25 aprile 2012

Impressioni

L'attesa per l'imbarco.
Il decollo
La notte dall'oblo, la luce in fondo.
L'atterraggio con sobbalzo.
Il ghiaccio nei campi.
L'autostrada di notte.
Cartelli sconosciuti.
Poche auto, nessuna oltre i limiti.
Stoccolma.
Le luci.
Il freddo.
Birra e patatine alle due e mezza in un parco in centro città.
I conigli in giro per il parco.
Il senso di sicurezza, mio, non dei conigli che con me in giro, si sa, si preoccupano.
Delle finestre senza tapparelle.
Una colazione continentale, anche per quantità.
Una nuova moneta tra le mani.
Mille facce, una lingua sconosciuta ma anche un perfetto inglese.
La metro, anzi, tunnelbana.
Lo sguardo sul lago? Sul mare? Non sai mai quando è il Malaren e quando il Baltico.
I vicoli antichi.
I sorrisi.
Una cartina, della città, non per altro.
Una chiesa, tanto per gradire.
Il sole, tra le nuvole.
Un giro in battello.
Gli occhi che non bastano per tutto.
Un panino con non so cosa, nemmeno dopo averlo mangiato.
Un espresso direi passabile.
Il wi-fi del Caffè.
I musei.
"Taxi driver" e "Il Padrino" sottotitolati in svedese, nel museo.
L'aria.
Un ossigeno diverso.
Un passo dopo l'altro.
Una birra al bancone, ok, più di una.
Chelsea - Barcellona alla tv del pub.
Il dedalo di corridoi per la nuova stanza.
Una corona su un ponte.
Andy Warhol.
Sua sorella gemella, in metro.
La linea blu della metro piena di opere d'arte, ad ogni stazione.
Uno scheletro di balena, enorme.
Il fasciatoio anche nel bagno degli uomini; non che mi sia servito, il fasciatoio, il bagno sì.
Passi, passi e ancora passi.
Una zuppa calda, buonissima.
Perdersi.
Un aiuto per ritrovarsi.
Un parco.
Il suo lungolago, lungo chilometri.
Anatre e cigni tra i piedi.
Gente che corre, da sola, in compagnia, con il cane, con la carrozzina con il figlio.
Una panchina.
Senso di tranquillità.
L'agognata stazione della metro.
Un caffè.
Un dolce alla cannella.
Il cielo che si scolora, poco.
Un turco che mi nomina Del Piero.
Un piatto di kebab.
Un simpatico barista.
Una (ok, due) lager alla spina.
Un rosso del salento, inteso come vino, lì nel profondo nord; non ho avuto il coraggio di assaggiarlo.
L'ultima aria della notte, fredda, nelle narici.
La pioggia come saluto, lenta, fredda.
Le ultime spese.
Una foto in particolare.
L'autobus per l'aeroporto.
La stessa autostrada di due giorni prima.
Alberi, di notte si vedevano poco.
Fiumi.
Il peso del bagaglio, fortunatamente nei limiti.
Un pranzo svedese, molto buono.
Una perquisizione.
La mia rivista di fotografia, nella loro lingua assurda.
La fila per l'imbarco.
Il rollare dei motori.
Il volo sull'Europa.
Un vuoto d'aria.
L'atterraggio.
L'aria di casa al tramonto.

60 commenti:

Maraptica ha detto...

Adoro i Turchi... ovunque essi si trovano! Heheheheheheheh molte impressioni... e la foto in particolare dov'è?! ;)

Caty ha detto...

..come averne respirato l'aria , i colori , gli alberi e ....quante birre??

la Cri ha detto...

Forse anche loro pensano la stessa cosa della nostra lingua.. ;)

Debby ha detto...

Ho visto Stoccolma attraverso le tue parole, e se prima volevo vederla e visitarla, ora lo desidero sopra ogni altra cosa... Il turco è un buongustaio e intenditore....

ale ha detto...

appunto! la foto dov'è? anche se, devo ammettere, il tuo racconto già dà un'idea.

Melinda ha detto...

Non potevi descriverci il tuo viaggio in un modo migliore.
Grande Baol! :D

Zion ha detto...

ed è solo l'inizio di tanti voli che ti auguro di spiccare.

Eleonora ha detto...

l'ho vissuto con te, questo viaggio.

pesa ha detto...

Hai dimenticato "l'applauso degli italiani" :)

Ale [Tredici] ha detto...

Ben fatto Baol! Hai visto che ne valeva decisamente la pena? ^_^

...e ora mi è presa una voglia incredibile di andare in Svezia!!!

takajiro ha detto...

post meraviglioso.
come meravigliosa è stoccolma.
l'anno scorso weekend lungo...un freddo fotonico ma ricordi bellissimi!

MissValerie ha detto...

meraviglioso post Baol! che bello!

Granduca di Moletania ha detto...

E le svedesi nel frattempo dov'erano ? Non hai incrociato nemmeno una bionda?

Insomma ti sei rotto le balle. E ci voleva tando a dirlo? Bastavano 5 parole. :))

Bentornato va là, ma che quello di andarsene a zonzo per il mondo non diventi un vizio.

Un abbraccio.

Adriano Maini ha detto...

Questo, sì, che é uno spesso racconto di viaggi!
P.S.
Tra le tante domande e/o osservazioni che mi vengono da fare, te ne rifilo almeno una" perquisizione?

Pupottina ha detto...

un bel diario di viaggio!!!
davvero originale e sintetico....

Ettore ha detto...

Sei partito da solo?
Sua sorella, inteso di Wharol?
E col vuoto d'aria, come t'è andata?
Bentornato.

Mrs Quentin Tarantella ha detto...

Impressioni-in-fila-indiana :-) Bello Mimmo, bella quella cosa della lingua sconosciuta da ascoltare come suoni al di là del senso compiuto (mi immagino a scegliere un menu dal suono delle parole eh?! o fare acquisti dal suono delle parole...hahaaaa)
Il tuo stare sospeso rende bene in questo modo di scrivere...le emozioni forti le hai lasciate tra gli "a-capo"...
MrsQT ti abbracciaforte (e pure l'Ale)

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

mi sembrano i joy pockets di un'amica mia...
e in fondo lo sono, no? tanti attimi di gioia assaporata.
Mi hai fatto venire voglia, ecco un altro sogno da mettere nel cassetto.

Blackswan ha detto...

Mai vista Stoccolma, prima di questo post :)

Vix ha detto...

Baol, hai catturato l'essenza del viaggio... sei un poeta.

pOpale ha detto...

viaggiare è salutare!

chaillrun ha detto...

per una frazione di secondo ero appresso a te :-)
avere la dote di passare le emozioni ..cavoli tu ce l'hai: ti invidio e pure alla grande. Bentornato :-))

Alberto ha detto...

Flashate al volo per catturare istantanee nell'iperborea. E trasmetterle a noi.

metiu (casalingo disperato) ha detto...

... e nemmeno un'ikea? non ci credo :)
bellissimi flash, mi hai riportato a un viaggio di tanti anni fa nella stessa città, ma d'estate.
bentornato

Simona ha detto...

Sopravvissuto bene, mi sembra. A quando il prossimo decollo?

petrolio-muso ha detto...

l'ho annusata anch'io (l'aria), beh grazie! :)

Anonimo ha detto...

com'e' piacevole il gusto della scoperta che hai descritto in questo post.
ciao Del Piero :)
valescrive

Marica Bersan ha detto...

I viaggi ti entrano nel cuore e molte di queste impressioni te le ricorderai a vita!
Adesso ho voglia di visitare Stoccolma! ^_^

Shaina Quella Stronza ha detto...

Ho voglia di fare una viaggio anche io....

Darjo ha detto...

un intero viaggio in un elenco, grande!

MarKino ha detto...

avresti ovuto assaggiarlo, il rosso. magari avresti scoperto che importano èersino vino decente e ne saresti stato un po' orgoglioso, immgino.

mr.Hyde ha detto...

Bella descrizione: frasi brevi per impressioni o luoghi, in sequenza temporale!..Cosa mangiano gli svedesi?

albafucens ha detto...

A Stoccolma non sono mai stata
ma sembrava qusi di essere lì, bellissimo il tuo resoconto e come l'hai descritta, attraverso le tue impressioni e i tuoi occhi
un caro saluto

Viviana B. ha detto...

Ma qualche foto no? Uffa! :-(

Gente Comune ha detto...

Siamo un blog collettivo.
Invitiamo te e i tuoi amici a visitarci
perchè il modo più bello per vivere è sorridere.
Ciao da tutti noi.
_____________________
Dalle parole di Madre Teresa di Calcutta: “Non aspettare di finire l'università, di innamorarti, di trovare lavoro, di sposarti, di avere figli, di vederli sistemati, di perdere quei dieci chili, che arrivi il venerdì sera o la domenica mattina, la primavera, l’estate, l’autunno o l’inverno. Non c’è momento migliore di questo per essere felice. La felicità è un percorso, non una destinazione. Lavora come se non avessi bisogno di denaro, ama come se non ti avessero mai ferito e balla come se non ti vedesse nessuno. Ricordati che la pelle avvizzisce, i capelli diventano bianchi e i giorni diventano anni. Ma l’importante non cambia: la tua forza e la tua convinzione non hanno età. Il tuo spirito è il piumino che tira via qualsiasi ragnatela. Dietro ogni traguardo c’è una nuova partenza. Dietro ogni risultato c’è un’altra sfida. Finché sei vivo, sentiti vivo. Vai avanti, anche quando tutti si aspettano che lasci perdere.”
_________________
Sicuramente Stoccolma è stata meglio del lago di Lugano.

GIALLOSANMARINO ha detto...

penso ci sia tutto...in una novantina di riGHE...sono stata con te e la semplicità del tuo racconto di sole emozioni che trapelano! ora la foto... ;D _marì

Federica ha detto...

il fasciatoio nei bagni degli uomini? questa è modernità!

elena ha detto...

hei ciao, mi hai fatto ricordare una città visitata tempo fa a dicembre... il mare ghiacciato e ancora nell'armadio quel cappello assurdo di provenienza russa con i peli.... la colazione con i dolci dai colori più disparati e tutti gli hot dog che ho mangiato dai gabbiotti per la strada...
ma il vasa, la nave del 17° secolo la hai vista? :) ciao bentornato

antonella ha detto...

Ogni tua frase ha riportato alla mia mente un'immagine!
Ti sei imbattuto nella parola che usano per pausa-caffe?

Valentina ha detto...

Io a Stoccolma non ci sono mai stata....dev'essere stato bello.... Sensazioni del viaggio?

bentornato a casa!!!

Les Pois ha detto...

ah che bello :)

Ernest ha detto...

che viaggio di parole!

Baol ha detto...

@ Maraptica: 'sta cosa dei turchi mi è proprio nuova guarda...
Le foto arriveranno (credo) :D

@ Caty: Ehm...ho un attimo perso il conto delle birre :D

@ la Cri: Dici? Mmmm, probabile :)

@ Debby: Ti consiglio di visitarla, è molto bella ma il turco, di calcio, non ci capisce un kaiser

@ ale: Le foto sono ancora in formato raw sul mio pc O___o

@ Melinda: Ho cercato di raccontare le mie impressioni attraverso le immagini che ho in testa :)

@ Zion: Grazie, è un bellissimo augurio

Baol ha detto...

@ Eleonora: Mi fa piacere siano arrivate le mie sensazioni

@ pesa: C'è stato solo all'andata, al ritorno erano (quasi) tutti svedesi...va detto però che la ryanair se lo cerca con quello squillo di trombe all'atterraggio, sembra che non se lo aspettino, l'atterraggio...

@ Ale[Tredici]: Sì, e mi fa piacere ti sia venuta voglia di visitarla!

@ takajiro: Io ho potuto fare solo infrasettimanale...il freddo fotonico l'ho provato la prima notte, in giro, ma forse era anche la birra ghiacciata, in mano :D

@ MissValerie: Grazie :)

@ Granduca: No no, non mi sono annoiato, non ho incontrato nessunissima bionda, non fare illazioni, illatore!!! :D

@ Adriano Maini: Sono contento ti sia piaciuto il mio racconto di viaggio. Al controllo bagagli per il ritorno il metal detector si è convinto che avessimo, io ed il mio amico, una faccia poco raccomandabile e quindi ci hanno fatto la perquisa (non corporale eh!!!)

Baol ha detto...

@ Pupottina: L'importante è che siano arrivate le mie sensazioni di viaggio :)

@ Ettore: Sono partito con un mio amico.
Sì la sorella gemella di lui medesimo.
Ho fatto un Ooooooooh al vuoto d'aria.
Grazie per il bentornato :D

@ MrsQT: Per mia fortuna, essendo un onnivoro, avrei potuto puntare il dito sul menù, a caso, e comunque avrei mangiato quello che mi portavano...però i menù erano in inglese e praticamente lo parlava chiunque (tranne noi...ma questa è un'altra storia) :D

@ I Filibustieri: E allora spero che quel cassetto venga aperto presto! :)

@ Blackswan: Grazie, davvero, per le tue parole! :)

@ Vix: Addirittura? Grazie :)

@ pOpale: Sì, soprattutto quelli che ti accompagnano all'aeroporto...ok, lo so, è pessima :DDD

Baol ha detto...

@ chaillrun: Beh, grazie chaill, mi fa piacere aver dato la sensazione di quel viaggio :)

@ Alberto: Ed è bello che siano arrivate :)

@ metiu: Certo, ma non ci sono stato, l'ho intravista (enorme) dall'autobus che ci portava in aeroporto :)

@ Simona: Sopravvissuto benissimo, per ora mi godo l'effetto Stoccolma

@ petrolio-muso: Mi fa piacere averla trasmessa, nella sua freschezza :)

@ valescrive: Mi fa piacere sia arrivato il mio stupore :)

@ Marica Bersan: Sì, queste sensazioni fanno parte del mio patrimonio.
Mi sa che mi devo far pagare dall'azienda turistica svedese :D

Baol ha detto...

@ Shaina: Chi è che diceva che ogni viaggio comincia con un passo? :)

@ Darjo: Grazie, ho cercato di farvi partecipi :)

@ MarKino: Può darsi ma, ti assicuro, la birra era davvero ottima :D

@ mr.Hyde: Mangiano molto calorico (ma, visto il freddo lo comprendo). All'aeroporto di Stoccolma ho mangiato polpette (di non so cosa, spero non delle mie omonime) con salsa tipo barbecue, piselli, purè e salsa di mirtilli, buonissima!!!

@ albafucens: Come ho scritto più sopra, mi fa piacere aver reso le mie sensazioni fino a farvele provare :)

@ Viviana B.: Arriveranno anche le foto :)

@ Gente comune: Beh, sì, ma non ditelo a quelli di Lugano :)
Benvenuti qui :)

Baol ha detto...

@ GIALLOSANMARINO: Ho cercato di darvi un'idea...metterò anche le foto ma non aspettatevi mica i capolavori di Maraptica eh! :)

@ Federica: Devo dire che sono molto molto avanti dal punto di vista dell'uguaglianza tra uomo e donna.

@ elena: Beh, io mi sono reputato coraggioso ad esserci andato a metà aprile ma tu mi hai battuto andandoci a dicembre :)
No, il Vasa non l'ho visitato (quante cose non ho ancora visto) e gli hotdog mi attiravano ma non ne abbiamo usufruito (ma abbiamo mangiato bene lo stesso) :)

@ antonella: Ho cercato di descrivere anche immagini, sì.
Sì, mi sono imbattuto nel loro "torta+caffè" e per fortuna c'erano pochi italiani in giro, già immaginavo i gruppi che additavano e sghignazzavano :-/

@ Valentina: E' una città molto bella e civile e spero che con quello che ho scritto nel post alcune mie sensazioni siano arrivate :)

@ Les Pois: Ti assicuro che anche la città è molto bella :)

@ Ernest: Speravo di farvi viaggiare con me, infatti :)

Pierluigi ha detto...

Post brillante, folgorante, direi proprio ABBAgliante.
Tanto per rimanere nel clima svedese.

strega bugiarda ha detto...

Grazie del magnifico viaggio, ogni frase, senza la limitazione di una immagine ha permesso alla mia mente di immaginarne e "vederne" infinite
bravo

Regulus21 ha detto...

Non si rifiuta mai un rosso! Cos'è, sei antisalentino oppure volevi garantire la tua salute fino in fondo? :D

Baol ha detto...

@ Pierluigi: Il tuo commento è molto lIKEAble, tanto per rimanere nel clima anche io :D

@ strega bugiarda: Grazie a te, cercavo appunto di far arrivare delle immagini attraverso le parole.

@ Regulus21: Io antisalentino? Ma se passo tutte le estati a Porto Cesareo :)
No, non ho accettato il rosso solo perché avevo gia bevuto la birra, non mischio mai :D

Regulus21 ha detto...

Ingenuo! Non fa male mischiare, fa male "tornare indietro": se bevi la birra, devi proseguire con qualcosa di più alcolico, quindi rosso, poi amaro, liquori e infine superalcolici :D
Vai ch'è una scheggia! Ma non guidare :P

Baol ha detto...

@ Regulus21: Ti assicuro che quell'ottima lager non mi faceva venire nessuna voglia di "andare avanti" :D

Gata da Plar ha detto...

Due giorni soli? ma molto intensi mi par di capire! ^^
Mi piace questo resoconto di viaggio, come vignette in bianco e nero, presente quei disegni (americani?) tutti puntinati? ecco...
:)

Lisa ha detto...

bel resoconto! ermetico ma intenso :)

Baol ha detto...

@ Gata da Plar: Sì, sono stati due giorni e mezzo, non sono bastati per vedere tutto ma sono bastati per vedere una gran bella città.

@ Lisa: Grazie, spero faccia apprezzare il posto.

Ilaria Pedra ha detto...

Adoro STOCCOLMA l'hai descritta benissimo!!! (io viaggio di nozze giorni 3, tutto il resto del viaggio Danimarca tutta o circa)

Andrea ha detto...

raccontare un viaggio per istantanee. Grande! Alcune talemtne forti che mi hanno ricordato la mia stoccolma in solitudine di qualche anno fa :/

Baol ha detto...

@ Ilaria Pedra: Ha entusiasmato tanto anche me e credo si capisca :)

@ Andrea: Intanto benvenuto e poi grazie! Devo dire che anche in solitudine deve essere una città particolare :)