08 agosto 2013

Un piccolo brivido estivo…

La finestra è aperta sul buio, non è un buio pesto, è rischiarato appena dalla luce tremula di una candela. Un ventilatore appoggiato sul pavimento si muove da sinistra verso destra e torna indietro e, ad ogni passaggio, fa ondeggiare la fiamma della candela e ballare le ombre lunghe e scure, sul muro. Seduta sul divano una ragazza, dai lineamenti sembrerebbe russa, o ucraina; cerca, pare, di trovare refrigerio nel buio e nell’aria accelerata dal ventilatore; è immobile, assorta in qualche pensiero profondo, la lama di fuoco si riflette nei suoi occhiali, una piccola goccia di sudore le imperla la fronte. Ha in mano un bicchiere, un calice, per essere precisi, con dentro quello che sembra vino bianco fermo, ghiacciato, si direbbe, vista la patina formata sul bicchiere fino a dove c’è liquido. C’è silenzio, un silenzio quasi irreale che, all’improvviso viene interrotto da una voce querula che chiama da un buio più profondo, “Ludimilla… Ludmilla…”. La ragazza sembra trasalire, il suo sguardo chiaro, profondo, tradisce le sue emozioni, anche la mano non è più ferma. Beve un sorso dal bicchiere, lungo, si alza e si immerge in quel buio profondo.

Chissà come continua...

14 commenti:

MikiMoz ha detto...

...infatti, come continua?
Chi la chiama? Cosa trova nel buio?
"Stocazzo" non è una risposta contemplata XD

Moz-

albafucens ha detto...

bello questo brivido estivo, mi piace l'ambientazione, attendo di leggere il seguito, perché continua vero ? :)

un sorriso

En Joy ha detto...

ispirato da cosa?

Ele ha detto...

ehh..chissà..io son curiosa:-)

Patalice ha detto...

come ci stai lasciando tutti in trepidante attesa...

Olivia ha detto...

E però adesso anche io sono curiosa di sapere il seguito.
Che bella quell'immagine della ragazza sul divano con un calice di bianco ghiacciato...posto dire invidia?;)

gata da plar ha detto...

tornare nel tuo blog è come tornare a casa dopo tanto tempo: ritrovi quel che avevi lasciato, come lo avevi lasciato... vabbè, casa mia è sempre un gran casino, ma mi piace così ^____________^

Un bacione!

dtdc ha detto...

secondo me continua con lei che prende dal bagno e frettolosamente il pappagallo, corre verso una stanza altrettanto buia e mentre il contenuitore oblungo si riempie di liquido giallo scuro, decide di fare fortuna sposando chi gli sta a fianco. Due anni e Ludmilla sarà una donna tranquilla.

Banalissimo, però.
:)

Caty ha detto...

:-) ...scusami non è la mattinata giusta per un racconto da brivido , non è serio ma stò ridendo ..( comunque grazie )http://www.youtube.com/watch?v=5MdCwEMIywg

Baol ha detto...

@ MikiMoz: Hahahahaha e Staminchia? è contemplata? :P
Non so se lo continuo, son fatto così :D

@ albafucens: Non lo so, sono tentato...

@ En Joy: Da una finestra aperta...

@ Ele: Eheheheh ma adesso son tutti in ferie, cosa scrivo a fare? :P

@ Patalice: Non mi dispiace affatto questa cosa...

Baol ha detto...

@ Olivia: Ci sto ancora pensando, a come continuare il tutto.
Beh, non so quanto tu la debba invidiare, vista la querula voce dal nulla che la chiama.
Però era una bella immagine sì e anche Ludmilla è moooooolto bella :D

@ gata: Sai bene che qui sei sempre la benvenuta, sei tu che ci torni sempre raramente :P

@ dtdc: Devo dire che quella che mi proponi è un allettante seguito ma di solito mi piacciono le cose meno intuibili :D

@ Caty: Vedrò il video, allora, grazie!!!

Nella Crosiglia ha detto...

Cerco di essere ottimista e penso stia aspettando l'amore lontano dopo un lungo periodo e finalmente , stremato dalla fatica e dal lungo viaggio, ritorni alla baita tanto attesa nelle braccia dell'amata..
The end! Per la serie ..l'amore trionfa sempre!!!:::)))

Ele ha detto...

Baol caro..allora scrivi e metti da parte e quando tornano tutti dalle ferie lo si legge:-) Io,nel frattempo, aspetto:-)

Baol ha detto...

@ Nella Crosiglia: No, ma, guardami in faccia, pensi davvero che sarà quella la continuazione del racconto? :D

@ Ele: Ma io ho un sacco di taccuini con un sacco di parole, sopra ;)