02 settembre 2016

Dieci anni

Ebbene sì, oggi questo blog compie dieci anni, se solo ci penso mi vengono un po' i brividi, cavolo, sono tanti; insomma, dieci anni a scrivere cazzata è un lavoraccio, eppure a quanto pare ci sono riuscito. Lo so, ultimamente, diciamo da almeno un paio d'anni, scrivo meno e giro meno per blog, e mi manca, ma è come se mi sentissi a corto di parole, di quelle giuste almeno. Di quelle messe per bene, in fila, a creare un po' di emozioni. Il bello è che, anche se a stento, non ho mai pensato di chiudere questo spazio, lo amo troppo. Internet è cambiato in questi dieci anni, sono cambiato io, o, meglio, mi sono "evoluto"; anche il modo di fruirne è cambiato, in realtà è come se avesse fatto un piccolo passo indietro, come se fosse tornato al periodo dei forum, con la gente che deve per forza esprimere un parere su tutto, che litiga per qualsiasi cosa, che offende con una facilità che fa rabbrividire. I blog, rispetto a tutto questo, sono sempre stati un'isola non dico "felice" ma quantomeno differente, il modo stesso di utilizzarli, come sversatoi di parole, li rende differenti dall'approccio diretto; proprio per questo non credo che abbandonerò questo posto, anzi spero di tornare a scrivere come prima, anche se sembra, in questo momento, difficile. Mi guardo indietro e la cosa che mi lascia perplesso è che alcuni dei problemi che c'erano dieci anni fa ci sono ancora, parlo di me, del mio approccio alla vita, solo che adesso ho dieci anni di più e mi sento stanco; stanco di dover sempre trovare una buona parola per tutto quando invece vorrei solo alzarmi, distribuire con gentilezza dei "vaffanculo", e andare via; dove non so ma via, perché spesso non è che vuoi andare in un posto, vuoi semplicemente andartene da dove stai. Poi ci penso e dico che risolvo poco così, risolvo poco se il malessere continuo a portarmelo vicino, ovunque andrò sarà con me, come la "casetta" delle lumache. Ad uno sguardo attento, in questi anni, appare chiaro che si è "evoluto" anche il modo di scrivere, le cose dette magari rimangono le stesse, l'occhio che le guarda, la luce che le illumina, invece sono diversi. Ecco, questa cosa della luce è il mio modo di spiegare il fatto che non cambiamo, a parte il periodo di sviluppo che va dall'infanzia alla post-adolescenza, alla fine, in potenza, siamo già tutto quello che saremo, solo che cambia la luce. Per spiegarmi meglio, immaginate un uovo, no, non fritto, un uovo intero, con il guscio; ora pensate di illuminarlo da un lato, uno qualsiasi, con una luce; vedrete che dove batte la luce il guscio è chiaro, dall'altro lato, quello in ombra, è scuro; se spostate la luce la situazione cambia e quello che era illuminato va in ombra e viceversa. "Hai scoperto l'acqua calda" direte voi, avendo anche un po' ragione, solo che era per dirvi che anche per un oggetto liscio e semplice come un uovo i lati in luce e quelli in ombra dipendono da dove arriva la luce. Ecco, immaginate, adesso, una roccia, imperfetta, dalla superficie piena di buchi ed escrescenze, ecco, ancora di più quello che viene illuminato e quello che rimane nell'ombra dipendono dalla luce e da dove colpisce. Le persone sono così, abbiamo "anfratti" e "bitorzoli" e come reagiamo alle cose dipende dalla luce che ci sta illuminando in quel momento; noi siamo già bene o male tutto, solo che la vita, la stronza, sposta la luce. Ecco, questo è il mio punto di vista sui "cambiamenti"; magari la luce non tornerà mai più dove stava prima, magari ci tornerà velocemente, non ci è dato saperlo. Comunque, alla fine sono passati dieci anni e luce o non luce, sono qui, poco, ma ci sono e ripenso a tutti quelli che sono passati, quelli che ci sono ancora e quelli che sono spariti, quelli che sono diventati persone in carne ed ossa e anche se magari da qui non ci passano più spero sempre che abbiano il sorriso sulle labbra. Sì, alla fine non posso chiudere questo posto, gli voglio troppo bene.

21 commenti:

Granduca di Moletania ha detto...

Se non sai dove andare, sappi che tra poche settimane apre l'agriturismo "Moletania", ma tu, come tutti gli altri, non vi potete fermare per più di tre giorni perchè dopo tre giorni l'ospite.....
Quanto amo i saggi proverbi di una volta!!!!!

E comunque sappi che io non ho bitorzoli; anfratti sì, ma bitorzoli no. E non ti azzardare nemmeno di pensare, anche solo lontanamente, di chiudere 'sto posto quà, che ti vogliamo troppo bene.

Buon decennale e un abbraccio.

Rabb-it ha detto...

Benvenuto in doppia cifra!

Cosa c'entra quanto ci scrivi.
Io ho avuto più visite lo scorso anno con 36 post di quest'anno che ne ho scritti già ad agosto 50... ok, forse dipende da cosa scrivo. ;-)

E da quanto rompo coi tweet di segnalazione.
Effimeri.


Rinnovo il buon compliblog.

Ora vado a fare gli auguri di buon compleanno anche a Mark Harmon! ^_^

Seeee, come no!

Blackswan ha detto...

Miiii...Dieci anni è una botta di tempo ! Complimenti e augurissimi! :)

amanda ha detto...

Buon compleanno Baol e buona luce

Ernest ha detto...

e non lo devi assolutamente chiudere questo posto, in fondo è come un diario e mai lo butteremmo via, a volte ci rileggiamo, ridiamo e piangiamo di noi stessi... auguri ragazzo!!!

Francesco ha detto...

Buon compli blog.... ma oramai tu non so se puoi definirti blogger, io ti tengo solo per affetto nel blog roll cazzo !

Mareva ha detto...

Un abbarccio.

Intizar ha detto...

Ho scritto le mie prime cose nel 2009, mi sono fermato per piu' di un anno e ora, forse, sto riprendendo. Quando leggo le cose che scrivevo all'inizio mi sorprendono perche' ancora oggi scrivo sempre per le stesse esigenze di ieri. Anche il modo di scrivere non mi sembra cambiato un granche'... Pero' in mezzo sono successe un sacco di cose e sono una persona diversa eh. Un abbraccio e auguri al tuo blog!

fracatz ha detto...

dieci anni, ma non li dimostra
certo che quello che avevamo da dire l'abbiamo detto ed a meno che non ci si inventa qualcosa come il partito degli under 70000 o si trasformi il blog in diario si rischia di ripetersi.
pace e bene

Viviana B. ha detto...

Con vergognoso ritardo, lo so, ma tanti auguri a questo bel blog!

E. ha detto...

Noi però non siamo pietre, ci possiamo spostare e la luce rincorrerla o nascondercene.
Il fatalismo, a volte, è una scusa.
Un bacio

E. ha detto...

ho scritto "nascondercene"?

Alberto ha detto...

Anch'io arrivo in ritardo ma penso siano ancora buoni gli auguri che ti faccio.


Il mio blog i 10 anni li ha compiuti il dicembre scorso.

fabio r. ha detto...

ci invecchiamo bro, chi meglio (tu) chi peggio (io), ed allora bon anniversaire !

ale ha detto...

UHMMMMM!!!!!!!! auguri Baol! :-)

Gata da Plar Mony ha detto...

"andare via; dove non so ma via, perché spesso non è che vuoi andare in un posto, vuoi semplicemente andartene da dove stai"

Carissimo Baol, hai espresso perfettamente quel che stiamo provando io e il mio Compare ultimamente...

Buon Compleanno al tuo blog e... sai che se non erro nei conti, il mio di cucina e il tuo sono coetanei!? ^_________^

Anch'io scrivo ormai pochissimo di ricette & C. sul blog... trovo molto ma molto più fruibili e veloci FB e Instagram, ma nemmeno io credo troverò mai il coraggio di chiudere definitamente col blog :P

Un abbraccio grandissimo!

Baol ha detto...

@ Granduca: Sai bene che io dovevo essere il taverniere della Moletania...

@ Rabb-it: Grazie conigliozza ;)

@ Blackswan: Grazie, sto tenendo botta ma l'età avanza e le parole rimangono indietro...

@ amanda: Grazie e speriamo sia tanta e illumini bene ;)


@ Ernest: No, credo anche io che non lo chiuderò, grazie fratello!

@ Francesco: Eh, lo so Francè, lo so... :(

@ Mareva: Grazie amica mia, anche a te!

@ Intizar: Come dico nel post "è cambiata la luce"... Grazie!

Baol ha detto...

@ fracatz: Mah, io ho sempre raccontato storie, speriamo tornino...

@ Viviana: Gli auguri sono sempre ben accetti ;)

@ E.: Mi sa che questa volta non mi hai capito.

@ Alberto: Tanti auguri anche a te Alberto!!!

@ fabio r.: Diventiamo solo più saggi Bro!

@ ale: Grazieeeeeeeee

@ Gata: Beh, su FB non mi troverai mai...ma su IG ci sono ;)

Giovanna ha detto...

Ciao baol! Io sono di quelli in carne e ossa... ormai lontana dal mondo dei blog. Mi ha fatto piacere rileggerti. Un abbraccione

Giovanna ha detto...

Ciao baol! Io sono di quelli in carne e ossa... ormai lontana dal mondo dei blog. Mi ha fatto piacere rileggerti. Un abbraccione

Baol ha detto...

@ Giovanna: Ciaoooooooo, spero di tornare a trovarti presto!