23 gennaio 2015

Jeans

Tutti ne hanno uno nell'armadio, magari in fondo ad un cassetto oppure appeso sull'ultima delle grucce. Non lo metti tutti i giorni, forse non è adatto al lavoro, forse è un po' liso sul sedere o magari s'è un po' decolorato. Non è l'abito della cena elegante, in tessuto pregiato, quello che ti fa sentire al centro dell'attenzione e nemmeno il pigiama della notte che ti scalda il sonno. Non è la camicia nuova, quella che togli dalla carta, che apri e profuma di nuovo. Non è né il cappotto da cerimonia o la giacca da uscita. Magari c'è stato un periodo in cui lo mettevi ogni volta che potevi, altre che lo trovavi brutto, che ti stava stretto, che non lo trovavi adatto perché era meglio un pantalone elegante; il pantalone che hai sempre desiderato, quello che forse è un po' stretto ai fianchi, che forse la lana punge un po' ma che indossi perché pare sia quello che si deve indossare. Probabilmente è un po' sformato, magari la maggior parte del tempo te lo scordi ma lui è lì, in fondo ad un cassetto oppure sull'ultima gruccia e sai che se un giorno avrai bisogno di comodità, di qualcosa con cui sai di stare bene, potrai aprire l'armadio e mettere quel jeans. Anche alcune persone sono così.

19 commenti:

Stay Strong ha detto...

Questo Post è incredibile.
Mi ha colpito come un pugno nello stomaco.
Complimenti.
E basta, solo questo.

Francesco ha detto...

Mica è in pirla baol scrive da dio si sa

Comunque sai qual'è il punto? È che abbiamo una età in cui trovare il jeans giusto non è semplice

Francesco ha detto...

Comunque è vero

Il jeans ti è amico

franco battaglia ha detto...

Io col jeans ci vado anche al lavoro, a teatro e in Caritas. Mi tiene caldo in moto quando altri mi guardano miracolato, mi coccola a casa, in montagna, in gita, a cena, pranzo, colazione di lavoro, meeting, appuntamento galante; coadiuva sveltine, ti fa da salvietta, ci appicci il cerino.
Nell'armadio c'ho altre cose, e forse 'sta cosa si, mi gruccia un po'.

AGO ha detto...

Sapere che c'è qualcuno come te, sformato e un po' frusto, ma sempre pronto quando hai bisogno di lui, è la cosa più confortante al mondo.

Mareva ha detto...

Io, i jeans, li metto sempre.
Alla fine è un po' come indossare una bella persona come te.

Alberto ha detto...

Io i jeans non li ho mai smessi. Forse li indosso un po' meno di prima, ma ogni tanto ne compro un nuovo paio.

Viviana B. ha detto...

Il jeans tollera la dimenticanza e l'abbandono. Una persona, se ha anche solo un briciolo di amor proprio, no.

Carolina G. ha detto...

Io invece trovo i jeans scomodi e non vedo l'ora di togliermeli la sera per infilare il pigiama. Sarà per questo che sono un pelino misantropa?

Baol ha detto...

@ Stay Strong: Finché lo do con le parole, il pugno nello stomaco è cosa buona... grazie :)

@ Francesco: Io ancora li trovo, i jeans (e mi sono amici :D )

@ franco battaglia: Ma sempre lo stesso jeans???

@ AGO: E' proprio il senso di quello che volevo dire :)

@ Mareva: Vero, ma c'è sempre quello specifico jeans, o capo di abbigliamento, che sappiamo sarà sempre lì (per me è una felpa viola)
ps
Grazie *.*

@ Alberto: Ma quello che conforta, spesso, è uno solo...

@ Viviana B: Sei troppo dura, a volte, coi jeans...

@ Carolina G: Magari quel jeans che adesso vuoi togliere tra un po' lo cercherai nell'armadio ;)

Sarah ha detto...

Baol è un periodo che ci litigo con i jeans, ma io sono parecchio scostante. Magari poi me li risento comodi addosso, come non penso possa riaccadere con alcune persone :)
Un abbraccio

Baol ha detto...

@ Sarah: Io, infatti, parlavo per me e per quelli che, come me, sono sempre stati "persone jeans"; poi di tipi di persone ce ne sono così tanti, ci sono le persone diadema, buone da mettersele in testa una volta l'anno se non meno; le persone divano, quelle con cui ti ci rilassi, ti assopisci quasi; le persone sciarpa/cravatta, che ti stringono alla gola. Ci sono le persone "pezzodipuzzle" che da sole non hanno un senso, sono solo una parte dell'immagine e devono combaciarsi per forza per creare un quadro; ci sono le persone tappeto che magari migliorano l'ambiente ma, alla fine, ci si cammina sopra. Ci sono le persone felpa, quelle che sono un indumento a cui non puoi fare a meno. Il mondo è bello perché è vario.
Un abbraccio

franco battaglia ha detto...

Un jeans solo che quando lo lavo sto col naso sull'oblò(g) ;)

Rabb-it ha detto...

Non so se mi è piaciuto di più il post sui jeans o il commento a Sarah.

Facciamo entrambi e chiudo.
Che oggi ho scritto anche troppo.
:-D

v. ha detto...

Io i jeans li odio. Anche se poi sono persona da jeans. Ma li odio. A te invece ti voglio bene.

Le Cocorite ha detto...

quante volte siamo stati jeans, quante persone lo saranno per noi.
e quanti pigiami abbiamo avuto e quanti pantaloni scomodi ma doverosi indossiamo. e quanti leggins e collant sformati o stretti che sono passati nella nostra vita.
bel post!

Baol ha detto...

@ franco battaglia: T'ho immaginato in mutande che aspetti che finisca la lavatrice...che brutta immagine :P

@ Rabb-it: Facciamo che, anche a me, piacciono entrambi :)

@ v.: Io sono persona da jeans e "persona jeans" e pure io ti voglio bene.

@ Le Cocorite: Beh, pure il tuo commento non scherza ;)

Gata da Plar - Mony ha detto...

ecco! Il blog di Baol è il mio jeans... so che c'è e che non mi deluderà mai! <3

Baol ha detto...

@ Gata: :*