24 novembre 2006

Esercizi di stile

"Esercizi di stile"
Raymond Queneau
Ed. Einaudi

Finalmente riesco a trovare il tempo per scrivere dell'ultimo libro che ho letto...in realtà il tempo lo sto rubando ad attività molto più noiose.
In quanti modi si può descrivere una situazione? Sicuramente tanti, ecco, Queneau in questo si cimenta; una semplice situazione divertente che viene riproposta sotto la lente di stili e figure retoriche diverse arrivando anche alla "semplice" translitterazione. Il libro è con testo francese a fronte che, ahimè, ho dovuto tralasciare essendo il mio francese molto arrugginito e comunque molto commerciale; sopperisce, per fortuna, un'ottima traduzione di Umberto Eco che non tradisce per niente lo spirito del libro ma, anzi, lo "riscrive" in italiano. Se durante una esplorazione in libreria si cerca un romanzo, una storia fatta e compiuta non bisogna fermarsi davanti a questo libro, ma se si è affascinati dall'arte della descrizione in sè, bhè allora bisogna farci un pensierino.

20 commenti:

porzione ha detto...

Per esempio, io come avrei scritto questo post?
Ho letto un libro, ma in verità avrei dovuto studiare. Il libro aveva l'originale francese a fronte, ma io il francese non lo so ed allora ho letto la traduzione. Intendiamoci, sono i francesi che sbagliano a non scrivere in italiano, non io a non sapere il francese, difatti io ho SEMPRE ragione. Se lo vedete in libreria compratelo, caproni, non può che farvi bene.

Mad Riot ha detto...

Ho letto il post degli automobilisti col cappello...è tutto vero!!! :-D

Miss Uga Mila Rugelli ha detto...

I punti di vista sono sempre diversissimi, nessuno vede mai con gli occhi degli altri....

Io sono leggermente miope sulla sinistra e leggermente astigmatica sulla destra. Alche e' plausibile che non veda come una persona con 10 decimi o come quelli a cui ne mancano 1 o piu'... :)

Certo che mi sono sempre chiesta se tutti vedono allo steso modo i colori, le facce, le cose...il mio verde potrebbe essere il tuo azzurro, ma nessuno lo sapra' mai...non e' simpaticamente angosciante?

Viola ha detto...

Ma che bello che tu l'abbia letto...Io c'ho fatto uno spettacolocon Esercizi di stile.Che bello spettacolo!!!Ma devi assolutamente leggere ZAZIE NEL METRò...ASSOLUTAMENTE!!!Baci Baol!!!

Tazzozza ha detto...

Porzione genio del male!
molte volte mi son chiesto quanta percentuale di successo un libro deve alla sua traduzione, o un film al suo dopiiaggio
Cosa sarebbe De Niro senza Amendola..e
Stallone?

Baol ha detto...

@ Porzione: probabile ;) (sui francesi hai ragione)

@ Mad: grazie per averlo letto e divulgato (il post)

@ Miss: io direi angosciosamente simpatico.

@ Viola: troverò il tempo anche per lui tra i mille libri che voglio leggere (ma quando cacchi devo lavorare?)

@ Tazzozza: tanta Tazzò, proprio tanta. De Niro rimarrebbe un grande attore però :)

porzione ha detto...

Comunque esiste una versione a fumetti del libro. Il titolo non cambia, gli autori sono Disegni e Caviglia. Penso che il libro sia di una decina di anni fa.

Skip-Intro ha detto...

La letteratura francesce mi ha sempre divertita in un certo senso! mi piace l'eleganza del francese scritto! se non fosse che quelle poche conoscenze della lingua le ho tutte o quasi cancellate...me lo leggerei in lingua originale! bhe magari un ripassino di francese sta volta merita!

Chin8 ha detto...

Mitico "BAOL", gran libro...

Messaggio promozionale:
Ti piace Carlo Lucarelli?
Allora ti suggerisco questo libro:
www.arcipelagoedizioni.com/news/noir.php

Ciao.

Carmen ha detto...

Bene il tuo post arriva a puntino ... oggi dopo 20 gg esco anche se solo per una visita ma mi fermo giusto in libreria e vedro' di provvedere a cercare questo libro :)

Baol ha detto...

@ Porzione: mitici Disegni&Caviglia, cercherò di procurarmelo.

@ skip-intro: è vero, il francese è "musicale", però l'italiano è una gran lingua, mi riesce molto più facile leggerlo :D

@ chin8: certo che mi piace Lucarelli...metterò il libro nella lista degli acquisti ;)

@ Carmen: ogni volta che vuoi un consiglio, letterario o meno, sono a disposizione :)

Amaracchia ha detto...

Già ti vedo nei panni del nuovo Aldo Busi in Amici Libri!
Sappi, però, che appena ti vestirai da Zsa Zsa gabor ti disconosco.

porzione ha detto...

Be' magari il travestimento da Zsa Zsa serve per nascondere ingenti quantitativi di dinamite e far saltar per aria un po di capedirazzo.

Tazzozza ha detto...

e si mo ci mettiamo a fare i falsi intellettuoali...ahh cosa non si fa per una Donna!..cmq non ha niente d'ingente da coprire :)

Baol ha detto...

@ tazzozza: cos'è questa? La vendetta per il commento sul tuo blog? :D
Comunque te l'ho detto anche l'altra sera, a te le donne fanno bene: stai imparando sempre parole nuove...."ingente"...."intellettuoali"...:D:D:D

Carmen ha detto...

Grassie ... se mi servira' provvedero' a passare per consigli :)

Selene ha detto...

Grazie per la tua visita e che piacere scoprire che anche a te piace "Esercizi di stile"!!!
Credo proprio che ti linkerò...

Baol ha detto...

Graaaaaazie ;)

pessimodelamarne ha detto...

foncasse.blogspot.com

blebo ha detto...

w il postmodern dunque