12 novembre 2006

Schifo....

Volevo scrivere del libro che proprio oggi ho finito ma poi ho letto questa notizia ed ho provato un forte senso di schifo. Non solo c'è il fatto ignobile di questi esseri inutili che torturano fisicamente e psicologicamente un povero down, a peggiorare il tutto c'è che il video messo su google è diventato uno dei più scaricati! Forse non ci rendiamo conto dell'infimo livello a cui ormai stiamo arrivando, nemmeno gli animali arrivano a tanto, è proprio vero che le vere bestie siamo noi umani. Per piacere, se vi capita, se per un fortuito carosello della vita avrete l'occasione di essere fisicamente vicini a gli autori di questo scempio, o ad un soggetto che ne sarebbe capace, tanto si trovano facilmente tra i giovani, ecco, fatemi un piacere: sputategli in faccia e ditegli che mi fanno schifo.

23 commenti:

muri e martelli ha detto...

certa gente non ha faccia!
sarà dura beccarli, ma ci proverò

ventodiprimavera ha detto...

E' stato stomachevole anche per me.
Non e' davvero facile riuscire ad accettare che esista, purtroppo, anche questo genere di persone, che sfoga la sua repressione sui piu' deboli.
Ma queste persone ci sono.
La madre degli idioti e' sempre incinta, dicono.
Ci sono quelli che tirano diritto davanti ad ingiustizie, infamie, violenze. Ci sono quelli che per appartenere al gruppo compiono atti definiti di "Coraggio" picchiando gente indifesa. Purtroppo ci sono.
E non serve sputar loro in faccia. Lo loro ignoranza e la paura di non essere adeguati li fa credere di poter essere forti perche' prevaricanti su chi non puo' difendersi.
Le ingiustizie sono all'ordine del giorno. E oramai anche chi osserva non sembra saper distinguere vero dal falso, se l'incitamento di molti camuffa comportamenti idioti e sconsiderati. Tanto da scaricare filmati in cui si inneggia ai comportamenti di deficenti come quelli.

interysta ha detto...

Desidero condividere con te [Morpheus] una geniale intuizione che ho avuto, durante la mia missione qui. Mi è capitato mentre cercavo di classificare la vostra specie. Improvvisamente ho capito che voi non siete dei veri mammiferi: tutti i mammiferi di questo pianeta d'istinto sviluppano un naturale equilibrio con l'ambiente circostante, cosa che voi umani non fate. Vi insediate in una zona e vi moltiplicate, vi moltiplicate finché ogni risorsa naturale non si esaurisce. E l'unico modo in cui sapete sopravvivere è quello di spostarvi in un'altra zona ricca. C'è un altro organismo su questo pianeta che adotta lo stesso comportamento, e sai qual è? Il virus. Gli esseri umani sono un'infezione estesa, un cancro per questo pianeta: siete una piaga. E noi siamo la cura. (Agente Smith) MATRIX

porzione ha detto...

Baol! Mi volevi copiare l'idea degli inserti culturali della domenica! TU fai schifo, non quelli lì!
Naturalmente scherzo. Comunque son cose che capitano quando si effettuano tagli nel settore della pubblica istruzione. Ci vogliono degli insegnanti di sostegno per i minorati mentali. Parlo dei 25 idioti che agivano o consentivano che si agisse in quella maniera.

tenebrone ha detto...

io vorrei centrare la discussione su aspetti meno emotivi e più razionali...la cosa è ignobile e non ci sono dubbi.
Prima di sputare in faccia, a questi deficenti amorfi pensiamo alcune cose:
1 - innanzitutto quando siamo stati noi a scuola, prima di imparare ad accettare la diversità, abbiamo mai insultato (anche se non a questi livelli), persone diverse da noi o per lo meno quante volte abbiamo dato del mongoloide a qualcuno?
2 - fatto questo mea culpa, giustificato dal fatto che eravamo in formazione, pensiamo che in anni di crescita chi ci deve seguire è una istituzione, parte integrante del nostro sistema educativo: dove sono finite le istituzioni in questo caso? dove sono insegnanti, insegnanti di sostegno e quant'altro? ricordando sempre che l'italia è all'avanguardia come sistema educativo, nel senso che ha fatto la scelta coraggiosa di integrare persone diversabili in una classe invece di relegarli a scuole speciali ed evitando dunque di sparare a zero, invece che riflettere in modo costruttivo
3 - il "demonio internet" ha consentito di divulgare questo video senza controllo, tant'è che è stato denunciato google. Ma ci rendiamo conto che putroppo senza questo video imbecille, il ragazzo non avrebbe avuto modo di denunciare la sua storia? e ci rendiamo anche conto che non è possibile materialmente controllare tutti i video, ma sicuramente ci sono tracce telematiche che consentiranno di risalire al misfatto (e questa è una forma di controllo)?(l'assasino non è chi vende la pistola, ma chi spara)

cerchiamo dunque di pensare non a demonizzare uno strumento, non a demonizzare dei deficenti, ma di capire dove falliscono quei meccanismi di controllo sull'educazione delle persone, che le portino a riflettere costruttivamente sulla diversabilità fino ad conoscerla ed accettarla: e in un mondo dove devono essere tutti belli è dura "abbassarsi al livello di un geranio, per parlare alla stessa altezza"

"Chi è diverso da noi è scomodo perchè ci costringe a metterci in discussione e questo non è facile per le persone piene di sè che si credono perfette... avevo paura di una persona che non conoscevo neppure solo perchè sapevo che non era come me e perciò me la immaginavo peggiore!" - Cluadio Imprudente, da "Il Principe del Lago"

Luna ha detto...

a volte ho paura della gente. sempre più spesso ormai.

Baol ha detto...

@ M&M: Ti ringrazio, so che la pensi realmente così.

@ Vento: Temo solo la generalizzazione di questa mancanza di cervello.

@ InTerysta: Ho sempre pensato che Matrix fosse un film molto filosofico.

@ Porzione :D

@ Tenebrone: non giudico il mezzo di divulgazione, sai benissimo che sono un fan di internet e delle sue possibilità. Anche io quando ero piccolo e stupido mi sono azzardato a prendere in giro una persona diversabile e me ne pento, ma non avrei mai commesso quello che è successo e che si ripete ogni giorno; il mio giudizio andava al degrado che l'italiano sta avendo: mancanza di compassione, di idee, di educazione, cosa che noi comunque avevamo. Quindi, a mio parere, non vale nemmeno il confronto e non vorrei nemmeno che i soggetti diversabili venissero relegati in classi a sè, anche perchè in questo modo cambierebbe solo il luogo dei sopprusi ma non i sopprusi, vorrei solo che queste persone vengano trattate per come sono: persone.

@ Luna: ti sembrerà un controsenso in base a quello che ho scritto ma cerco sempre di dare un pò di fiducia a tutti, cercando di capire il prima possibile chi ho di fronte.

porzione ha detto...

Io da giovane non ho mai umiliato nessuno (a parte me stesso) quindi demonizzo eccome. Le cazzate le facciamo tutti, ma io ho avuto il buongusto di fare cazzate che ferivano solo me.

Mad Riot ha detto...

Per quanto ne so io, credo che almeno il 60% dei ragazzini dai 13 ai 17 anni farebbe una cosa del genere. Questi minorenni-minorati sono il futuro dell'Italia...un'Italia che permetterà a questi bastardi di tornare sui banchi di scuola come se nulla fosse, di avere una famiglia che li stimi. Mah!

johnson ha detto...

più che schifo, rabbia, tanta rabbia...

Luna ha detto...

anche io, sai. ho paura, ma poi finisco sempre per dare fiducia alle persone. sto cercando di smettere. ma è un brutto vizio. non se ne esce facilmente.

muri e martelli ha detto...

non riesco a pensare alla propensione nel dare fiducia agli altri come ad un difetto o vizio...
penso sia una qualità nonostante presenti la controindicazione della sofferenza derivante dalla delusione che si ottiene nella quasi totalità delle volte...

E' sbagliato nutrire la speranza di incontrare persone e non animali (come nella fattispecie del post di baol)?

Chi non rischia non troverà mai persone speciali!

muri e martelli ha detto...

non riesco a pensare alla propensione nel dare fiducia agli altri come ad un difetto o vizio...
penso sia una qualità nonostante presenti la controindicazione della sofferenza derivante dalla delusione che si ottiene nella quasi totalità delle volte...

E' sbagliato nutrire la speranza di incontrare persone e non animali (come nella fattispecie del post di baol)?

Chi non rischia non troverà mai persone speciali!

porzione ha detto...

Pare che un ragazzo abbia riconosciuto la classe e si sia presentato in Procura a Torino ed abbia aiutato nell'individuazione delle bestie. Sono sicuro che vista la mentalità mafiosa del paese sarà bollato a vita come "infame". Il suddetto ha la mia ammirazione: ha fatto la cosa giusta, anzi l'unica cosa possibile.

Sirvs ha detto...

....penso solo che questo sia l'ennesimo figlio della "beata" ignoranza...ma nessuno si è chiesto chi sono i genitori di questi ragazzi?Ma quanta cazzo di merda c'è in giro?

porzione ha detto...

Non so chi sono i genitori, so chi sono gli educatori: mediaset, l'impero convogliatore di stupidità, e la rai, da 5 anni degna compare della prima. Abbattere i ripetitori televisivi bisogna.

muri e martelli ha detto...

porzi è inutile scagliarsi solo contro gli educatori mediatici come demoni di una situazione che in fondo siamo noi a creare... è troppo facile addossare la propria colpa agli altri... guardiamoci: quanti genitori ormai stressati arrivano a casa la sera e per la stanchezza non riescono più a guardare negli occhi dei loro figli? mettere al mondo dei figli è un'operazione di pochi secondi, ma crescerli comporta tutta la propria vita... penso che questa consapevolezza l'abbiano in pochi e ora è sempre + difficile vista la velocità alienante dei ritmi lavorativi e delle incertezze e dei dubbi che indeboliscono le nostre personalità

Carmen ha detto...

Gia quando ho sentito la notizia anche io ho avuto un vero e proprio senso di schifo e sapere che il video era stato messo anche su google alla sessione "video divertenti" mi ha fatto rabbrividire, cinismo cattiveria e violenza catalogati come divertimento! Che tristezza!

tenebrone ha detto...

innanzitutto continuo a credere che non vadano solo demonizzati dei ragazzini ( cheforse sono animali, proprio per la loro età)... d'accordo sul non luogo scuola, assente come sistema educativo. d'accordo sul genitore nono presente, su falsi modelli mediatici e quant'altro... d'accordo sulla violenta capacità di denuncia dello strumento, internet: ma fra le altre cose, chi ha visto quel video "divertente" in questi mesi, non poteva segnalare il tutto anche se non agli organi competenti, almeno a google?
certo che se il ragazzino, avesse crepato di mazzate il "bulletto" (ma senza fargli tanto male e spalmandogli le mutande in faccia) sarebbe stato più divertente...

Baol ha detto...

@ M&M: pochi secondi? Parla per te :P Cazzate a parte, hai ragione per una buona percentuale, però anche l'influsso mediatico non sottovalutarlo

@ Sirv: di merda in giro ce n'è troppa :(

@ Carmen: sono d'accordo con te

@ Tenebrone: Mitico sarebbe stato!

tenebrone ha detto...

M&M: pochi secondi? non poteva non sfuggirti...

muri e martelli ha detto...

le cose belle sembrano durare sempre poco

Anonimo ha detto...

sul mio blog ho postato un bellissimo articolo di Marco Lodoli, un prof scrittore, su quanto sta accadendo nella scuola e nella società italiana..
quando avrò le idee più chiare darò anch'io un contributo originale..per ora mi sento troppo coinvolto...
massimo
www.massimovolume.splinder.com