05 dicembre 2007

La saggezza dei padri

A settembre ho fatto un meme (ma guarda...), penso lo abbiate anche letto quel post, nel caso, è questo qui; al punto sette di quel lunghissimo post racconto, a modo mio, la mia prima e unica sbronza (sì era capito? Spero di sì). Quella notte lì, per quanto stavo male, mi riaccompagnarono in due a casa, portandomi appeso tra di loro, visto che non mi reggevo nemmeno in piedi (avevo vomitato pure l'anima). Già mi immaginavo il cazziatone che mi avrebbero fatto i miei ma, in quel momento, non me ne importava molto, volevo solo stare un po' meglio. Naturalmente due persone che trasportano un ubriaco non riescono ad essere molto silenziose, ed infatti i miei si svegliarono (e si svegliarono pure gli ospiti che avevamo in casa); mi portarono direttamente in bagno, anche perchè, nonostante tutto, il mio stomaco aveva ancora voglia di buttare roba fuori. Ero lì, affacciato alla tazza del cesso come ad un balcone quando entrarono i miei, mia madre lievemente preoccupata che mi chiedeva se mi avessero fatto bere o se avessi fatto tutto da solo (la risposta era la seconda e, a quanto pare, la confortò; non so, forse si diceva "coglione sì, ma con le palle!"). Mio padre invece mi guardò e scoppiò a ridere! Ma di gusto eh, mica roba piccola, proprio risate forti, al che, in un attimo di lucidità ritornante dovuta all'abbassamento del tasso alcolico chiesi: "Ma non sei incazzato?" (Scemo eh? Me la cercavo...) e lui mi rispose: "E perchè? Na vold s'mbik Ce'r, c s'mbik a seconda vold je k'ghjoun" (ok, ve lo traduco, però con le mie lezioni avreste dovuto capire qualcosa! La frase era "E perchè? Una volta si impicca Cesare, se si impicca la seconda volta è un coglione!"); insomma, voleva dire che nella vita capita di sbagliare, l'importante è imparare da quegli errori. Beh, capii tanto da quell'episodio, e, che ci crediate o no, mi è servito, infatti non mi sono più ubriacato. Ma perchè racconto questa cosa? Perchè mi accorgo che il ripetere gli stessi errori è una cosa che capita sempre più spesso, la nostra memoria diventa sempre più corta e più forte gridiamo e sbraitiamo contro gli altri e contro noi stessi che non faremo mai più quel errore, tanto più alta è la probabilità che ci ricadremo; in fondo è proprio dell'essere umano dirsi: "Dai, non può essere che vada di nuovo così", forse per una fiducia insita oppure, più facilmente, perchè ci piacerebbe di più che le cose andassero in un modo invece che in un altro. Con questo non voglio dire che io non ripeto i miei errori, anzi, a parte in quel caso lì, è facile che succeda il contrario, che insista su sbagli già fatti, che li ripeta, che li migliori addirittura, se possibile; però da quelli più marchiani ho imparato sul serio.

71 commenti:

Vipera76 ha detto...

Tuo padre è un grandeeee!!! ;-)

Anonimo ha detto...

Non mi maeraviglia mai sentire che ognuno di noi tende a reiterare sempre gli stessi errori. Il fatto che il nostro carattere e il nostro impianto psichico ce lo portiamo dentro da sempre e insieme ad essi anche il nostro modo di reagire agli eventi. Voglio dire che ognuno di noi propende a ripetere gli stessi schemi. La parte animale che è in noi (non tanto quella umana) però, ogni tanto ci fa capire che se facciamo una certa cosa prendiamo mazzate e allora non la facciamo più. Ciao
Katika

Ginevra ha detto...

già tuo padre è un grande. :-)

in effetti errori stupidi tipo prendere gli onion rings da burger king e averceli sullo stomaco tutto il pomeriggio, capita di ripeterli.
quelli grandi, tipo rammaricarsi di non aver detto o fatto tutto quello che si poteva per sistemare una situazione, uno impara a non farli più

Mit-Ile ha detto...

tuo padre è un mito!
Questa frase non l'avevo mai sentita!!
Cmq,questo post sembra fatto su misura per me......chè io sono una maestra in quest'arte!

frapre ha detto...

fortunatamente mio padre non ha mai assistito all'ennesima impiccagione di cesare... ero fuori di casa a 18 anni...:))

frapre

Suysan ha detto...

Tuo padre è una persona saggia....lo dimostra il fatto che non ti sei piu ubriacato.....ripetere i piccoli errori mi sembra pittosto normale, forse li rifacciamo proprio poerchè vogliamo metterci alla prova

spiderfedix ha detto...

uhmmm...a me è capitato qualche volta di più di abbracciare l'amico cessetto!!

Annachiara ha detto...

A me ubriacarmi mi provocava strani diseguilibri ormonali, del tipo darla (ehm) a destra e a manca. Non ho mica smesso di ubriacarmi. Però ho smersso il resto....
E' proprio vero, sbagliando s'impara a fare senza! ;-)

Cate ha detto...

No no.
Se si può impiccare una seconda volta è un highlander!
:)

M0rg4n4 ha detto...

FOSSI STATA una ragazza altro che risa..

"non dimenticare gli errori del passato per non ricometterli nel futuro"

da tutto si impara no? :)

Dyo ha detto...

A parte che, non avendo letto il post di settembre, l'ho letto adesso provando un misto di ammirazione, divertimento e tenerezza...
Insomma, il punto 7 non l'avevo capito per niente, anzi non sto a dirti a che cosa avevo pensato.
Imparare dagli errori e non ripeterli? A me, purtroppo, non riesce.
Ciao. :-)

Baol ha detto...

@ vipera76: E non ti ha ancora presentato la fattura.. :D

nemmeno il tuo scherza dai ;)

@ anonimaKatika: Mi piace questo collegare l'evitare il ripetersi degli errori con la nostra parte animale (parte che io penso debba essere rivalutata). Anche se, in molti casi, è proprio evitare di prendere decisioni avventate che ci evita il ripetersi degli errori...siamo proprio animali complicati :(

@ ginevra: Grazie per i complimenti a mio padre...ma prendere quelle robe lì...però...daiiiii....quanto a gli errori grossi, beh, non sempre si impara (guarda la Russia...)

@ mit-ile: Ehehehehe....magari un giorno te lo faccio conoscere, il collega :P Quanto a te, sei una supereroina, è lo sceneggiatore che ti fa fare sempre gli stessi errori, cambialo ;)

@ frapre: Hahahahha...ma sono state molte? O_°

@ suysan: Diciamo che ha saggezza ed esperienza, come tutti anche lui commette errori, ma se non lo facesse non sarebbe umano. Quanto al tuo punto di vista sulla reiterazione degli errori beh, è un'ottima osservazione.

@ spiderfedix: L'importante è che non fossi tu quello che guidava...

@ annachiara: Beh, mi hai fatto fare una bella risata e ti ringrazio. Se non fossi stata una sposa e mamma ti avrei detto che hai smesso con la cosa sbagliata :P
però il vino pugliese capisco che inviti :D

@ cate: In molti casi si impicca un fottio di volte, pensa te ;)

@ m0rg4n4: Non so, i miei hanno avuto solo due figli maschi, quindi non saprei come avrebbero reagito (probabilmente hai ragione tu). Come diceva Levi: "Chi non ricorda sarà costretto a rivivere".

@ dyo: Vabbè, ora son curioso :) C'è sempre tempo per imparare dai propri sbagli, non credere non si possa.

InTerysta ha detto...

Devo dedurre da questo post che hai ri-commesso un errore o sbaglio? avrai mica ripreso a frequentare u LLein?

digito ergo sum ha detto...

Tuo padre è un figo allucinante. È questo Cesare... che mi sembra abbia cannato una seconda, una terza e una quarta volta, almeno... Ma cannato di Bruto, eh?

Regina Madry ha detto...

quanta saggezza...
...e comunque, pure io, dopo una brutta sbronza che ancora ricordo con un brivido (ma era la mia laurea,se può valere), non ci ho più provato! ;-))

Inenarrabile ha detto...

Se fino a ieri mi avessero chiesto tre aggettivi su quel che ho capito di te in base a quel che scrivi avrei risposto: acuto, sensibile, simpatico :) ora aggiungo pure saggio ;)
Ciao Baol *__^

daniela ha detto...

Credo che ognuno di noi in realtà, almeno fino a un certo punto della vita, non faccia altro che ripetere gli stessi errori. Non è stupidità, ma una tendenza caratteriale o karmica (per come la vedo io) a cui è difficile opporsi. La ripetitività dell'errore è una delle categorie più studiate in psicologia. La tua ubriacatura in realtà non soggiace alle leggi di cui parlo... è stata una tantum, come dici tu. Dovresti prendere altri esempi per vedere se riesci davvero a non cadere nel tranello del ripetersi. Io per lunghi anni ho rinnovato continuamente i miei errori, anche quando ero sicura di non farli, come innamorarmi delle persone sbagliate, e tutte sbagliate allo stesso modo quando mi sembravano completamente diverse. L'importante, a mio avviso, è che ci sia un'evoluzione anche nella ripetitività. Fin quando non si approda a nuove terre e a nuovi errori. :-)

Anja ha detto...

BabboBaol per acclamazione idolo della blogopalla :P
'notte Baol!!! un abbraccio

nonsisamai ha detto...

il tuo papa' e' davvero una persona saggia (e simpatica)

Baol ha detto...

@ InTerysta: U sè meghj d me ka kudd voul skitt a te :D

@ digito: Ma davvero sai? 'Sto Cesare sbaglia pure quando si cucina un uovo a quoque :D

@ regina madry: Allora abbiamo imparato la stessa lezione.

@ inenarrabile: Ti ringrazio taaaaaaantissimo per gli splendidi aggettivi che mi attribuisci :*

@ Daniela: Il tuo discorso è molto sensato ed io stesso ho scritto nel post che non solo rifaccio gli stessi errori, li miglioro pure. Solo che mi è capitato un sacco di volte di analizzare il comportamento umano e quello che ne ho ricavato è proprio quella connessione diretta tra il dire di non voler più fare lo stesso errore e la probabilità di rifarlo. In fondo, in quanto umani, siamo essere fallibili.

@ anja: E pensare che lui non sa nemmeno che ho un blog O_o

@ nonsisamai: Ti ringrazio tanto :)

desaparecida ha detto...

2 episodi:
1=da piccola stavo ore ad ammirare l'arancione della stufa con la tentazione di toccare tutto quel calore...tutti intervenivano bloccandomi ed io piangevo...mio padre 1 volta disse di lasciarmi libera di fare,che avrei imparato a mie spese a nn farlo +...così avvicinai il dito.........VERO da allora nn l'ho + fatto!
2= 3 anni fa...quasi fossi 1 adolescente sprovveduta,mi sono ubriacata dopo ben 10 anni che nn facevo cazzate simili...ho rimesso anche l'anima,ma dopo sono stata meglio...e nn sono tornata a casa da sola.....da certi errori si ricava qlcosa!
buonanotte-buongiorno!

Simona ha detto...

PApà Baol la sa lunga!
Io alla mia età ancora non l'ho presa una sbronza, posso essere ancora Cesare....e vai!!! ;-))))

Prescia ha detto...

non so perchè ma quando ho iniziato a leggere il post mi sapeva tanto di "traispotting"...hai presente la scena di ewan mc gregor "con" la tazza del cesso????
poi invece arrivo alla fine e trovo la morale...come le favole di fedro...
bel post baol...
a parte che io la frase in dialetto l'avevo ovviamente capita subito!!(seeee...ahahahah...)
ma riflettendo su quello che scrivi come posso mai darti torto?????io che ho fatto del detto "sbagliare è umano perseverare PURE"...il mio motto????
rifletterò sotto le coperte....
buona notte... ;)

MARGY ha detto...

di ubriacarmi a tal punto da passare una notte con...il cesso, mi è successo solo una volta, per giunta in Inghilterra e senza mamma o papà... da allora ho evitato categoricamente di rifarlo!...poi però sono passati 3 anni e giustamente...ci mancava l'ubriacata "italiana":l'anno in questo periodo!
Conclusione?..
niente amici che mi hanno accompagnata fino in casa, ma lo stesso mia mamma: "hai bevuto o è qualcosa che hai mangiato?"...non essendo lucida, per timore di una sgridata, ho risposto la seconda..
Morale: non mi ha più fatto un risotto ai funghi! ....(che io amo!)
MAI MENTIRE!..BRAVO BAOL!
e bravo tuo papà in quel momento, ovvio...(il mio non lo sarebbe stato!)

Anja ha detto...

Eh beh, se lo sapesse sarebbe troppo facile diventarne l'idolo :)

io ho una storia diversa,da tradizione nordest le sbornie più forti le ho prese con lui o a casa stando dietro a lui. Poi esco e la gente si stupisce di quanto bevo. Invece sono stata allevata apposta :)

LA CONIGLIA ha detto...

concordo appieno col messaggio del post...troppo spesso ripetiamo errori. Spesso, io ripeto quelli più stupidi. Come fare ritardo sapendo che il coniglio mi taglierà a pezzetti poi...

Baol ha detto...

@ desaparecida: Intanto buongiorno...Azz O__o tuo padre ti ha fatto bruciare per farti capire la lezione?! Wow, meglio del mio :D
Comunque il comportamento umano è proprio strano: da certi errori capiamo tutto subito, da altri invece non capiamo un cazzo e ci intignamo a ripeterli :/

@ simona: Vabbè...ma adesso non è che ti metti e fai il Cesare alla grande ed arrivi allo stato allucinatorio eh! :P

@ prescia: Ahahahahha, sai, quella scena ha fatto ridere piegato in due il mio amico InTerysta, non lo si poteva fermare :D
Ma lo sanno, cara la mia notai, i tuoi clienti, del tuo motto? :P
Un bacio :*

@ margy: Hai visto?! Non si dicono le bugie!!! Ora come fai per mangiarti un bel risotto coi funghi?! :*

@ anja: Beh, ricordami di non cercare di farti ubriacare allora O__o
Un bacio :*

@ la coniglia: AAAAAArrrgh, ricordo un tuo post sull'argomento, se non sbaglio...O Signur, un santo, io cara coniglia mi farei trovare con patate e rosmarino pronte per farti al forno O__o

:P

Mafalda ha detto...

beh ... papàbaol è un mito!!!

detto questo ... cacchio ... hai proprio ragione. Spesso ripetiamo gli stessi errori ... e dopo essere caduti ci ripromettiamo che non li rifaremo più ... salvo poi trovarsi nella stessa identica situazione.
Almeno ... a me capita così.
E quanto mi sento stupida quando mi capita ...

ahhhhcomesoffro!

Baciiii :-)

pOpale ha detto...

La prima volta che mi sono ubriaco, quando sono tornato a casa ho diseganto il tavolo delal mai stanza. Si sono sveglaiti tutti e il giorno dopo facevo molto rumore tutte le volte che mi si avvicinavano... le altre volte ci sono andato cauto. Ottimo tuo padre :)

giraffa.c ha detto...

Mah..sì, quello che dici è giusto, è saggio, è "salutare", nel senso che non ripetere gli stessi errori fa bene alla salute, sopratutto mentale, però, però..a volte capitano quei bei momenti di stupidità in cui neppure ti rendi conto di commettere lo stesso errore, perchè magari ha semplicemente cambiato forma. In ogni caso, tuo padre è un grande, anzi, come si dice da queste parti, è toghissimo!!:-))

MariCri ha detto...

Papà Baol è un mito, il mio invece, come il papà di Anja, da bravo trentino ha insegnato alla sua prole un buon rapporto con gli alcolici...credo che l'importante sia bere responsabilmente e rispettare i propri limiti...mi fermo che mi sembra di scrivere una sorta di pubblicità progresso! bacioni

nandina ha detto...

La mia prima e direi unica sbronza seria fu quella della laurea.
E mentre un mio amico (venuto a Milano apposta per la festa) mi teneva la testa e il bagno mi girava intorno vorticosamente ricordo (ora ridendo, allora non proprio) mia madre appoggiata all'ingresso del bagno che mi dice "sei proprio una cretina..."
grande soddisfazione me la diede la farmacista il giorno dopo, quando mia madre andrò a chiederle qualcosa per i postumi. Mentre mia madre si aspettava un commento serio e professionale la farmacista le rispose "era la sua laurea? si è ubriacata? ha fatto benissimo!" :-P

gabry ha detto...

una volta sostenevo che la cosa importante non è non commettere più errori,ma farne sempre di nuovi...ora invece mi rendo conto che alla fine faccio sempre gli stessi quattro errori, ma trovo sempre modi nuovi per farli..quano si dice creatività!

gabry
http://soulista.blog.deejay.it

frapre ha detto...

solo due petroliere e, per l'uopo, ora preferirei il wa(l)ter al wa(t)ter :))

frapre

Fatabugiarda ha detto...

Io non riesco a essere perfetta, e sbaglio. Non me ne approfitto quasi mai, ma nemmeno mi ci faccio un cruccio.
Cerco di vivere, meglio che posso.

E comunque non mi sono mai sbonzata del tutto. :)


[la foto te l'ho messa sotto il commento che hai lasciato da me oggi ]

zefirina ha detto...

non mi capita quasi mai di rifare gli stessi errori....ne faccio altri!!

il mio di padre diceva sempre:
Errare humanum est, perseverare diabolicum

simona ha detto...

azz, qui si perde il conto dei commenti ormai!
fortunatamente non ricordo nulla delle tre volte in cui mi sono inzuppata al punto da vomitare le viscere..(che immagine, eh!), e fortunatamente è successo solo 3 volte su 100 annuali in cui bevo senza alcun contegno nè parsimonia..però a volte vorrei avere la vostra (di voi uomini) stessa quantità di sangue nel corpo per potermi permettere di alzare il gomito senza preoccupazioni.
non trovo il tuo indirizzo di posta, aiudo!
bisous

Dyo ha detto...

Alcuni non possono davvero, Baol.

ginoilsalumiere ha detto...

Non è che ti stai parando il culo per prenderti un'altra sbornia???

Baol ha detto...

@ mafalda: Beh, dai, in fondo capita a tutti e quindi...mal comune mezzo gaudio O__o
Bacioni :*

@ pOpale: Hai fatto un bel casino allora :D Beh, mio padre secondo me parlava per esperienza :P

@ giraffa: Sono convinto che dipenda anche da quanto male gli sbagli ci facciano e da quanto noi voglia a tutti i costi qualcosa, sai, la mancanza di lucidità non aiuta molto nell'evitare di commettere di nuovo errori passati.

@ maricri: Quindi tu sei un'altra con cui non fare mai a gara a chi beve di più...e nemmeno a gara di sci naturalmente O__o
Baci! :*

@ gabry: Beh, fare gli stessi errori in maniera sempre diversa è anche più difficile che farne di nuovi...e poi, la creatività è una gran cosa :D

@ frapre: hahahahaha, due petroliere? Sticazzi O__o bisogna controllare quale dei due contiene di più ma soprattutto quale dei due è più facile da pulire dopo :P

@ fatabugiarda: Karl Kraus diceva "Per essere perfetta le mancava solo una cosa: un difetto". Cara Fata(lona), la perfezione secondo me deve essere di una noia mortale, quindi meglio la sana imperfezione ;)
La foto è molto bella (ma te l'ho scritto anche nel commento or ora). Fai bene a vivere la tua vita meglio che puoi. Un abbraccio :)

@ zefirina: Evviva la varietà allora :P Penso che il senso della frase di mio padre fosse lo stesso ;)

@ simona: Mah, il mio, di sangue, ormai non ha molta resistenza...bella l'immagine dell'inzuppata :P
La mia mail, cara vicina, è il link alla fine del blogroll "Scrivimi!", comunque, visto che non è di facile identificazione, la mia mail è: domenicorenna@gmail.com :)

@ dyo: Io non credo.

@ gino: Evviva! Finalmente qualcuno che ha capito la verità :D
Ciao Gino ;)

kabalino ha detto...

pure io mi sono ubriacato solo una volta, e nemmeno ubriacato ubriacato...diciamo un pò ubriacato. E mi è bastata, che le cose stupide non mi va di farle troppe volte.

dressel1981 ha detto...

"ne bis in idem", caro bedrosian.

Baol ha detto...

@ kabalino: Sante parole...hey, ma hai letto la mia mail? ;)

@ dressel1981: Hai ragione, cara dressel.

MariCri ha detto...

Se decidessi di fare una vacanza dalle mie parti, avvisami, che ci facciamo una sciata insieme e poi via di vin brulè e grappino ai mirtilli! dai, che in fondo sono una brava ragazza! ;)

Prescia ha detto...

eheheheheh.....
con i miei clienti cerco di non sbagliare....è con i sentimenti che prendo di quelle botte.... argh....
:(

Alberto ha detto...

Quarantaseiesimo!!! ;-)

Un abbraccio counter :-)

tenebrone@splinder.com ha detto...

comung semb j'nd o geir di m'briacoun a sci a f'rnesc :-D

Spippy ha detto...

Imparare dai propri errori. E' la mia mission impossible, la mia sfida quotidiana, addirittura. Quindi, se perseverare è diabolico, ci dev'essere qualcosa di satanico in me. Ogni volta mi ci metto con impegno e determinazione. Ogni volta mi ritrovo daccapo. Che dici, ce la farò prima o poi?

Baol ha detto...

@ maricri: Non ho mica dubbi sul fatto che sei una brava ragazza...certo, dopo l'umiliazione con gli sci mi fai pure ubriacare :P
Se capito da quelle parti naturale che avviso :)

@ prescia: Quello è il bello di essere umani no? ;)

@ alberto: Bentornato ;)

@ tenebrone: E sein, e v'nì a d'akkijè a te :D

@ spippy: Benvenuta! Io dico di sì, ci vorranno tanti sbagli ripetuti ma alla fine ce la farai...e troverai altri sbagli da fare :P
Perseverare è umano...ciaoooo :)

Mad Riot ha detto...

In merito all'alcol temo che non imparerò mai dai miei errori!!! Con l'esperienza però si impara a riconoscere il "limite alcolico" e si evitano situazioni...da voltastomaco ^_^

Carlotta ha detto...

Non ho capito se pali seriamente quando dici che non ti sei piu' ubricato...Diciamo che io non ho l'attitudine ad abbrracciare la tazza del cesso, ma qualche volta il gomito l'ho alzato molto in alto..ahahahah

kabalino ha detto...

(controlla posta);)

MARGY ha detto...

...quand'è che lo cucina tua mamma?.. :'(

Fabrizio ha detto...

Massì, per una sbronza...
L'importante è che non diventi un'abitudine e soprattutto non mettersi al volante...

Hai bevuto per una donna?
No, perchè fa molto più figo ;-)

Fab

Anja ha detto...

Buonasera signor Baol. Siamo del controllo Jedi. Si sta allenando con la Forza??? Eh, mi raccomando....

Dyo ha detto...

Vigilia. Prima di una lunga serie. Eccheppalle.
Ciao. :/

Baol ha detto...

@ mad riot: Sai, questo è un buon metodo, però il brutto eh che quel limite aumenta piano piano e succedono i casini O__°

@ carlotta: Ebbene sì, non l'ho più fatto...questo non significa che, qualche volta non abbia bevuto da diventare "brillante" ;P

@ kabalino: Letta...ottima :) i minimi appunti li leggerai nella mia replica ;)

@ margy: in realtà è mia nonna l'addetta al risotto con i funghi...che le viene ottimo ;)

@ fabrizio: Su questo non ci piove....bevuto per una donna? ehm...sì :D

@ anja: Ma quale controllo jedi...tzè...kabalì qui si usurpa :P
Ciaooooo annette :D

@ dyo: su su, hai bisogno dell'abbraccio stai sù :*

PIDEYE ha detto...

Training on the job...tranining on the real life ;)

Coaching , coaching fortissimamente coaching ;)

MARGY ha detto...

ok...allora: quand'è che lo prepara tua nonna?......mi autoinvito!

dalle un bacio da parte mia a priori...io amo i nonni!!

Dyo ha detto...

Buona giornata, conterroneo.
E datte 'na mossa. ;-)

stellavale ha detto...

Qualche volta ubriacarsi è d'obbligo....

Baol ha detto...

@ pideye: I hope to be a good coach for myself then...

@ margy: Allora ti devo avvisare quando lo fa...la mia nonna ninja? Ne avrei da raccontare O__°

@ dyo: Buongiorno a te conterronea, anzi, buon pomeriggio. Cercherò di darmi una mossa quanto prima allora ;)
Un abbraccio

@ stellavale: Non so, non mi è piaciuto molto quella volta...
:*

Inenarrabile ha detto...

hola buon fin de semana :)

Baol ha detto...

@ inenarrabile: Gracias, puro a ti :)

desaparecida ha detto...

:)

La Francese ha detto...

che belle cose le sbronze da raccontare, dopo... molto dopo i postumi, si ricordano piacevolmente, ma lì per lì... poveri noi!

Anonimo ha detto...

e siamo sempre lì: agli errori, che si ripetono? anche quando sei passato da me si parlava di errori! grazie del passaggio! certo che i tuoi sono in gamba, l'hanno presa bene! a presto!

Anonimo ha detto...

opsssssssss! mi sono dimenticata di firmarmi! ciao, Emi!
alidicarta.blog.tiscali.it

kabalino ha detto...

letto: ottimo, ottimo...sto ancora ridendo...ovvio che ne faremo una serie di post jedi...che uno è troppo poco :D

Baol ha detto...

@ desaparecida: :*

@ la francese: Vero, infatti ho un bellissimo ricordo di quella sera...nonostante tutto.

@ anonimaEmi: Vero :) massì...l'importante è non farsi troppo male :*

@ kabalino: Sono contentissimo che ti sia piaciuto...se concludiamo subito io potrei postarlo addirittura come centesimo post! :D

Simona ha detto...

Forse perche' ho appena (ri)fatto un errore madornale, il tuo post mi appare ancora piu' significativo. La scena che descrivi e' divertente: difficile trattenere le risa.