29 giugno 2011

21 giugno 2011

Il tuffo

Il cielo è di un azzurro che fa male, sfumato quel tanto che basta per non sembrare finto; guardo la linea esatta dell'orizzonte e mi calmo, arrivo anche ad immaginarmi il silenzio intorno. Il mondo a volte è un posto scomodo, soprattutto con i muscoli sempre in tensione, ed allora tiro su dal naso tutto l'ossigeno che posso e smetto di pensare, giusto il tempo esatto a prendere la misura tra me e l'infinito, fatto di blu scuro e profondo; e poi mi lascio andare ed il volo è un attimo eterno che finisce in una corona di schiuma. Il tempo di un respiro freddo e poi, di nuovo, la luce forte del sole.

13 giugno 2011

57%



Ricordo di aver visto quella partita in tv, per caso, perchè non uscii quella domenica.
Ricordo che, da buon antijuventino, ho goduto come un riccio.
Ricordo che il gesto fu rivolto ad uno dei giocatori che odiavo di più, Tudor.

Ma tutto questo ora non c'entra perchè trovo il video mooooolto più adatto ai risultati elettorali.

GRAZIE DI QUORUM

(lo so, questa è al livello dei peggiori titoli dei quotidiani sportivi)

Quanto a me (perchè, insomma, un po' di news dovrei darle), a parte il bellissimo risultato del referendum che mi sta facendo ridere e sorridere da oggi pomeriggio, sto, come al cazzo ma sto.

03 giugno 2011

Non dimenticar...


Come voterò l'ho già detto un po' in giro ma lo ripeto: tre grosSI SI ed una scheda nulla perchè ritengo che contrastare la privatizzazione dell'acqua ed il legittimo impedimento sia più importanti di quello che avanza.
Voi ricordatevi di andare a votare, è un referendum, l'ultima rappresentanza della democrazia popolare che ci è rimasta e poi, su, non è che c'è da scrivere niente, sono facili facili, quattro fogli con due caselle, uno con un SI e l'altra con un no, voi ci mettete una bella croce sopra e vi sbrigate in 5 minuti...e poi ve ne andate al mare belli tranquilli e SIcuri!