06 ottobre 2013

Sostanze stupefacenti

Pare, dico "pare", ma essendo una cosa che è apparsa anche nei Simpson DEVE essere reale, che leccando il dorso di determinati rospi ci si sballi un bel po'. Dunque c'è gente che leccherebbe volentieri un rospo, io invece leccherei volentieri una tartaruga.

16 commenti:

ale ha detto...

beh! insomma!
potendo scegliere (per sballare) nè un rospo e neanche una tartaruga ....

E. ha detto...

E' assolutamente vero, lessi un articolo in merito, purtroppo non ricordo il nome del rospo... comunque sì ;)

Olivia B. ha detto...

E però mi devi dire perchè la tartaruga...

silvia ha detto...

se lo dicono i Simpson sarà vero

Francesco ha detto...

eviterei

skip ha detto...

De gustibus...basta che non ne fai nè borse nè brodo

mr.Hyde ha detto...

Mi ci vedo nello stagno a cercare il rospo giusto..

Boh ha detto...

Uhmm. .... meglio che non dico la mia qui :p

En Joy ha detto...

Era la colomba

Daniel ha detto...

L'ho sentito dire anche io. Ma non penso ci riuscirei. Meglio la chimica, fa meno schifo. Buona serata!

Baol ha detto...

@ ale: Ci sono tartarughe che hanno il loro perchè... :)

@ E.: Sì, ho fatto il vago ma sapevo anche io che è vero :D

@ Olivia: Storia lunga...

@ silvia: Vedo che la pensi come me, sui Simpson :)

@ Francesco: Dici?

Baol ha detto...

@ skip: No no, solo leccare.

@ mr.Hyde: Io la tartaruga l'ho già individuata, sono avanti :)

@ Boh: No no, esprimiti liberamente :D

@ En Joy: Da leccare?

@ Daniel: La chimica spesso fa molti danni...

Pierluigi ha detto...

Bufo alvarius. Deserto di Sonora.

Caigo ha detto...

Forse le vere "sostanze stupefacenti" stanno nel nel nostro cervello. Ti racconto un aneddoto. Siamo ad un concerto. Si avvicinano dei ragazzi e ci chiedono se abbiano del fumo.Stiamo per rispondere no quando uno ci anticipa e dice "aspettate qui. Torno subito". Infatti dopo qualche infatti torna e porge ai ragazzi un pacchettino di carta stagnola.
Questi si allontanano e dopo un po' li vediamo fumare con aria beata.
Ci volgiamo all'amico e gli chiediamo cosa abbia dato ai ragazzi.
«Ho preso un pezzo della carta stagnola che avvolgeva i nostri panini e l'ho riempita con foglie di platano secche e sminuzzate raccolte lungo la recinzione!».
Un genio!

ps: Mi rendo conto che questa non l'ho mai raccontata nel mio blog.
Dovrò rimediare! ;-)

Ernest ha detto...

e se si trasforma in Filiberto poi che si fa?!?!?

Baol ha detto...

@ Pierluigi: Segnato! :D

@ Caigo: Anche io sono convinto che le sostanze stupefacenti si trovino nel nostro cervello, per questo ho parlato di una tartaruga...
Attendo il post sul blog, allora! ;)

@ Ernest: Per questo preferisco leccare una tartaruga! :D