14 ottobre 2008

Sulle montagne russe della vita

Si va così veloce che ti manca il fiato, curve, salite, discese, viste opache dalle lacrime negli occhi, e pensare che fino ad un attimo prima tutto scorreva placido lungo un binario dritto, talmente placido che pur avendo il tempo di guardarsi intorno, le lacrime venivano agli occhi per gli sbadigli e tutto diventava opaco per la noia. Quando si va così piano ci si fa tante domande, vero, amico mio? Ci si chiede, un po' svogliati, “ed ora che si fa?”, magari con la testa appesa allo schienale ed i piedi appoggiati al sedile di fronte. Si sbadiglia ed alla fine dello sbadiglio ti guardi a destra ed a sinistra e quello che vedi non ti è di alcun interesse, magari intorno a te gli altri sono entusiasti e felici e tu invece hai quasi sonno; poi ti assale un dubbio: “Ma ho sbagliato qualcosa? Magari non è questo il posto per me” e mentre te lo chiedi, preoccupato, sembra che i binari sotto di te spariscano, mostrando l'infinito, ed invece è solo un cambio di scenario ed all'improvviso ti trovi a farti mozzare il fiato. La vita è così amico mio, c'è chi ti dirà di fermarti e tornare ad andare piano, chi di cambiare strada, ma sulla giostra ci sei tu e, beh, se ti va di starci assicurati che la barra di protezione sia salda, alza le braccia al cielo, urla, ridi e va fino in fondo.

58 commenti:

Dressel27 ha detto...

sono contenta baoluzzo...davvero!!!

AndreA ha detto...

MastroBaol come va da quelle parti???

Un abbraccio ... ;-)

Maurizio ha detto...

Ogni volta che ti fai queste domande e ti guardi attorno in quel modo... qualcosa, piccola o grande che sia, sta accadendo nella tua vita... qualcosa sta cambiando...
Un abbraccio

note disambigue ha detto...

Se vuoi una squinternata che faccia un giro con te fai un fischio. ;)
Un bacio

Anja ha detto...

un abbraccio Baol, che bei pensieri

Maraptica ha detto...

Ti leggo bello carico, così ti vogliamo... :*

desaparecida ha detto...

sei già nel cabiamento da un po'....la barra di protezione è ben salda,urla...
tanto nn sei mai solo!
buona giornata!

vjj ha detto...

Le vertigini colgono al momento della ridiscesa... e più si sale in alto più vertigini si subiranno... ma vuoi mettere che spettacolo?!
Ed io lo sò che te non c'hai paura delle grandi salite e del loro poi...

ANNA ha detto...

L'importante è che tu non perda mai di vista te stesso! ti voglio bene! un abbraccio!

Alberto ha detto...

Ebbravo!
Di questo passo mi sa che a Milano ti fermerai più di un anno... ;-)

Quando vuoi pizzare, io ci sono.

Un abbraccio accelerato :-)

Balua ha detto...

.. in bocca al lupo per la nuova avventura..

.. e .. l'importante è aver pagato il biglietto del treno della vita.. Esser saliti legalmente!
da lì in là, si prende tutto quel che viene, fermata dopo fermata.. Stazione dopo stazione..

.. l'importante è scegliere giorno dopo giorno di stare su quel treno...

Annachiara ha detto...

Certo che se Milano ti fa quest'effetto, i pusher da quelle parti devono essere ben speciali! ;-)

Callista ha detto...

Noi siamo vicine, se hai bisogno di un pronto intervento derelitte!
Un abbraccio
PS: Non ci siamo dimenticate del post, eh... Siamo solo un tantino prese per il collo in questi giorni, ma provvederemo.

koala ha detto...

Si, hai ragione.
Ma a me qualche volta viene voglia di urlare" Fermate il mondooooo!!! Voglio scendere".
Poi vengo risucchiata dalla vita...
bacini

Susina strega del tè ha detto...

that's life dear Baol....
^____^

spiderfedix ha detto...

l'hai detto baol...sulla giostra ci sei tu..per fortuna o per sgarro..
tieniti forte e non lasciarti scoraggiare che in fin dei conti è pur sempre solamente un giostra!

lindöz ha detto...

azz... non c'ho niente da commentare se non... che stupende parole

LaCapa ha detto...

Magari sulla giostra salici a digiuno, ché poi lo stomaco non regge e sai che felici quelli del sedile dietro al tuo?

Baol ha detto...

@ tutti: Grazie delle belle parole ma...ehm...non sono per me che le ho scritte ma per un mio amico :D

Aglaia ha detto...

e di sicuro non avrai rimpianti!
come va a Milano caro Baol?
un abbraccio:-)

regulus21 ha detto...

Io non ci salgo nemmeno, sulle montagne russe. Soffro di vertigini.




(è solo una metafora, dite?)

Inenarrabile ha detto...

Nessuno ferma nessuno se quel nessuno non vuole fermarsi, io la vedo così, però, il tuo post d' incoraggiamento sono sicura che sarà apprezzato, almeno spero.

'notte amico :)

CALANTA ha detto...

Mi raccomando, cerca anche di prendere la coda di procione che penzola!!

babelez ha detto...

ciao baol. queste parole andrebbero bene pure per un paio di miei amici... non è che abbiamo amici in comune?

InTerysta ha detto...

Djay giostra mode on

Diamo Ragazzi, testa allo schienale...siiiiii Ballaaaaaaa...Crazy Dance....eeee tunz tunz tunz tunz....Signorina tenersi al Maniglione....c'è un bel Maniglione difronte a lei.....stringerlo forteeeeee! eeeee tunz tunz tunz

Djay giostra mode off

Amaracchia ha detto...

S'è laureato Foncyyyyyyyyyy!Dovevi vedere che bello che era :D

la volpe ha detto...

Vediamo se ho capito:
-il post è per un tuo amico.
-il tuo amico attraversa un ormai diffuso stato di incertezza da "cosa ci faccio adesso della mia vita?"
-da buon amico usi la metafora delle montagne russe per fargli comprendere che "se si decide di scendere in pista poi bisogna pure ballare.."
-la maggior parte dei commentatori pensa che ti stia riferendo a te stesso nello scrivere...
-amico = baol . Ti sei dedicato dei saggi consigli. L'amico è immaginario.

Conclusione: Arrabbiati perchè non ti prendono sul serio. Egocentrico e visionario.

Ovviamente scherzo ma è noioso darti sempre ragione... :P
Baci

la volpe

Marco ha detto...

Io non ho mai amato troppo le montagne russe...

MARGY ha detto...

..mai titolo di un post fu così azzeccato!.. la mia vita, in questo momento, non è tanto quanto la "giostra" suddetta, ma come l'effetto che ti provoca quando ci scendi.....

Baol spacca tutto!! ;)

zefirina ha detto...

anche se a me le montagne russe hanno sempre fatto paura, persino con la barra di protezione, capisco quello che dici

Ross ha detto...

Ottima metafora. L'importante è non vomitare... :p

LA CONIGLIA ha detto...

stupendo. Come sempre... lo smog milanese non ti inquina le idee per fortuna ;)

P.S.
a quando una vacanza in sardegna...?

Maria Rita ha detto...

Metafora azzeccatissima, bello mio...
La mia giostra corre veloce, ora più che mai... la protezione sembra salda, anche se, a volte, ho paura di poter cadere...

stellavale ha detto...

Beato te, che vai veloce. Io mi sento immobile......

Suysan ha detto...

ho sempre evitato le montagne russe perchè mi fanno stare male...non riuscirei mai ad alzare le braccia al cielo e ridere....forse urlare si!!!!

buon soggiorno milanese!!!!

Mirtilla ha detto...

io sono strafiera di te!!!!

ah,ho appena postato una mia presentazione sul nuovo blog http://blogdicucina.blogspot.com/

note disambigue ha detto...

Un bacio. :)

Irene ha detto...

Sempre andare fino in fondo... quando si molla è solo per riprendere un po' il fiato per poi ripartire più forti. ciao ciao

anna righeblu ha detto...

Ciao Baol, come va?
Le montagne russe non mi sono mai piaciute ma... ho notato che una volta arrivati alla fine del percorso, ci si ritrova, stranamente, a desiderare un altro giro, per una nuova scarica di adrenalina.
Buon weekend

Urd ha detto...

Le ultime parole mi danno il coraggio in questo momento di grande depressione/frustrazione. Urlerò, riderò (piangerò?) e arriverò fino in fondo! Ciao Baol!^__^

XpicioX ha detto...

Montagne russe, fatta a scale, e chi più ne ha più ne metta.
Bisogna godersi sino in fondo le creste e cercar di sopravvivere alle valli.
Ciao!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Parole di amicizia ed affetto sincere. Fortunato il tuo amico. Spero che sappia cogliere il tuo consiglio.

Claudio Cerri ha detto...

Quando scrivi riesci sempre ad avvolgere il lettre, quasi ad accarezzarlo mentre ti legge. I miei più sinceri complimenti.

daniela ha detto...

Sì, la vita è proprio questo, ma bisogna avere il coraggio di salirci sulle montagne russe... com'è la visuale da lassù? :-)

P.S. Scusami se ultimamente commento poco, ti leggo sempre ma, non so perché, ho la vena espressiva scarica...anche per commentare. :-(

IL GABBRIO ha detto...

Un vero macello, Baol, un vero macello...
Non quello che hai scritto eh, mi hai capito? : )

Penny Lane ha detto...

Mmmmm, con un po' di collirio bedrosiano si risolvono tutti i problemi di occhi appannati dalla noia o dalla velocità. Diglielo, a quel tuo "amico"! ;-)

Che poi si sa che, quando si parla del problema di "un amico di Milano", si sta parlando di se stessi... :p

Gatadaplar ha detto...

Baol caro, le uniche montagne russe di cui ho il terrore sono quelle dei "giostrari"... quelle della vita invece sono la mia passione! e quindi... su le braccia!!! :DDD
Bravo, questo è lo spirito giusto!
Buon w-e!

M@rcello;-) ha detto...

una bella allegoria, mi è piaciuta molto... :)


... allora, per restare in tema, purtroppo ho come l'impressione però che talvolta non su tutti sedili le barre di sicurezza siano ben saldate o addirittura presenti! :|

... un abbraccione,
M@;-)

Bruja ha detto...

ci vedo l'influenza dei...ritmi milanesi...
Buona domenica...:-)

MARGY ha detto...

...ciao Baol..come va adesso?.. sempre "su e giù" ??

MARGY ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
MARGY ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
MARGY ha detto...

ps: sono sempre !! ho cancellato due commenti perchè tutti e due uguali al primo..non so perchè ne siano usciti 3 !! :/

Baol ha detto...

@ aglaia: Qui a Milano va, diciamo così :)

@ regulus: Il problema è che alcuni, anche in quella metafora, non ci si infilano per paura "delle montagne russe" ;)

@ inenarrabile: E' stato apprezzato amica mia, è stato apprezzato :)

@ calanta: La vita è pure un calcinculo (come diceva un mio amico)

@ babelez: Io credo che ce lo abbiamo, qualche amico in comune ;)

@ interysta: Faccio da maniglione dici? :D

@ amaracchia: Lo sooooooo :D

@ la volpe: Hai ragione, ci vuole qualcuno che mi contraddica :D

@ marco: Nemmeno io :)

@ margy: Tieni duro amica mia, tieni duro :D

Baol ha detto...

@ zefirina: Grazie :)

@ ross: Sì, la penso anche io così :D

@ la coniglia: Visto quanti sardi ci sono con me al master, beh, mi sa che la vacanza in sardegna arriverà :D

@ maria rita: Vedrai che la tua giostra andrà alla grande; se vuoi fare sue chiacchiere, io ci sono :D

@ stellavale: Ma non sono io che vado veloce :)

@ mirtilla: Grazie :*

@ note disambigue: Un bacio a te :*

@ irene: Hai ragione! ;)

@ anna righeblu: Sì, penso che sia così :)

@ urd: E' così che si fa, brava! Se vuoi, la mia mail è nel profilo, ci facciamo due chiacchiere :)

Baol ha detto...

@ xpiciox: Quello è il metodo migliore :)

@ daniele verzetti: Lo saprà cogliere, ne sono sicuro :)

@ claudio cerri: Grazie, le tue parole sono magnifiche!

@ daniela: Beh, non sono io che sono sulla giostra, ma grazie :)
Non preoccuparti dei commenti, la vena tornerà, credimi ;)

@ il gabbrio: Ti ho capito , credimi :)

@ penny lane: Grazie per le cose che dici...comunque davvero 'sta volta l'amico è proprio un amico :)

@ gatadaplar: Beh, dillo al mio amico :D

@ marcello: Vedrai che le maniglie sono anche più solide di quello che sembrano ;)

@ bruja: Eh sì ;)

@ margy: Mica sono io che vado "su e giù"
Un abbraccio

Fabrizio ha detto...

L'ultimo anno per me è stato come un secolo di calma piatta.
Come starsene lì a pescare, in un lago in cui non prendi niente.
Poi.
Poi arriva l'astronave aliena e in due giorni porta un tuo disegno a Lucca Comics.

Guarda un po'...

Adesso il lago è tornato piatto come prima, però...

Fab

Baol ha detto...

@ fabrizio: Io quest'anno a Lucca ci sarei andato molto volentieri...ma non sono riuscito ad organizzarmi :/

Oh, ma quando ci vediamo?