'io...

Magnolia Wedding Planner ha detto...

ohh ma abbiamo una passione in comune allora! io ho letto cyrano almeno 3 volte e adoro la versione cinematografica con depardieau ahhh che poesia! bravo approvo

fabio r. ha detto...

ciao brò, buona domenica.
bello il cyrano, in film ammetto che mi piacque molto la versione pop di steve martin pompiere cmq!

Baol ha detto...

@ Simona: Ciao! Non vado spesso a teatro ma il Cyrano non potevo perdermelo :)

@ giulia: Eheheheheh, farò un tentativo e non dirò che sei stata tu a consigliarmi :D

@ Anna: Ma te pensa, io comunque non direi che hai un naso importante :)

@ Lucignolo: Mah, guarda, se non dicevi niente alla fine, non si sarebbe accorto di niente nessuno :D

@ valescrive: Beh, però scrivi no? E poi si può sempre ricominciare a leggere :D

Baol ha detto...

@ Maurizio: Pure tu hai fatto mettere insieme due persone e lei ti faceva impazzire? :D

@ Zelda: Bellissimo davvero (su liberliber.it ho trovato la versione del 1926 gratis in pdf!!!)

@ Anna Righeblu: Anche per Roma :)

@ MonstruM: Attento a farmi proposte di cose da scrivere...
:D

@ Pupottina: Buona domenica anche a te!

@ Annachiara: Se ci vai, spero ti piaccia.

@ Magnolia: Solo tre volte? :D

@ fabio: Beh, Steve Martin è un grande!

Anonimo ha detto...

Ciao! La mia parola per ispirare il tuo prssimo post è "SOGNARE"......
a proposito.... Sei venuto a Roam e nn mi dici nulla?.... ma come!!!!!.... e pensar ech e sono passata vicino al Teatro proprio mentre voi spetattori cominciavate ad entrare per prender i vostri posti1.. peccato!... occasione mancata! ;-(((( ....
Alla prox !!!...

Gatadaplar ha detto...

Roxanne mi piacque un casinooooo!!!
E anche la versione con Depardieu!!!
... ma non ho mai pensato al libro... beeeene!!! Un bel titolo per la prossima incursione in libreria... :P
Bacioni!

Baol ha detto...

@ anonimo: Tanto ci becchiamo

@ Gatadaplar: Guarda, se vuoi leggere la sua prima versione che è del 1929 (ed è quella presente negli oscar mondadori), sul sito liberliber.it trovi il pdf gratuito ;)

Gatadaplar ha detto...

Ma sei un Graaaaaaaaaaaande!!!
Ho già scaricato e ora me lo leggo!!!
Ma ho visto un sacco di altri titoli!!!
Che manna dal cielo!!!
Grazie un Bacione!!!!

Baol ha detto...

@ Gatadaplar: Hehehehehe gran sito eh? Se poi uno si trovasse tra le mani un ebook reader fatto bene, sarebbe la pacchia! :D