09 luglio 2010

La metamorfosi reloaded

E' cominciato tutto alle tre di notte, ho sentito i rintocchi della campana della chiesa. Lui dorme a pancia in su, sta sognando credo, sono la sua coscienza, non la sua incoscienza. Una convulsione e si inarca sulla schiena come se qualcosa volesse scappare via; il dolore gli toglie fiato e parole ed ha solo lacrime che lucidano occhi sbarrati. La pelle della pancia si tende inconsapevole o insensibile all'urlo silenzioso di tutte le cellule; io stessa, annidata chissà dove dentro di lui, sento il male che prova; non so cosa sta causando tutto, forse un caso, forse era scritto. Ormai la pelle gli si è lacerata ed è stata sostituita da un carapace fatto di snodate, solide, placche. Non riesce ad emettere nessun suono, solo un sordo mugolio dalla bocca spalancata in cui sono spariti i denti e che sta diventando un muso fatto di lamelle. I suoi occhi ormai esprimono il dolore che sente, quello provato fino ad ora e quello che, sicuramente, è lì da venire; non posso fare niente se non guardare gambe e braccia trasformarsi in sottili zampe pelose ed altre due scoppiare fuori dai fianchi. Ormai di umano non c'è più niente, solo la sofferenza rimasta imprigionata dentro la sua testa; testa da cui, come ultima beffa, sono spuntate due lunghe antenne a scrutare il mondo. E' stremato e sull'orlo della follia ed io con lui; non posso lasciarlo così, l'unica cosa che posso fare è cancellargli il ricordo di tutto il dolore, sì, domani Gregor Samsa si sveglierà senza ricordare niente.

Questo più che un reloaded mi sa che è un prequel ma visto l'intento con cui sono nati, ci sta bene anche qui. Visto il libro, anche questo lo dedico al buon bro fabio.

16 commenti:

fabio r. ha detto...

onorato bro! sì, è un mediequel..direi, nè un sequel, ne un prequel, un dietro le quinte di uno dei giorni non narrati di gregor. La voce è quella della sorella (penso), l'unca traccia di umanità nella realtà disumana della storia.
bello as usual..
poi si confà (bello eh sto verbo, non te l'aspettavi confessa..) al mio romanzone su Josef K, no?
:-D

Maraptica ha detto...

Uno dei miei libri preferiti. Grande tormento e paura, convinta nei miei 13 anni di potermi svegliare scarafaggio a pancia in su... Bravo come sempre. Anzi aspetta, è poco... sei il migliore (ora si che ti vedo sorridere compiaciuto)!!! :*

simple ha detto...

E' il pezzo che mancava. Ed è scritto nel modo che mancava.

Mrs Quentin Tarantella ha detto...

ehhhh...
mò che dire...

(nulla)

On air: applausi (ci sono anche i miei)

Caty ha detto...

....come dire , oggi è la giornata giusta per questo...

Suysan ha detto...

Ve beh...sarò monotona.....ma che ti posso dire oltre che bravo?

... daisy... ha detto...

bella questa "rivisitazione" tutta tua della Metamorfosi... è stato un libro essenziale per me... mi ha schifato, mi ha commosso, mi ha messo l'ansia... non so ancora (a distanza di tanti anni) se mi sia piaciuto. Di sicuro mi è rimasto dentro e non sono tanti i libri che hanno avuto questo effetto su di me!

Anna Righeblu ha detto...

Quando lo lessi mi angosciò ma, allo stesso tempo, mi piacque tanto... sì, cercherò quel libro per leggerlo di nuovo
Ciao e buon weekend

Baol ha detto...

@ fabio: La voce ho pensato di farla fare alla coscienza perché è l'unica che poteva sapere esattamente com'era andata ;)

@ Maraptica: Mi ha inquietato di più il Processo :)
Sì, ho sorriso (abbastanza) compiaciuto :*

@ simple: Spero che Kafka mi perdoni allora :P

@ MrsQT: mò che dire proprio alla milanese eh? :P
Grazie per gli applausi

@ Caty: Avevi voglia di trasformarti in uno scarafaggio? O_____o

@ Suysan: no no, non sei affatto monotona :D

@ ...daisy...: Significa che nel suo essere così significativo ti è piaciuto :)

Baol ha detto...

@ Anna Righeblu: Mi aveva colpito così tanto quando lo lessi che non ho avuto bisogno di rispolverare niente per fare questo reloaded.
Buon weekend a te! :)

Pippi ha detto...

bello............che incubo però.......!
:-)

dawoR*** ha detto...

che affare terribilmente contorto è la scrittura...

:) dawoR***

Baol ha detto...

@ Pippi: Beh, sempre meglio di trasformarcisi davvero, no?
:-)

@ dawoR***: Concordo con te, spesso è un rimescolio di visceri...

albafucens ha detto...

devo dire che il libro mi è piaciuto anche se mi ha lasciato addosso un po' di inquietudine..

bravo,
brr... "orribilmente" fantastico :)

Gata da Plar - Mony ha detto...

Che schifo!!!! Non sopporto nè scarafaggi nè cimici!! Figurarsi leggere un libro dove un uomo si trasforma in 'sti esseri... brrrrrrrrr

Volo a un altro post che qui mi si sono arricciate le unghie! :DDDD

Baol ha detto...

@ albafucens: Diciamo che Kafka lascia l'inquietudine proprio per quel senso di normalità che pervade anche il racconto più assurdo

@ Gata: Però il libro è bello, per piacere a me che odio gli scarafaggi...