14 luglio 2008

La solitudine dei numeri primi

“la solitudine dei numeri primi”
Paolo Giordano
Ed. Mondadori

Qui in Puglia ci sono, se ci si addentra in campagna, delle antiche ville; sono le case coloniche che venivano costruite dai proprietari terrieri al centro dei loro possedimenti. Per raggiungere queste ville c’è sempre un lungo viale che dalla strada porta al portone principale ed all’inizio di questo viale, ai lati, due alberi, di solito dei pini marittimi che, con gli anni, crescono così uguali e così diversi, separati per sempre solo da un viale. Crescono incuranti della vita che gli si muove intorno, arrivano a sfiorarsi magari, una volta cresciuti quando con la loro chioma formano un arco perfetto per l’entrata, ma si sfiorano soltanto e rimangono comunque solo due alberi divisi dal viale; come i numeri primi invocati dal titolo del libro, numeri che possono essere divisi, “declinati”, solo per uno o per se stessi, destinati alla solitudine. Alcuni di questi numeri primi sono anche più speciali, vengono chiamati “primi gemelli”, numeri primi divisi solo da un numero pari e per questo ancora più soli, come gli alberi del viale che arrivano a sfiorarsi, magari ad intrecciasi per un momento ma che restano comunque divisi per sempre dal viale, soli. Ecco, il libro di Giordano racconta semplicemente due solitudini che si sfiorano ma l’avverbio “semplicemente” non vi tragga in inganno; la scrittura di Giordano è semplice come un vestito. Ci sono scritture che sono come panni di broccato, pesanti con intrecci e fantasie e ci sono invece scritture, come quella di Giordano, che sembrano un semplice vestito bianco, pulito, che però, se lo si osserva bene è pieno di ricami eleganti che non lo appesantiscono per niente. Ho letto il libro in pochi giorni assorbendone molte emozioni e, come ho già detto, per me un libro che da emozioni è un buon libro.

Solo una nota a margine per l’autore che ho avuto il piacere di ascoltare in un’intervista venerdì sera: ti sei laureato in fisica, hai pubblicato un libro che ha vinto il premio Strega, ci manca che adesso mi dici che sei un gran cuoco ed hai avverato i miei tre sogni ed io mi posso pure mettere in pensione!

73 commenti:

Fra ha detto...

Concordo pienamente. Un libro ben scritto, intenso, con un finale che, fortunatamente, non cade e non scade in un buonismo che sarebbe apparso fuori luogo.
Un abbraccio e buona giornata

AnnaGi ha detto...

ho letto il libro in un baleno. L'ho trovato scorrevole e con quel giusto modo di stuzzicare la curiosità. Molto interessante, mi ha fatto pensare un bel po'...

Se passi da me ho un premio per te

:))

LB ha detto...

Ho già detto la mia sull'argomento!
Ciao bello, e non dire quelle cose. Lui ha realizzato i "suoi" sogni. Tu prova a realizzare i tuoi, che c'è posto per tutti.

(si, è tornato l'ottimismo. Fermatemi!)

giraffa.c ha detto...

Credo proprio che lo leggerò, sei già la seconda persona che ne parla bene (in genere, infatti, non mi fido delle giurie dei premi). Ti ho lanciato un meme, se vuoi acchiapparlo..:-)

stellavale ha detto...

Bello, ma da mesi continuo a chiedermi...può un medico non accorgersì che ha la moglie anoressica? bah!

Alice. Caterina Narracci ha detto...

Ciao! Poi ti faccio sapere cosa ne penso.
a presto!
P.S. Spero di avere i piacere di conoscerti di persona.

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

ecco, stamattina l'ho cercato in biblioteca ed era già in prestito... è tra i miei "desiderata"... prossimamente..

Aglaia ha detto...

me ne hanno parlato già, in effetti vorrei leggerlo... appena riuscirò...ad andare in pensione io visto il tempo che non ho!!!!:-/

buona serata caro Baol,anche tu come stilista della parola sei niente male, ma già lo sai !!;-)

Suysan ha detto...

avevo già intenzione di leggerlo, ne avevo sentito parlare molto bene e poi adesso ho un motivo in più per comprarlo.....di te mi fido!!!!

desaparecida ha detto...

vabbè che c'entra...tu comincia con l'essere un buon cuoco...che ti servirà presto....
mettiti d'impegno così faremo noi i tuoi recensori...e poi una seconda laurea....magari qlla del cuore....la puoi sempre prendere!!!

un baciuzzo!

Magnolia Wedding Planner ha detto...

i tuoi sogni devi combattere per farli avverare e per quanto ti parrà difficile e molte volte anche impossibile tu continua a testa alta e con coraggio..e verrai premiato..e te lo dice una che ne ha battuto di testate prima di arrivare a qualcosa :-D...grazie per il titolo, me lo segno e visto che tanto leggo molto prima o poi arrivo anche a questo!
ciao
Silvia

fabio r. ha detto...

mi intriga... mi intriga...
fra un po' lo compro/rubo/faciomelo prestare.. dipende dall'umore.

anna ha detto...

Ciao passata per un salutino! :)

Bk ha detto...

News dalla donna di gianluca:
"Gianluca gode di ottima salute. Ha deciso di chiudere il Bar sotto il mare, almeno per il momento, perchè ha voglia di starsene sul mare. Continua a borbottare e a fare cuba libre nella vita reale. A me piace molto nella versione live :) però prima o poi mi piacerebbe tornare a "leggerlo". We are waiting for you, sallo. "

Sono le ultimissime...
Ok?
Ciao Bk

zefirina ha detto...

ho regalato il libro al genero chimico che sta facendo il dottorato in fisica ancora prima che esplodesse (ho un be fiuto per i libri) ma non l'ho ancora letto, aspettavo che lo finisse
mi sa che dovrò rimediare subito

AndreA ha detto...

Buona settimana! :-)

daniela ha detto...

Sì, lo volevo leggere, ma è la Casa Editrice che mi ha tenuto lontana... e non tanto per il proprietario quanto per le copertine che produce... sono tutte orrende!!!

Comunque lo comprerò. :-)

MyP ha detto...

non hai idea di che aiuto mi stai dando: con le tue recensioni mi stai aiutando a fare una gran selezione di libri da leggere.
:-)
E, quindi, thanks.
Smack
MyP

Amaracchia ha detto...

E da quando volevi fare il fisico?Non eri per l'orgoglio Commercialista?Credimi, di fisico ne basta uno in famiglia :)

Ross ha detto...

Baol un fisico? Atomico? Molecolare? Statistico? Meccanico? Palestrato?
:-p

vjj ha detto...

ecco!
Anche il mondo della matematica è spietato!
...vogliamo parlare dell'impossibilità di integrazione del numero di nepero (e)?... ;-)

[apparte ogni scherzo, appena mi libero un po', me lo leggo 'sto libro, mi hai convinta con la parolina magica "emozioni"!]

myhoneysun ha detto...

ma sai che ne parlavo giusto giovedì scorso con 1 mia amica di sto libro?? credo che giordano si sia laureato in fisica nella mia stessa università!!

Andrea Del Campo ha detto...

ho letto il libro in tempi non sospetti di premi vari...attratto dalla copertina perchè la ragazza nella foto mi ricordava un'altra di ragazza...mi è piaciuto,commosso a tratti.pecca a volte di una certa frettolosità o leggerezza,nel trattare certi punti,come se lo scrittore avesse avuto fretta di passare oltre...

S.B. ha detto...

grazie per il consiglio ! :-)

Fabrizio ha detto...

L'ho conosciuto a Rimini. Me l'ha presentato la Troisi.
E' un tipo molto taciturno.

Per certi versi, molto torinese...


Fab

Faith ha detto...

Da tempo voglio leggere questo libro...
Però io dico: uno che si laurea in Fisica (e quindi c'ha una capoccia così), non può pure vincere il premio Strega (ed essere il più giovane ad averlo mai vinto). Cioè, non è giusto. E noialtri, che a malapena ne facciamo una di cosa, eh?

L'avvocatessa ha detto...

Zitti, zitti, zitti.
Chè lo voglio leggere.
'sta storia dei numeri primi ha troppe 'uscite': dai primi della classe all'1 - 3 - 5 - 7 ... (che peraltro compongono tutti gli altri numeri dell'universo) ... chissà che non si tratti anche della solitudine dei figli unici.
Insomma, a leggere il titolo, ho già riempito il libro di contenuti (è una male?).
E, a vedere l'autore in TV - confesso - non ho potuto fare a meno di pensare a Baol.

UANKISSSSS

l'avv.

Irene ha detto...

concordo con Daniela!!! I consigli letterari sono sempre graditi... Mi sono persa o mi sfugge un particolare: ora sei a Milano?

stellastale ha detto...

avevo già voglia di comprarlo... ora me ne hai fatta venire di più!!!

intrigantipassioni ha detto...

... l'ho letto anch'io... un libro molto interessante, ben strutturato e veramente mai banale...

Baol ha detto...

@ fra: Vero, finale molto aperto alle interpretazioni. Un abbraccio a te.

@ annagi: Che dire? Sono lusingato per il premio, grazie :)

@ lb: Beh....quando i tuoi sogni sono laurearti in fisica e scrivere un libro...diciamo che la comunanza di sogni c'è (e comunque era una battuta :D )
Evviva che è tornato l'ottimismo ;)

@ giraffa: Grazie per la fiducia sui consigli librarii...ho visto il meme e spero di farlo, prima o poi :S

@ stellavale: Mah...secondo me sembra che se ne fosse accorto...

@ alice.caterina narracci: Mi interessa il tuo punto di vista :)

@ i filibustieri: Appena lo leggete fatemi sapere :)

Baol ha detto...

@ aglaia: Grazie per quello che mi dici, davvero.

@ suysan: Grazie per la fiducia :*

@ desaparecida: Beh, la laurea del cuore sarebbe una figata ma è così difficile! :/

@ magnolia wedding planner: Ecco, hai colto nel segno, forse non ho saputo lottare quando dovevo :/

@ fabio: Te lo presterei volentieri se fossimo più vicini però poi non ti mollelerei finchè non me lo rendi; già io ai libri ci tengo un sacco, pensa ai libri autografati dall'autore!

@ anna: Ciao Anna, grazie per il saluto!

@ bk: Beh, grazie, sapere che non scrive perchè sta in panciolle mi fa piacere, digli che voglio assaggiare il suo cubalibre ;)

Baol ha detto...

@ zefirina: Rimedia rimedia...e complimenti al genero chimico/fisico ;)

@ andrea: Buona settimana a te!

@ daniela: Beh, allora puoi solo comprare questa edizione del libro...ha la copertina mobile! :D

@ myp: Orpo! Che responsabilità! :*

@ amaracchia: Credimi amarà...volevo fare il fisico da prima di quanto tu pensi, credo anche da prima di te :)

@ ross: Credo atomico, non teorico...quanto al palestrato...beh, vado in palestra da anni ma il fisico al max può essere considerato decente :/

@ vjj: Hai ragione, il mio libro si chiamerà "solo come il numero di Nepero" :D

Baol ha detto...

@ myhoneysun: Mi sto sforzando di trovare qualcuno famoso che si è laureato a quella di Bari...vabbè, andando indietro Aldo Moro, poi il vuoto e poi io :D

@ andrea del campo: Forse è un modo per tenere in sospeso certe cose :)

@ s.b.: Prego, fan 30 euro :D

@ fabrizio: Beh, anche a me è sembrato un tipo abbastanza timido, certo, l'altra sera ha rischiato l'assalto causa fama ma era lì sorridente. Dovrò colmare la lacuna libraria "Troisi" prima di incontrarti, non vorrei fare brutta figura :P

@ faith: Ecco! Quello dico io! :D

@ l'avvocatessa: Beh, avvovatè, leggi il libro e dicci cosa ci trovi tu. Grazie per aver pensato a me guardando Giordano (tranne se non hai pensato "Questo sì che è un figo, non Baol") :D

@ irene: No, sono ancora in Puglia, Milano da ottobre :/

@ stellastale: Beh...allora rimedia subito ;)

@ intrigantipassioni: Sì sì, molto ben scritto secondo me.

myhoneysun ha detto...

eh, non so se aldo moro vale... pensa che io e giordano abbiamo frequentato negli stessi anni (anche se lui credo abbia iniziato 2 anni dopo!).
non c'entra nulla con il post ma... hai qche asrittore spagnolo da consigliarmi?

Baol ha detto...

@ myhoneysun: No, della mia generazione sono il meglio :D
Scrittori spagnoli...ho letto "Domani nella battaglia pensa a me" (altro titolo fantastico) di Javier Marìas, libro molto "notturno"

myhoneysun ha detto...

beh, l'importante è esserne convinti! :-)
libro bellissimo! ma già letto... dello stesso autore ti consiglio anche l'uomo sentimentale e un cuore così bianco...

Amaracchia ha detto...

Ovvio, sei notevolmente più anziano! Ricordo nettamente che avevo gli esami di quinta elementare quando tu sceglievi di diventare commercialista. :D

Mirtilla ha detto...

umorismo nero oggi baol?
;P

Tazzozza ha detto...

Dai baol mostraci il tuo Fisico!

Morwsna ha detto...

a quanto pare un libro da comprare subito.... :)

giorgio pontrelli ha detto...

preso ma non ancora letto...

kabalino ha detto...

io mi ero fermato, ne avevo letto solo l'inizio.. ma adesso riprendo:)

Baol ha detto...

@ myhoneysun: Mah...più che altro è la mia generazione ad essere molto frecata :D

@ amaracchia: "Io sceglievo" è una declinazione sbagliata, prima singolare...forse sarebbe stato meglio usare la terza plurale...

@ mirtilla: Naaaaa....tutto normale :*

@ tazzozza: Seeeee....poi devo mettere sul blog la dicitura come per i pacchetti di sigarette "nuoce gravemente alla saluto" meglio di no :D

@ morwsna: A me è piaciuto :D

@ giorgio pontrelli: Appena lo leggi sarei curioso di sapere cosa ne pensi :)

@ kabalino: E' come con le bici no? Bisogna essere passisti ;)

gabry ha detto...

libro molto bello, primi 2 capitoli fulminanti....

Carlotta ha detto...

letto in un giorno e mezzo..notte quasi insonne per finirlo..Bello, bellissimo...

Luigi Serra ha detto...

Ciao!

Luigi Serra ha detto...

Ciao!

ivy phoenix ha detto...

leggere un libro che ti piace... beh è come e forse di più di mangiare il tuo piatto preferito con l'acquolina

Alberto ha detto...

Gran libro, confermo. ;-)

Un abbraccio concorde :-)

P. S.
Pare che Giordano sia anche un gran cuoco... o.O

Rael's creek ha detto...

...anch'io ho avuto modo di leggere questo libro bellissimo, scritto talmente bene che mi ha costretto a fare le tre di notte per poterlo finire d'un fiato....

giulia ha detto...

Ne ho sentito parlare, l'idea è deliziosa! Devo decidere tre o quattro libri da portare in vacanza ad agosto, questo ha molte probabilità! Invece "Con le peggiori intenzioni" l'hai letto?

ps e magari tra pochi giorni l'autore partecipa anche alle Olimpiadi!

hampidampi ha detto...

Che bella recensione! Anche a me piacciono i libri del genere. Una volta però ho regalato un libro sui numeri, la matematica, a mio parere interessantissimo, ad un amico insegnante di mate e mi ha odiata. Sigh...sob

sonia ha detto...

Baol 'scolta, io il libro lo devo ancora leggere... lo leggo o no il tuo post? No perchè se mi racconti troppe cose poi io mi arrabbio!!

fatabugiarda ha detto...

Lo sto leggendo..
quindi nn leggo il post per paura che tu mi racconti qualcosa...

mi sta piacendo parecchio questo libro..

:)

CALANTA ha detto...

Però esiste anche la solitudine all'interno dei numeri pari...
(eh oh, m'è venuta così, che devo fa'?)
zao

Coniglia Mannara ha detto...

Non vedo l'ora di leggerlo :'(

PIDEYE ha detto...

Questo lo avevo scoperta da sola....e me lo sono comprato qaulche tempo fa. Appena finisco quello che leggo me lo leggo e ti dico :)

Rain-gioia ha detto...

devo assolutamente leggerlo...quest'estate avrò tempo per i miei libri!Questa triennale è andata...sono laureata da una settimana e già mi annoio! no comment per gioia!:)

desaparecida ha detto...

ma che dici ?
nn tirendi conto che è + difficile a pensarlo che a farlo?
....ma forse è che siamo diversi!!!

un abbraccio della buonanotte

katika ha detto...

l'ho letto un paio di mesi fa. è stato detto di tutto, di questo libro. chi ha sostenuto che buona parte della sua fortuna è dovuta al titolo azzecato (infatti è stato proprio il titolo ad attirare la mia attenzione in libreria, quando ancora di esso non si sapeva niente), c'è chi addirittura ha paragonato la scrittura di giordano a quella dell'autore di ho voglia di te e minchiate simili.
io il libro l'ho trovato molto bello. trovo che giordano scriva molto bene, per la sua età. la trama non è così scontata come dicono, anzi. insomma, io lo consiglio, è un libro che ti cattura e non ti lascia neanche dopo che l'hai finito.

spiderfedix ha detto...

torno finalmente per un saluto e acchiappo il consiglio...un altro libro per l'estate...che poi si sa è il momento migliore per leggere!
ciao baol, a presto

Morwsna ha detto...

appena torno in Italia lo prendo :)

Ho voglia di leggere qualcosa interessante!

Balua ha detto...

consideralo acquistato....

scricciolo ha detto...

come ho scritto nel nido..è uno dei pèiù bei libri letti di recente. Un abbraccio!!

Baol ha detto...

@ gabry: Se è vero quello che ha detto Giordano, i primi due capitoli erano nati come due racconti a sè :)

@ carlotta: Se non avessi avuto bisogno di dormire anche io lo avrei finito in una notte :/

@ luigi serra: Ciao e buon weekend!

@ ivy phoenix: Bella e vera immagine, anche perchè il libro ti ingrassa solo il cervello ;)

@ alberto: Ed allora spero che mi inviti a cena così assaggio :P

Baol ha detto...

@ rael's creek: Sì sì :)

@ giulia: No, non lo conosco...magari rimedierò :)
Se vedo Giordano alla cerimonia di apertura urlo :P

@ hampidampi: A parte che non bisogna mai odiare chi regala libri (se poi è pure una bella ragazza meglio :P )
io, con argomento la matematica, ho adorato "il teorema del pappagallo" di Denis Guedj

@ sonia e fatabugiarda: Lo potete leggere perchè non racconto niente, fidatevi ;)

Baol ha detto...

@ calanta: Dillo a me, a volte mi sento un numero irrazionale :/

@ coniglia mannara: Poi dimmi se ti piace eh! ;)

@ pideye: Attendo allora ;)

@ rain-gioia: Amica mia, goditi questi giorni...fidati di uno che non lo ha fatto e se ne pente ancora :/

@ desaparecida: Credimi amica mia, è difficile anche a farlo :(

Baol ha detto...

@ katika: Titolo che ha ammesso di non aver scelto lui :)
Comunque concordo con te, i gusti variano da persona a persona, io posso dire che a me è piaciuto un sacco.

@ spiderfedix: E' sempre il momento migliore per leggere ;)

@ morwsna: Se lo leggi poi fammi sapere cosa ne pensi ;)

@ balua: Ok ;)

@ scricciolo: Un abbraccio a te ;)

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Una recensione molto convincente. D'altronde di questo libro ne ho sentito parlare davvero bene da molti.

Baol ha detto...

@ daniele verzetti il rockpoeta: A me è piaciuto un bel po' :)

60gandalf ha detto...

l'ho divorato in due giorni... e complimenti anche a te per la bellissima immagine con cui cogli e rendi l'essenza del racconto!! io ho trovato pieni di solitudine non solo i protagonisti ma tutte le figure che incontrano...

Baol ha detto...

@ 60gandalf: Grazie per i complimenti :)